Tutorial smokey verde “al contrario”

Eccomi con un’altro video!

Stavolta ho pensato a qualcosa di non troppo complicato ma comunque d’effetto.

Per chi ha cominciato a prendere un po’ la mano con pennelli, polveri e matite ma non si sente ancora abbastanza sicura da tentare con un vero smokey eyes, questo è l’ideale!

Come spiego anche nel video ci sono alcuni passaggi non obbligatori ma che valorizzano molto il look:

-l’uso della terra sull’occhio

-l’uso dei glitter nell’eyeliner: potete sostituirli con eyeliner nero, argento, verde, o addirittura mettendo una matita bianca dopo le matite verdi ma prima degli ombretti

-l’uso di matita panna su arcata e contorno occhi

-l’uso di correttore illuminante sul contorno occhi

Sono i piccoli dettagli che fanno la differenza fra un trucco così così e un trucco professional ;)

Dipende da voi e da quanto tempo avete!! :))

Aspetto i vostri commenti…mi raccomando commentate, likate, piaciate :))

 

 

Annunci

Tutorial per allontanare gli occhi, delicato ed elegante

Video

OK ci siamo ce l’ho fatta!

Incredibile amisciiiiii…miracoloooooo!!
Tempo di registrazione, editing e caricamento di un video: un giorno e mezzo!!
Non mi par veroooo!!
Dunque vi racconto un po’ come l’ho partorito.
Anzi, lasciatemi prima dire che è un video terra-terra.
Sapete che non amo destreggiarmi in cose rocambolesche, io amo i trucchi veloci ed è quello che insegno a fare alla gente che incontro nei negozi (clienti si intende) o alle ragazze che vengono da me per le lezioni di autotrucco.
Per me, questa è la base, perchè nel quotidiano nessuno ha 40 minuti per farsi un trucco professionale (a meno che non vi chiamiate Ilaria e abbiate 40 minuti di treno che vi separano da Milano eheheheh).
E poi diciamocelo: se un mio video terra-terra dura 20 minuti, vi immaginate quanto durerebbe un trucco esagerato e mega sofisticato? Anche no, direi, non cerchiamo di scoprirlo!!
Ed ecco perchè ho deciso di fare questo trucco:
come spiego all’interno del video stesso, ho deciso di terminare un trio blush carino ma che non ne vuole sapere di finire…complice anche il fatto che una bella fetta è composta da un (orribile) bianco con glitterozzi che non saprei davvero come o su chi usare.
In genere amo i mat, oppure sì lo ammetto, amo anche i perlati e…oh si certo, come dimenticare gli eyeliner glitterati…ma questo…è veramente troppo!!
Comunque mi sono fatta coraggio: makeup artist sono, e dunque creativa, giusto? Quindi ho cercato un modo per FARLO FUORI.

Ho anche pensato di approfittarne per mostrare come allontanare occhi troppo vicini e infine, come da premessa, ho scelto di fare un trucco veloce e anche leggero, visto che fa caldo.

E se mi permettete, lo trovo un trucco davvero versatile: lo potete usare se andate a un matrimonio, in ufficio, per un drink con le amiche, per una cena fuori…no??

Spero vi piaccia, aspetto i vostri commenti, mi raccomando!!

Trucco veloce da giorno #1

Rieccomi qua!

Come ormai saprete (se mi seguite da un po’) amo i prodotti multiuso, soprattutto perchè usando spesso il treno o la metro per andare a Milano, preferisco sfruttare il tempo passato sui mezzo pubblici per truccarmi come si deve e con calma, e quindi avere un prodotto sfruttabile in più modi mi permette di ottimizzare lo spazio in borsa (se fosse per me mi porterei mezzo trolley da lavoro…).

Quindi riprendendo la logica di quest’altro articolo in cui davo consigli generici su come affrontare l’emergenza “trucco in treno” (ci sono diveresi articoli a seconda del tempo a disposizione, vi consiglio di leggerli tutti per lo meno per trarne uno spunto), eccomi di nuovo a suggerire prodotti e tecniche adatti all’uopo (mi piace usare i ‘paroloni’ :DDD )

[Per la base rimando a quegli stessi articoli, mentre con questa serie di look vi proporrò solo il trucco occhi con prodotti nuovi sul mercato…alla fine un fondotinta è un fondotinta, le tecniche per applicarlo non cambiano e i suggerimenti dell’anno scorso saranno sempre validi.]

Il primo look è realizzato con la palette di Shiseido di cui ho già ampiamente parlato.
Non è un caso che l’abbia scelta con toni tutti rosa…vediamo perchè e come l’ho usata.

Partiamo con tracciare una riga con una matita nera vicino alla rima delle ciglia e una “outer V”

Sfumiamole per bene

Fino a che diventino così


Stendiamo poi il bianco sulla palpebra mobile…

…sull’arcata sopraccigliare

e nell’angolo interno

Dovrebbe apparire cosi

Dopodiche procedere prelevando un po’ di rosa (quello esterno, per intenderci) e tamponiamolo delicatamente nella piega…

…giusto nell’angolo esterno…

…sfumando avanti e indietro per bene

Volendo potete terminare qua…


…oppure come ho fatto io, per dare un qualcosa in più, mettete anche il terzo colore della palette, un rosa ‘rosso’…bellissimo! Risfumate, finchè non ci saranno più ‘macchie’ di colore


Tanto mascara…(qui ho usato il New Look di Dior, il sample che ho trovato in Elle, essendo un sample è minuscolo e quindi perfetto per il trucco in viaggio! E fra l’altro è anche ottimo, sia per l’effetto del bulk, la ‘crema’, sia per lo scovolino, che è piccolo come nel sample. Non so voi ma io preferisco gli scovolini piccini che mi permettono di prendere tutte le ciglia e anche di colorare quelle inferiori senza sporcarmi.)

…e via! Occhio finito!

Ma…visti i colori…perchè non approfittarne e con un bel pennello da fard…

…dare un tocco anche alle guance? (Leggere, mi raccomando! Soprattutto perchè in treno potrebbe non esserci una luce adeguata…sugli occhi un po’ più forte va bene comunque, sulle guance no!)
Io qui ho usato un pennello piuttosto grosso, ma sicuramente troverete un pennello piccino da borsetta…
vi piace?

Mi raccomando ricordatevi di avere con voi anche una matita per sopracciglia!!
Un correttore e un gloss inoltre non guastano ;) e occupano pochissimo spazio!

Alla prossima!!

Ricetta #2

Follow my blog with Bloglovin!!

Ecco, questa è alla portata di tutti!! Per S. Valentino ci sta!!

Pasta ricotta e olive
ingredienti x 2pp:
180/200 g di pasta (lunga o corta è uguale)
150/200 g di ricotta
olive (meglio nere, se no taggiasche se no quelle normali) preferibilmente denocciolate, 15/20
sale per la pasta
olio q.b.
patè di olive (meglio nere) se vi piace e/o se avete poche olive

Cuocete la pasta come d’abitudine.
Una volta buttata la pasta nell’acqua prelevate l’equivalente di una tazzina di caffè di acqua di cottura.
Versate ricotta e olive ben tagliuzzate in una terrina capiente.
Aggiungete quasi goccia a goccia poca acqua (1 o 2 cucchiaini di quella di cottura che avete prelevato), in modo che la ricotta cominci a ‘squagliarsi’ e mescolate il tutto.

Scolate la pasta, versate nella terrina e mescolate il tutto.
Se vi sembra troppo asciutta, aggiungete a piacere: olio, acqua di cottura, patè d’olive, ricotta, in modo che abbia un aspetto più “cremoso” (ma non liquido) e che il composto si distribuisca bene sulla pasta.

Servite caldo, non c’è bisogno di aggiungere parmigiano.

Buon appetito!

Ila

Ricetta #1

Ultimamente, visto che fra un paio di giorni è San Valentino, su Facebook sono emerse alcune richieste di ricette sfiziose per la serata.

Non vi sto proponendo nulla di simile…però l’argomento mi ha fatto venire in mente che c’è un “piatto” (da me inventato :P) che ultimamente sto facendo spesso, che è sano (inteso come poche calorie ma anche perché contiene verdure antitumorali), sfizioso (almeno per noi), veloce, facile, che richiede pochi ingredienti ed è pure economico!!!

Cos’è? Si tratta di una pasta alle “3 verdure”.

Come si fa:

Si fa bollire abbondante acqua e la si sala.
Si versa la pasta (quantità a piacere, noi facciamo 180g in 2).
Nello stesso momento si versa questo prodotto ancora surgelato (io ne faccio circa metà busta per due persone) e un goccino di olio.

Considerate che la cottura della pasta richiederà più tempo del previsto, perché le verdure, essendo ancora surgelate, raffreddano l’acqua.

Assaggiate perciò la pasta 2 minuti dopo il tempo indicato sulla confezione della stessa.

Al momento opportuno, scolate, impiattate e servite con olio crudo a parte, che ognuno si verserà a piacere.

Condite anche con parmigiano reggiano…et voilà!

Questa ricetta, come dicevo, è semplice, sana e gustosa…perché le patate si ‘disintegrano’ un pochino, creando una specie di cremina molto sfiziosa, mentre il sapore di broccoli e cavolfiori (che io non amo e non ho mai mangiato prima) quasi non si avverte, ma si sente la loro consistenza quasi croccante.

VARIANTI:
Mi è capitato di avere una porzione minuscola di questo tris, ho quindi fatto la stessa ricetta aggiungendone anche un altro, forse di un’altra marca, con spinaci e altre verdure, ed è venuta abbastanza buona…la nostra preferita è però l’originale :DD

Potete comunque aggiungere altre verdure a vostro piacimento, però ricordate che, mentre quelle di questo tris richiedono solo pochi minuti di cottura in acqua bollente, altre potrebbero richiederne di più…se per es. usate le patate o i piselli, sia freschi sia surgelati, dovranno andare molto di più…
Se fate bene i vostri calcoli, potreste comunque riuscire a fare qualcosa di altrettanto sfizioso :D

E voi? Avete qualche ricettina sana/sfiziosa/facile/veloce da propormi??
Lasciate un commento!

Ila

3 minuti e pochi strumenti

Con così poco tempo, bisogna ottimizzare, saltare ciò che non è (per voi) indispensabile, giocare di fantasia, usare ciò che avete in più modi possibili, puntando su ciò che invece (sempre per voi) è importante!!

Per alcune sarà indispensabile curare la base, per un’altra sarà delineare gli occhi; per me spesso sono correttore e matita per sopracciglia…

Vi faccio alcuni esempi, basandomi su situazioni in cui mi sono trovata nonostante, come avrete letto in altri articoli, cerchi sempre di avere con me, in auto e in ufficio un kit per le emergenze.

CASO 1)

Poniamo che nel vostro cassetto della scrivania abbiate solo:

  • UN ROSSETTO O UN FARD O UNA MATITA COLORATA
  • UN CORRETTORE O UNA MATITA CHIARA
  • UN MASCARA

Saltate la base, prendete un rossetto o un fard o una matita (non bianca) e prelevate del colore con l’anulare, picchiettate solo all’esterno della piega dell’occhio e della palpebra mobile.

Se avete un correttore o una matita chiara a portata di mano, stendete il prodotto al centro e all’interno della palpebra mobile e sfumate col dito.

Nel caso, applicate del correttore anche sulle occhiaie.

Spennellate del blush sulle guance, o in alternativa, picchiettate e poi stendete con le dita del rossetto sulle guance.

Stendete del colore sulle labbra, rossetto o blush con del gloss sopra.

Minuti: 2

Date una passata di mascara.

Minuti: 1

Tempo totale: 3′

CASO 2)

Poniamo che nel vostro cassetto della scrivania abbiate solo:

  • UN MATITONE CHIARO (ROSA O ARANCIO)
  • UN MATITONE SCURO (GRIGIO, AZZURRO, BLU O VIOLA)
  • UN CORRETTORE O UNA MATITA CHIARA
  • UN MASCARA

Passate il matitone rosa o arancio nella piega dell’occhio, sfumate col dito.

Passate il matitone scuro nella V esterna dell’occhio, sfumate col dito.

Passate il matitone chiaro o la matita chiara o il correttore sulla palpebra mobile, angolo interno. Sfumate

Minuti: 2

Date una passata di mascara.

Picchiettate il matitone che più somiglia a un colore di rossetto/gloss.

Minuti: 1

Tempo totale: 3′

CASO 3)

Avete soltanto:

  • FONDOTINTA
  • MATITA SCURA
  • MASCARA

Stendete velocemente il fondo, assicurandovi però di farlo bene, cioè ripassando con le dita su tutto il viso per togliere eventuali striature.

Minuti: 1′

Passate la matita nella V esterna dell’occhio, sfumate col dito verso l’interno e nella piega. Se la matita non è nè nera nè marrone, con una quantità veramente infinitesima di fondo cercate di ritamponare sopra alla matita (perchè è strano vedere una piega verde o blu, almeno io non ce la vedo… :D ). In questo modo otterrete una piega più ‘profonda’ ma con un colore più naturale.

Mi raccomando, se il fondo non è del vostro esatto colore, partite dal centro e sfumate verso l’esterno, senza aggiungerne altro, così il distacco col collo sarà minore.

Minuti: 1′

Stendete il mascara e se avanza tempo e li avete, stendete blush o gloss o correttore o una matita chiara. In particolare, il correttore e la matita chiara li potete usare per illuminare la palpebra mobile, l’angolo interno e l’arcata sopraccigliare.

Minuti: 1′

SE AVETE 18 MINUTI

SE AVETE 18 MINUTI

In questo caso riuscirete a fare un make up completo e duraturo degno di una makeup artist!

Come sopra, stendete la base con pennello o spugnetta; se avete le mani pulite, potete premerle contro il viso per fissarlo ancora di più alla pelle (tranne per i fondi in polvere).Ricordatevi che avendolo a disposizione, potete usare il correttore verde, sotto al fondo, per camuffare rossori. 3’
Applicate il primer oppure la matita bianca sulla palpebra mobile e tracciate la matita nera vicino alla rima superiore.Le matite faranno un effetto primer ma possono essere anche messe sopra al primer vero e proprio, farà resistere il trucco ancora di più. 1’
Con un pennello soffice prelevate l’ombretto bianco (o beige) e stendetelo su tutto l’occhio, otterrete una base uniforme.Insistete sull’angolo interno e sulla zona fra l’occhio e la tempia, creerete una specie di definizione dello spazio in cui porre il makeup che farà incredibilmente risaltare il colore.Sarà anche più facile eliminare l’eccesso che eventualmente finirà fuori dall’occhio. 1’
Con un pennello piccolo e sottile, prelevate poco nero (comunque un colore scuro) e stendetelo delicatamente partendo dall’esterno verso l’interno di ciascun occhio. Sfumate con un pennello soffice ma non grande. 1’
Ripetete quest’ultima operazione usando il colore predominante che vorrete dare al trucco (per esempio viola scuro se volete un effetto viola). Sfumate con un pennello soffice e grande.Prelevate un colore chiaro abbinato o in contrasto a quello scuro, applicatelo all’interno dell’occhio e sfumate ancora (per esempio lilla). 1’
Se vi sembra che ci siano ancora troppi contrasti o che gli occhi non siano identici, risfumate del bianco sempre con pennello soffice e grande per uniformare, con movimenti circolari.Una volta convinte del risultato, spolverate via l’eccesso di trucco nell’area circostante l’occhio.Illuminate l’arcata sopraccigliare con un ombretto bianco o beige perlati (non troppo appariscenti, piuttosto meglio panna o bianco opachi) che glitterati!!).Se lo ritenete necessario o piacevole, applicate la matita nera, bianca o colorata nella rima inferiore o nella waterline ed eventualmente fissate con ombretto (sconsigliato per chi indossa le lenti a contatto).Se non siete sicure della definizione dei bordi, potete passare un po’ di fondo o di correttore fuori dall’occhio, anche per ‘pulire’ la zona da eventuali particelle di trucco. 6’
Dopodiché, scolpite il viso con blush e terra utilizzando il pennello, disegnando una sorte di 3: tempie, zigomi e mento, ma senza esagerare.Spolverate un po’ di cipria su tutto il viso con un pennello grande, per fissare il tutto (sì, anche sull’occhio). 2’
Applicate il mascara tirando l’occhio verso l’esterno (così le ciglia si separano per bene), passando diverse ‘mani’ e QUASI CHIUSO. 2’
Picchiettate il rossetto sulle labbra, premete e ripassate (non stendetelo direttamente), così il colore resterà più a lungo, oppure disegnate le labbra con la matita e applicate il gloss, sfumandola (così non rimarrà il tratto definito col ‘vuoto’ in mezzo…orroreee!!).Passate la matita delle sopracciglia fino a riempirle, senza esagerare. 1’

SE AVETE 12 MINUTI

SE AVETE 12 MINUTI

 

Anche in questo caso creeremo una sorta di base cui poter aggiungere eventuale altro makeup, ma probabilmente non ce ne sarà bisogno, perchè sembrerà già completo, ma sobrio, leggero.

Come per la versione in 6 minuti, stendete la base con pennello o spugnetta; se avete le mani pulite, potete premerle contro il viso per fissarlo ancora di più alla pelle (tranne per i fondi in polvere). 2’
Applicate e sfumate la matita bianca sulla palpebra mobile e tracciate la matita nera vicino alla rima superiore.Queste matite faranno un effetto primer. 1’
Con un pennello soffice prelevate l’ombretto bianco (o beige) e stendetelo su tutto l’occhio, otterrete una base uniforme.Insistete, ma non troppo, sull’angolo interno e sulla zona fra l’occhio e la tempia, creerete una specie di definizione dello spazio in cui porre il makeup che farà risaltare il colore.Sarà anche più facile eliminare l’eccesso che eventualmente finirà fuori dall’occhio.Con un pennello piccolo, prelevate poco nero (comunque un colore scuro) e stendetelo delicatamente partendo dall’esterno verso l’interno di ciascun occhio.Risfumate il colore chiaro usato prima all’interno.Se lo ritenete necessario o piacevole, applicate la matita nera, bianca o colorata e/o l’ombretto nella rima inferiore o nella waterline.

Aggiungete il colore predominante più scuro (es. viola), in piccola quantità e molto ben sfumato, eventualmente aggiungete anche il bianco o il colore predominante chiaro (es. lilla).

Una volta in ufficio potrete aggiungerli e migliorare ulteriormente il look.

5’
Dopodiché, scolpite il viso con blush e terra utilizzando il pennello, disegnando una sorta di 3: tempie, zigomi e mento, ma senza esagerare; la luce probabilmente non è quella ottimale.Spolverate un po’ di cipria su tutto il viso con un pennello grande. 2’
Applicate il mascara tirando l’occhio verso l’esterno e QUASI CHIUSO. 1’
Picchiettate il rossetto sulle labbra, premete e ripassate (non stendetelo direttamente), così il colore resterà più a lungo, oppure stendete un gloss. 1’

SE AVETE 6 MINUTI

SE AVETE 6 MINUTI

In questo caso, creeremo una sorta di base, così poi appena avrete del tempo potrete aggiungere altro makeup.

Stendete crema correttore e fondo con pennelli e spugnette, vi aiuteranno a non toccare direttamente la pelle del viso con le dita che purtroppo durante i viaggi non è facile tenere pulite!
Potete metterlo anche sugli occhi per un effetto primer, ma sfumando bene e tamponando della cipria o un ombretto beige.
2’
Picchiettate leggermente la matita nera sull’angolo esterno dell’occhio, e la matita bianca nella rima inferiore e, se volete, sulla palpebra mobile, sfumandole insieme con dita o pennello.
Il trucco della matita bianca nella rima aiuterà a farvi sembrare più ‘awake’ (sveglie) anche se state bramando un caffè!!
2’
Dopodiché, scolpite zigomi e guance con blush e terra utilizzando il pennello, mentre con il dito anulare picchiettate un po’ di blush o terra nella piega dell’occhio e sfumate con il medio.
L’effetto dovrà essere molto naturale, un tocco appena, così se e quando avrete tempo, potrete aggiungere altri colori.Spolverate della cipria su tutto il volto, fisserà il trucco.
1’
Applicate il mascara tirando l’occhio verso l’esterno (così le ciglia si separano per bene) e QUASI CHIUSO, in questo modo sarete sicure di non sporcarvi, ma solo una passata: in questo modo se avrete tempo e modo di mettere altro ombretto (che inevitabilmente sporcherà ciglia e mascara) potrete mettere altri strati di mascara senza ottenere l’effetto ciglia incollate (perchè uno strato solo non fa spessore).
Stendete un gloss neutro o colorato ma piuttosto trasparente: per metterlo non avrete bisogno né di specchio né di troppa precisione.
1’

Avete presente quando avete una riunione importante di…

Avete presente quando avete una riunione importante di prima mattina ma vi alzate tardi e non avete quasi il tempo di lavarvi i denti, figuriamoci di truccarvi?

Dopo aver letto questo articolo scoprirete come organizzare un piccolo-grande beautycase e a sfruttare quei pochi minuti che avete a disposizione in auto, sul bus o sul treno!

Inoltre questo kit diverrà il vostro principale “strumento di lavoro” anche per quando avrete molto tempo a disposizione per truccarvi, perché sarà la combinazione perfetta di ciò che preferite e di ciò che è semplice da usare.

 PREMESSE

Primo segreto: innanzitutto dovrete essere organizzate; dovrete quindi procurarvi il materiale necessario – un kit sempre pronto per le emergenze – da sfruttare in questi casi. La vostra pochette dovrà quindi essere sempre perfetta e pronta all’uso, (matite temperate e pennelli o spugnette puliti inclusi) e conterrà gli elementi base. Tenete presente che io in genere, per essere sicura al 100% di avere sempre del makeup con me, oltre al kit da borsa, tengo dei minikit anche in auto e in ufficio, e più volte mi sono stati utili se dimenticavo il kit da borsa a casa…

Secondo segreto: adottare dei prodotti multiuso o di taglia piccola (leggi anche campioncini) per ottimizzare lo spazio.

Riuscirete ad ottenere un make up impeccabile senza portarvi dietro 10kg di cosmetici. È meglio che lo abbiate sempre con voi in borsa, perché potrebbe tornarvi utile per un ritocco veloce.

Ovviamente è preferibile che alcuni step vengano eseguiti a casa, perché sarete più comode o perché avrete una luce favorevole o perché avrete necessità di usare le dita e quindi avere le mani pulite, come per esempio la crema e il fondotinta; vedremo comunque come fare anche quando non c’è tempo nemmeno per quello!

Inoltre come noterete, alcuni accorgimenti sono adatti ai lineamenti più regolari e comuni. Se avete gli occhi vicini o distanti, per esempio, dovrete riadattare la stesura dell’ombretto che ho descritto con quella che si adatta di più alla vostra forma.

Terzo segreto: bisogna imparare ad essere un po’ giocolieri, come per esempio faccio io in questa foto:

3 ombretti in una mano

3 ombretti in una mano

Gli elementi base

  • un campioncino di una crema idratante
  • il vostro fondotinta preferito, ma prendete in considerazione anche una formulazione diversa, più comoda, come potrebbe essere quella di un fondo minerale o comunque in polvere; io personalmente uso un fondo in ‘capsula’ senza specchietto, così prelevo il fondo e tolgo l’eccesso passandolo sull’altro lato.
    Una buona alternativa anche in questo caso è l’uso di un campioncino. Di solito vengono allegati nelle riviste o regalati con gli acquisti in profumeria, ed essendo distribuiti in bustine sottili, sono facili da riporre anche nel portafoglio!
  • se vi serve, il vostro correttore, di un colore neutro, o se ne avete proprio bisogno, procuratevi una palettina con più colori (es. Wet’n’Wild, Essence, Makeupforever)
  • una matita doppia, bianca e nera (es. Kiko, Essence)
  • un mascara, meglio se in minitaglia
  • una matita per sopracciglia (con tappo con pettinino, es. Broadway, che da un lato ha la mina, dall’altro la cera fissante)
  • una cipria compatta
  • un gloss, un rossetto o una matita, dipende da cosa preferite
  • ombretti (ES)
  • primer occhi
  • pennelli
  • eyeliner (EL)
  • salviettine umide, fazzoletti, veline blot

 

  • NOTA OMBRETTI BLUSH E TERRA:
  • Abbiamo diverse alternative, combinabili fra loro:

    1) Palettina di ombretti di vari colori, alcuni da usare anche come terra e fard. Considerate che ci sono palettine personalizzabili: metterete i colori che usate più spesso (che io chiamo PREDOMINANTI), ma anche il bianco e il nero per le sfumature, oppure un beige brillante e un marrone cupo opaco (che io chiamo DI SUPPORTO). Inoltre in queste palette spesso è possibile mettere delle cialde utilizzabili anche come ombretti e fard/terra. Assicuratevi di scegliere dei colori che vi stiano bene in entrambi i casi.

    Marche suggerite: Madina, Mac, Art deco
    Esempio di una nuova palettina Madina che farebbe proprio al nostro caso…

    2)    Ombretti mono o duo in diverse varianti (in cui includere anche le sfumature di supporto).

    Marche suggerite: Essence, Madina, Kiko

    3)    Ombretti in stick (tipo eyetech e kohl kiko, art deco, collistar, particolarmente comodi perché costituiti da colore e applicatore nello stesso prodotto) o dei matitoni (tipo shadestick mac o kiko). Questi ultimi sono meno consigliati d’estate perché si ‘sciolgono’ soprattutto una volta messi, mentre le polveri rimangono bene o male inalterate.

    Marche suggerite: Kiko, Art deco, Collistar, Mac.

  • NOTA PRIMER OCCHI:

Se non volete comprarne uno apposta per questo kit, procuratevi un vecchio correttore a pennellino che avete terminato o quasi e intingetelo nel vostro primer, chiudete e riponete nella pochette. Ogni volta che lo userete, vi preoccuperete di ‘ricaricarlo’ per la volta successiva.

  • NOTA PENNELLI:

Vi sconsiglio di mettere in questa pochette i vostri pennelli più costosi, perché se ne perdete uno vi scoccerà incredibilmente. Sul tipo di pennello, dipende dalle vostre abitudini. Esistono pennelli retraibili, pennelli economici ma comunque performanti. Personalmente ne porto 2 o 3 per gli occhi, più uno per il fard comunque utilizzabile anche per sfumare l’ombretto. Dipende comunque molto anche dalla vostra bravura nell’usarli, nelle mani giuste un pennello può essere molto versatile. Sta a voi stabilire di quali non potete fare a meno ed eventualmente esercitarvi per imparare a farne usi diversi.

  • NOTA EYELINER:

Vi sconsiglio di provare ad applicare l’EL su mezzi in movimento perché è complicato, potrete ovviare usando matite e ombretti (lo conoscete il trucco del collirio?) o aspettando di essere in ufficio per applicarlo con calma e mano ferma.

  • NOTA SALVIETTINE:

Può essere utile avere a portata di mano delle salviettine igienizzanti (se volete usare la mani anche sul viso) o struccanti (se pensate di averne bisogno).

I fazzoletti possono essere utili anche da mettersi in grembo per non sporcarsi i vestiti.

Le veline blot possono essere comode durante il giorno per tamponare l’eventuale unto della pelle.

COME SCEGLIERE I COLORI PREDOMINANTI

In genere consiglio di usare un trucco in contrasto col proprio colore di occhi (vedi teoria dei colori), ma a me piace anche coordinare il trucco all’abbigliamento oppure farlo in contrasto se un certo colore di ombretto non mi sta bene. Per esempio trovo che il marrone mi ‘sbatta’ un po’, visto che sono molto pallida; in questo caso uso l’oro o l’arancio.

Altre volte se mi vesto di viola, faccio il trucco verde/oro oppure verde, oro e viola.