Ma è già primavera?

Siamo a fine maggio. Normalmente a questo punto dell’anno io, che d’inverno sono una specie di zombie, di solito ho una leggere doratura, per lo meno nella parte alta del corpo.

Quest’anno ovviamente no, perchè da me piove copiosamente per settimane, lasciando uscire il sole giusto per qualche ora o per un giorno o un giorno e mezzo.

Quindi, per la prima volta, mi sono trovata già svariate volte nella situazione in cui avendo un evento, il giorno prima pioveva a dirotto, ma il giorno X c’erano cielo terso, un sole da Sahara e 25 gradi.

Dunque oggi vi svelo i trucchetti che ho adottato per non sembrare proprio una mozzarellina e fare una modesta figura :))

Ovviamente è tutto in chiave ‘blogger’ quindi immagino siano altre blogger a trarre il maggior vantaggio dalla lettura di questo post :))

Powershot sx210 is (Canon)

Powershot sx210 is (Canon)

Scegliete cosa mettere – PRIMA DI TUTTO IL RESTO – per sapere esattamente su cosa dovrete concentrarvi ed assicuratevi di avere messo in carica tutti i vostri dispositivi, nonchè di avere le schede SD vuote e pronte all’uso. Se non fossero carichi   o se aveste bisogno di svuotare le SD, il tempo necessario alla preparazione potrebbe essere sufficiente per farlo, quindi non saltate questo step.

sandalo Michele Santella

sandalo Michele Santella

Per l’outfit, ricordate di partire dalle scarpe che avete intenzione di mettere, e controllate che siano pronte all’uso: tacco, laccetti, fascette, suola etc etc. Provatele, accertatevi che siano in ordine e che ‘ce la possiate fare’ in termini di altezza tacco etc e di avere una borsa da abbinare, sufficientemente grande a seconda dell’occasione (v. anche ultimo paragrafo).

Raccogliete i capelli in modo che un’eventuale piega fatta la sera prima non si rovini. Se li avete stirati potete usare una fascia per capelli e un mollettone, se li avete arricciati, usate dei becchi per tirare su 4 o 5 ciocche attorcigliate (così una volta sciolte saranno belle definite) e gli altri capelli con un elastico o mollettone.

Infilatevi in doccia con un buon gommage da corpo da passare sulle gambe umide.

Se non ne avete uno da corpo o avete la pelle delicata, optate per uno da viso; in questo caso magari non bagnate più di tanto le gambe, altrimenti lo scrub, già molto fine (visto che è per la faccia) non funziona bene.

Passatelo bene sulle zone ‘difficili’ e spesse, di solito le ginocchia.

Se non avete un esfoliante, per lo meno bagnatele, anche se avete fatto la doccia da poco: quando i peli sono umidi (NON BAGNATI solo umidi) tendono a stare più diritti e a facilitare la ceretta o il passaggio della lama. (Se non avete voglia di entrare in doccia, passate un asciugamano umido sulla pelle, funzionerà comunque). Approfittate per passarlo anche sui talloni.

Asciugate le gambe ma non troppo, per conservare l’umidità.

Subito dopo, passare all’ “allisciamento” delle suddette: non c’è mai il tempo per una vera ceretta, ma per una veloce passata di rasoio sì.

satinperfect philips

Procedete quindi col rasoio. Io uso il Satin Perfect Philips con la testina apposita (quella in foto è la testine epilatrice, invece). Lo adoro perchè si può usare anche senza filo, visto che ha una batteria interna ricaricabile che dura tantissimo (se volete una recensione completa sarò felice di farla…lasciatemi un commento!). In più, a differenza dei rasoi con lama, siete sicure di non ferirvi…vi immaginate? Gambe pallidine e in più, per giunta, piccole macchiette rosse…BRRRR.

Se dovete fare le ascelle, invece, asciugatele (in ogni caso) con del borotalco, che assorbe sudore e acqua.

Son sincera, questo è un punto dolente – anche in senso fisico. Sono operazioni che fanno perdere del gran tempo e se usi l’epilatore o la cera, anche dolorose. Chissà se prima o poi per Natale mi arriverà uno di quei bei macchinari per farsi la luce pulsata a casa? [messaggio subliminale per fidanzato e parenti…]

nee 367

Se avete optato per scarpe aperte, passate una crema per piedi sulle dita e sui talloni, di solito screpolati, e sistemate le unghie. Scegliete uno smalto del colore che volete ma perlato, perchè eventuali difetti nell’applicazione si vedranno meno. Inutile dire che uno smalto chiaro e neutro sarà più facile da mettere: se sborderete praticamente non si vedrà.

Io di solito uso il Nee 367, una via di mezzo fra l’oro e l’argento (qua sembra molto più giallo/verdognolo che dal vivo), molto discreto ma che comunque dà alle unghie un aspetto curato.

Se dovete farvi anche le mani, pensate prima a loro e poi ai piedi, così mentre li farete le unghie delle mani si asciugheranno. E non preoccupatevi di rovinarlo. Di solito anche se abbiamo lo smalto fresco, se lo dobbiamo applicare da qualche altra parte si riesce a non rovinarlo perchè stiamo facendo un tipo di operazione dove abbiamo sempre le mani sott’occhio. Optate per lo stesso smalto, ovviamente.

Una volta fatto questo passaggio, con lo smalto asciutto, cercate un prodotto per dare un pizzico di colore alla pelle delle gambe, specie se siete chiare come me e/o avete qualche venuzza verde/blu che traspare dalle pelle.

Al supermercato dovreste trovare ancora la crema Venus che ho io, del quale però non gradisco particolarmente il profumo (come capita spesso con questo tipo di crema) quindi ho deciso di fare altrimenti:

erborian BB cream

mac-to-the-beach-bronze-body-oil

mac-to-the-beach-bronze-body-oil

uso il bronzer liquido di MAC (che non ha pigmenti ma solo microglitter oro-bronzo) miscelato alla BB cream Erborian (che comunque è troppo arancione per il mio volto).

In questo modo il colore della BB viene mitigato dalla trasparenza del bronzer e ottengo una coprenza minore.

play Givenchy – latte per il corpo (questo in foto è il profumo)

bb essence

In alternativa optate per una BB cream qualsiasi, magari miscelatela con una qualsiasi crema corpo per non dare troppa coprenza.

Ho provato per esempio quella di essence e l’ho miscelata con il lait pour le corps Play di Givenchy che ha un ottimo profumo.

Un pizzico di uno e dell’altro nel palmo della mano e comincio a stenderlo sul polpaccio, scendo fino al collo del piede, sfumandolo bene, e poi su verso il ginocchio, senza dimenticare anche la parte davanti della gamba. Eventuali imperfezioni, anche un po’ evidenti, NON VANNO COPERTE come fareste con una discromia sul viso. Rischiate l’effetto macchia. Non dobbiamo avere gambe da copertina, vanno giusto scaldate un po’ e rese un po’ meno mozzarelline :)

Notare che USO LE MANI. Sicuramente non userò una spugnetta che darebbe un finish troppo compatto e uniforme e facendo sembrare le gambe davvero truccate. Si potrebbe usare un pennello piatto ma temo che ci vorrebbe troppo e farebbe delle striature. Forse un pennello tondo sarebbe l’ideale. Ma in questi casi ho fretta, e faccio così :)

Fate asciugare e intanto, procedete col trucco.

Una volta a casa facevo solo, **SOLO** (e solo se avevo voglia) la base: crema, fondo e correttore, e facevo tutto il resto in treno o metro. Il risultato era che quando incontravo l’omino per comprare il biglietto, mi guardava strano: avete presente come siete con solo la base fatta? Peggio che struccate. Sì, perchè praticamente si annullano quasi tutti i tratti. Un obrobrio. (Ma la cosa più buffa erano le facce dei controllori che passavano, assistendo ai vari step del makeover :DDD ).

Poi, una volta che non volevo portarmi dietro la solita valanga di prodotti, ho fatto così: ho messo tutto tranne matita/e, ombretti, mascara e forse ho messo un gloss, non ricordo.

Morale: una ‘gnocca’ paura. A parte che, avendo i capelli belli vaporosi (me li ero fatti mossi) e un bel vestitino, stavo bene di default :D

Era un trucco “naturale” ma non nel senso classico (non avevo ombretti marroncini per l’appunto…non avevo proprio truccato gil occhi): il viso mi piaceva perchè era oggettivamente più bello senza che si scorgesse che fossi truccata, e gli occhi…be’ erano i miei, nè più nè meno. Ma, modestamente parlando, se con il trucco occhi che mi faccio io mi vedo strabenissimo, senza trucco non è che mi veda male…mi vedo normale. Non so se ho reso l’idea :DD

Quindi se volete truccarvi in metro o in treno come faccio io, ma non volete spaventare nessuno :D procedete così:

1) a casa, applicate crema, correttore per occhiaie, correttore per imperfezioni, fondotinta

2) fate le sopracciglia e stendete il primer occhi

3) spolverate blush, terra, e, opzionali, illuminante e cipria (opzionali nel senso che non cambia molto metterli a casa o dopo, chi vi guarda non noterà certo che siete senza cipria), spruzzate acqua termale o fix plus (per fissare).

palettine e cipria essence

Scegliete quindi il trucco per gli occhi e mettete i prodotti in una pochette. Ricordate di inserire anche i pennelli necessari, uno specchio, un correttore, un gloss o un rossetto, possibilmente dal colore neutro oppure trasparente, di modo che sia facile fare un touch up anche senza specchio o senza una buona luce. Anche un blush da ritoccare potrebbe essere utile, così come un elastico e/o una molletta, una spazzola o un pettine da borsetta, un campione di profumo, dei fazzoletti e/o salviette umide.

Torniamo alle gambe. Potete scegliere (è opzionale) di fissare o comunque colorare ulteriormente le gambe con delle polveri: magari con la cipria colorata troppo chiara per il viso, quel blush che non vi piace etc. Forse mescolandoli tra loro otterrete qualcosa di valido. Ma ecco, non è questo il momento di fare esperimenti quindi fatelo solo se avete tempo in più :) e comunque sempre con mano MOOOOLTO leggera.

Potete anche decidere di applicare qualcosa (se non lo stesso mix fatto per le gambe) sul decolletè in modo da illuminarlo MA NON ESAGERATE e state su toni più chiari, nel dubbio.

Se sul decolletè avete le lentiggini e un brufolino e cercate di mascherarlo, attenzione: la zona intorno sarà uniforme e il resto no. Quindi usate qualcosa di veramente light e trasparente.

multicurl

Controllate i capelli e, se avete ancora del tempo a disposizione o se fosse necessario, sistemateli. Spesso per queste occasioni amo farmeli mossi.

Di solito ci penso la sera prima con la Multicurl Imetec (mia adorata, mi ha salvato in un sacco di occasioni, private o lavorative – nel senso che la uso anche sui set o per le spose) che è davvero il top perchè fa risparmiare un sacco di tempo, visto che una volta accesa ci mette 3 secondi ad essere pronta e che non ha tempo di posa.

Faccio così: raccolgo i capelli davanti e arriccio i capelli dietro. Poi li sciolgo poco a poco in modo simmetrico (una ciocca a destra, una a sinistra, più o meno uguale) e le arriccio, e così via. Alla fine, passo un po’ di crema fissante (di Kerastase) da metà delle lunghezze fino alle punte, per dare definizione, togliere il crespo e fissare in modo morbido. Ho questo prodotto da tanti anni, non so nemmeno se la facciano più ma sicuramente potete farvi consigliare dal parrucchiere qualcosa di simile (è un prodotto professionale preso in un salone).

Il giorno seguente ritocco 2 o 3 ciocche con la Multicurl (o per l’appunto, con i becchi o qualche bigodino adesivo che metto sin da subito).

vestitino maggie jeans

Vestitevi, mi raccomando, se l’evento è di giorno non scegliete qualcosa di troppo vistoso. E’ vero che non si è mai troppo eleganti però se andate a un evento beauty con altre blogger e vi presentate con abito da sera in paillette alle 10 del mattino…

Idem per la scollatura e lunghezza dell’abito.

Controllate l’effetto finale sulle gambe allo specchio, non scordate un coprispalle o una giacchetta (io adoro i coprispalle perchè li posso legare alla borsa e trattare come degli ‘straccetti’, persino perderli, perchè sono capi notoriamente economici, facili da lavare, leggeri e poco impegnativi, ma che a un certo orario possono venir comodi per coprirsi da quella punta di freddo che inevitabilmente arriva).

sony xperia J

Controllate di avere tutto il necessario in borsa: macchina fotografica con SD, cellulare, agenda, una penna, indirizzi da raggiungere, bigliettini da visita, portafoglio, soldi. Prendete gioielli e bijoux che volete indossare e infilateli in borsa, li potrete mettere senza perdere tempo inutilmente, una volta in auto o sui mezzi pubblici.

hmprod

Quando vado a questi eventi, specie se sono più di uno e sono in punti della città che non conosco o se so già che dovrò camminare un po’, insomma praticamente sempre, infilo in borsa un paio di ballerine. Anzi, esco con le ballerine e i tacchi li metto in borsa. In particolare ne possiedo un paio di H&M pagate meno di 10€. Sono estremamente leggere, morbide, poco ingombranti.

Ambra Caleidos

Attenzione, la borsa deve contenere tutto comodamente. Non cercate di riempire ogni buco per uscire con una pochette quando volete portare con voi mille oggetti. Rischiate di romperla o peggio di perdere qualcosa. Usate una borsa forse meno glam ma capiente il giusto (anzi, pure di più). Nulla vi impedisce, fra l’altro, di usare un ‘borsone‘ e di inserirvi una clutch. Una volta arrivate all’evento, se c’è un guardaroba (di solito c’è), mollate il ‘borsone’ con scarpe, acqua, agenda e tenete solo la clutch con cellulare, soldi, gloss. Può essere utile lasciare a casa il mega portafoglio (io ne ho uno davvero enorme) a favore di una bustina/porta monete/portafoglino di Hello Kitty :D

Mettete dentro l’indispensabile e via.

images

Non dimenticate gli occhiali da sole con la loro custodia e una bottiglietta d’acqua, a girare viene sempre una gran sete!

Spero che questo post vi sia stato utile!

Invito tutti ma soprattutto le blogger, a contribuire coi vostri commenti:

Voi come fate? Quali suggerimenti dareste a una blogger alle prime armi? :D

Annunci

Rossetti a ‘nastro’ (adesivi) usati da Clio

Ciao ragazze,

post velocissimo, solo per consigliarvi la lettura del post della mia amica Luisa in merito a questo strano prodotto…

http://www.luisabeautyland.com/2012/10/clio-real-time-vi-presento-il-lipstick.html

Io non li trovo particolarmente belli, sexy, comodi (sono quasi certa che riuscirei a togliermelo nei primi 5 minuti solo per il fastidio di avere una pellicola sulle labbra) ma come dice Luisa, per uno shooting particolare o per un look un po’ esagerato possono essere adatti.

Voi cosa ne pensate?

A presto!!

EDIT: leggi l’articolo che ho scritto su dove trovare i rossetti a nastro in Italia, quanto costano e cos’altro ci propongono sul tema!

Trucco Minerale: Youngblood (e una novità per me :) )

Ciao ragazze,

finalmente svelato il mistero eheheheh…ebbene sì, il nuovo brandi di trucco minerale è proprio Youngblood, il brand californiano ormai celeberrimo negli U.S.A.

Non voglio dirvi molto per ora perchè avrò l’opportunità di scoprire molto di più fra pochi giorni, infatti lavorerò per questo brand presso l’Excelsior di Corso Vittorio Emanuele a Milano :)))) e avrò quindi modo di imparare tutto quello che c’è da sapere!

Se mi seguite anche su FB saprete che domenica c’è stato un aperitivo (all’Armani Hotel *___*) grazie al quale noi, (6 truccatori professionisti) che faremo parte del team del negozio, abbiamo conosciuto il management americano e italiano, anche Pauline Youngblood (la fondatrice), mentre lunedì abbiamo fatto un corso teorico e pratico con il trainer internazionale.

Ovviamente abbiamo già capito diverse concetti importanti: è un makeup ad alta resa, molto coprente o molto leggero a seconda delle necessità, veloce e facile da stendere (un tatuaggio si copre al 95% in 5 minuti, basta seguire i 3 step suggeriti), la gamma colori è vasta, i pennelli ottimi, le formulazioni e i formati soddisfano ogni esigenza. Insomma, pur nascendo come makeup correttivo e per coprire imperfezioni, cicatrici, tatuaggi, nel tempo si è trasformato in un brand adatto anche a persone non affette da problemi di questo tipo.

Io sono molto contenta di essere stata selezionata per questo progetto, i colleghi sono  tutti validi e molto esperti, avrò quindi modo di imparare anche da loro, oltre che dal nostro trainer. E poi è bello sapere che lavori con prodotti validi, che quello che proponi ai clienti non è solo un nome o un bel packaging, ma qualcosa che funzionerà davvero :)))

Insomma, è un grande onore :)

Verso il 17 ottobre (data da confermare) aprirà il corner, continuate a seguirmi per scoprire di più e per sapere con esattezza la data, ci sarà sicuramente un bell’evento  aperto a tutti :)))

Vi lascio con alcune foto scattate al corso e alla serata del lancio (ieri sera), c’erano veramente tantissimi giornalisti e blogger, e la location era favolosa.

Un bacio

Panasonicchef

Ciao ragazze!

Se mi seguite anche su facebook avrete visto che oggi sono stata, in qualità di makeup artist (con un pizzico di hairstyle) all’evento Panasonic in cui 5 stupende e bravissime blogger si sono cimentate in ricette più o meno semplici realizzate con il microonde Panasonic.

In realtà oggi sono veramente parecchio stravolta quindi non ho le forze per scrivere come sia andata nel dettaglio (comunque bene), e rimando al post di domani altre foto e il reportage completo dell’evento.

Intanto, qui di seguito trovate qualche fotina scattata da me, inoltre ne trovate altre QUI.

E voi, cucinate mai col microonde? (e non intendo per scongelare i sofficini o scaldare la pizza eh?? :DDD)

 

Nuovo/i tutorial! Trucco sposa durevole…e trucco semplice per tutti i giorni!

Ciao ragazze!

Qualche settimana fa ho pubblicato questi tutorial, il trucco è il medesimo ma il primo è in italiano, il secondi in inglese.

Il trucco occhi è semplicissimo, e si presta a molte occasioni in cui volete apparire più belle ma senza un trucco esagerato e ‘da pappagallo’…insomma, è (quasi) neutro, perfetto per il primo giorno di scuola o lavoro, o per una riunione importante.

Il resto è perfetto per quelle situazioni in cui volete far durare il trucco a lungo, una festa, un evento, una giornata campale in cui non avrete tempo o la possibilità di effettuare un ritocco, anche se ovviamente è sempre raccomandabile avere con sè una pochette per rimediare a eventuali cedimenti!! :DDD

Spero vi piacciano!

—————————————————————————————–

Hi girls!

Some weeks ago I posted these tutorials, the makeup is the same but the second is in English.

Eyelook is really easy to do, and suits many situations when you want to apper beautiful without an heavy makeup, it’s almost a neutral look, perfetct also for your first day at school or work or an important meeting.

The rest is perfect for that days when is important having a long lasting makeup, for a party/event/important day, when you have no time or cant  touch it up, even if it is always better if you have a pouch with stuff for the touch up! :DDD

Hope you like them!

VFNO 6 settembre 2012 Milano – tutte le foto

Ciao ragazze!

Ecco qualche foto di ieri…

purtroppo ho constatato che sono stata talmente presa dall’evento che ho quasi scordato di scattarne! Sarò scema??

Be’ comunque qualcuna c’è…enjoy!

ps Più tardi o nei prossimi giorni sul mio canale YT pubblicherò un video del concerto di Sistiana.

Inoltre c’è il post di Vanessa Magico Trucco ed il suo video!

Fai la tua domanda a Rajan Tolomei (MUA di Max Factor)

Ciao ragazze!

Ho realizzato solo ora…

Comincio dal principio:

nei mesi scorsi ho partecipato già a due incontri con Rajan e siccome sabato 7 luglio avremo modo di rivederlo, ho pensato che sarebbe carino se ognuna di voi mi lasciasse una domanda da porgli.

Ovviamente non potrò fargliele tutte ma sicuramente selezionerò quelle che mi sembrano più rilevanti e se avrò modo sarò felice di raccogliere le sue risposte e riportarle qui.

Cosa ne dite??

Avanti, fatevi sotto, è un’occasione più unica che rara!! :DDD

(lasciate le domande come commento a questo post)

Si ringrazia Robyberta per la foto in cima al post!

Max Factor Flipstick/1: gipsy red

Ciao,

oggi vi voglio parlare di questo rossetto.

Immagine

(In questa immagine: sopra i due colori separati, sotto sovrapposti.)

Come avrete capito non sono una fanatica dei rossetti, ma questa tipologia merita davvero.

Perchè?

Anzitutto Flipstick ha 2 prodotti in uno (questa variante in particolare, la n. 30 gipsyred, ha da una parte un rossetto corallo con glitterini argentati e dall’altra un gloss oro con glitterini oro e argento), e quindi mi piace perchè a seconda dell’esigenza si possono usare sovrapposti o da soli, occupando spazio quanto un solo prodotto.

Risulta quindi un prodotto versatile: sobrio ma molto luminoso se usate l’oro, un po’ più pazzo se usate il corallo (ovviamente se invece di stenderlo in modo omogeneo lo picchiettate soltanto, chiudendo poi le labbra nel solito modo, è comunque sobrio e il colore è appena accennato).

Poi mi piace perchè pur avendo le dimensioni di un rossetto stick ‘allungato’ e sottile, ha la punta ‘tagliata’ a rossetto, di sbieco e proprio ‘a punta’, di modo che l’applicazione risulta facile.

Terzo, ma non meno importante, ha un sapore delicatissimo che svanisce in pochi secondi.

Questa secondo me è una cosa fondamentale: spesso i rossetti hanno sapori molto pungenti che, se incontrano i tuoi gusti bene; se invece sono nauseabondi…non lo metti o non lo compri affatto!!

Inoltre la parte dorata di questo rossetto è veramente intensa e accattivante, potrei quasi consigliarlo come ombretto per le emergenze…se non avete di meglio, prelevatene un po’ con il polpastrello dell’anulare e picchiettatelo sulla palpebra mobile.

Forse non durerà 8 ore, ma se avete un aperitivo o un colloquio all’ultimo minuto, potrà ‘salvare’ il vostro look, evitando di apparire completamente struccate.

E voi? Avete provato qualcuno di questi Flipstick?

Di seguito gli swatch del n. 30 (se ti interessano le FOTO per vedere gli altri colori e l’aspetto del rossetto)

Buon weekend!

Ila

 

 

 

Smalti, smalti, smalti… quali scelgo!?

Tutti, ma proprio tuuuutti i miei smaltini

Care amiche,

penserete che sono una *@ò#à§*, in realtà vi mostro la mia collezione di smalti solo perchè vorrei il vostro aiuto…

Come truccatrice è importante avere sempre con sè almeno un paio di smalti, anche se ti dicono “no, non serve, non portarli…” perchè finisce sempre che, per un motivo o per un altro, smalto e acetone ti levino dall’empasse.

Magari s’è sbeccato quello che la modella aveva indossato, magari ne ha uno inadatto al look, o ha scordato di fare i piedi.

E se è vero che con le foto c’è sempre photoshop, primo, hai voglia a ritoccare tutti gli scatti (costa tantissimo), secondo, mica si parla sempre di shooting, a volte ci sono sfilate od eventi, e quindi devono essere impeccabili.

C’è chi adotta la soluzione di portarsi uno smalto incolore e sul momento, se serve, si crea il colore unendo smalto a un pigmento/ombretto (ma secondo me è una cosa da fare in casi eccezionali, normalmente non hai tutto questo tempo), chi invece come me preferisce avere 3/4/max 5 colori passepartout (più acetone, mentre il trasparente a questo punto lo vedo inutile) che quindi si possano adattare ad ogni look.

Se poi non si ha problemi di spazio o peso, perchè no, portiamone pure 10 o 15!!

(Ma io spesso mi muovo coi mezzi pubblici).

Comunque, qui sotto trovate le foto con gli smalti che possiedo…mi fate sapere quali secondo voi rappresentano la rosa dei 5 must-have?

Grazie!!

Ilaria

**precisazione: molti smalti sono regali di amiche, omaggi di aziende (come blogger) o dotazioni ricevute per lavori con aziende (come truccatrice)**

MAX FACTOR i nuovi smalti (2012)

Ci siamo trovate ieri per un evento Max Factor di cui vi voglio raccontare meglio in un altro post.

In questo vi voglio parlare invece della parentesi smalti (ecco una piccola panoramica).

La nuova collezione, come forse avrete capito, in realtà si divide in 2:

i Glossfinity (11 ml, prezzo suggerito 6.90€)

i Mini Nail Polish (credo 5 ml, prezzo suggerito 4.90€)

Caratteristica comune alle 2 collezioni: sono smalti totalmente sovrapponibili fra loro, per creare anche nuove nuance e sfumature particolari. Personalmente è una tecnica che adotto già da anni ma è la prima volta che sento una casa consigliarla e suggerirla!

Differenze principali:

GF: 17 nuance più un top coat, promette di durare 7 giorni, colori chic e ultralucidi.

MNP: 12 nuance, formato pocket (secondo me molto comodo, se amate avere dietro il vostro smalto per eventuale ritocchino).

I miei preferiti?

Sulle unghie ora (vedi nelle altre foto) porto un giada opaco (n. 44 mini), un ottanio con microglitter azzurri (n. 27 mini), un lilla opaco (n. 34 mini). Adoro questa manicure! (L’ho fatta al volo ieri sera per provarli quindi perdonate se non è perfetta…fra l’altro sotto ad alcuni colori ce ne sono altri!!)

Altri che mi hanno colpito positivamente sono (fra i mini) il 175 (grigio scuro con glitter argento), il 29 (giallo pallidissimo) e il 40 (una specie di taupe rosato con glitterini oro e rosa); (fra i “BIG”) il 75 (un coral pink con glitterini arancio), il 150 (un ametista opaco), il 110 (un rosso Rosso, opaco), il 15 (una specie di grigio ‘caldo’ con glitterini azzurri, infatti si chiama opal).

Due che a me personalmente non dicono granchè (ma sono gusti) sono il n 25 e il n 140 (entrambi GF), rispettivamente color pelle (desert sand) e blu cobalto (cobalt blue, infatti è blu opaco).

Il primo non lo amo perchè è del colore della mia mano, e quindi non fa contrasto; il secondo lo preferirei perlato o glitterato, in quel caso lo potrei anche indossare.

E voi quale amate di più?

Curiose di vedere gli altri? Ecco qualche altra FOTO!

ciao

Ilaria