Shaka, vi presento SUN e TROPICAL

 

Palette e blush shaka

 

 

Ciao ragazze!

Prima di iniziare preciso che non si tratta di una review ma di un “prime impressioni”, anzi direi pure “primissime”, e il motivo è presto detto.

Giusto ieri mi è arrivato un pacchettino delizioso, Continua a leggere

Annunci

La valigia perfetta (per le vacanze)

 

Ecco, ci siamo, siamo atterrate, ci portano in albergo, disfiamo i bagagli e…orrore!! Abbiamo dimenticato qualcosa di fondamentale!! Come si fa adesso?

Be’ in certi casi si può rimediare facilmente, in altri meno…in altri pagando tanto!!

Vediamo allora di eliminare il problema all’origine: una o anche 2 settimane prima facciamo una bella lista con tutto ciò che ci serve e che dobbiamo ancora fare/comprare (vedi ceretta, creme, scovare cappelli e maschere, lavare alcuni capi, prova costumi & pantaloncini, così da avere il tempo di andare a comprare qualcosa se non ci entra più!).

Ovviamente la lista sarà diversa a seconda che andiate al mare o in montagna, in campeggio o in un albergo di lusso, quindi prendete spunto da questa lista per trarne solo ciò che vi serve davvero.

Mi raccomando di provare, lavare e stirare in anticipo gli abiti che volete portarvi!!

Fondamentali
· tessera sanitaria (valida per l’Europa)
· contante (ricordatevi di prenotare il cambio in banca con largo anticipo)
· biglietti di viaggio (obliterate i biglietti ferroviari!)
· prenotazioni e supplementi (rapido, cuccetta) e con i relativi codici e con gli estremi della transazione fatta telefonicamente o via Internet)
· voucher alberghi
· documenti automobile (carta di circolazione, assicurazione, ecc.). Siete a posto con revisione e tagliando? E le gomme?? E l’olio?
· foglio con il programma del viaggio (orari, coincidenze, appuntamenti, riferimenti sul posto, ecc.),
· navigatore (potete anche aggiornarlo con la mappa del paese di destinazione, e potete usarlo anche a piedi) e caricabatteria.
· cartine, guide turistiche e descrizione dei percorsi (ad esempio stampati da Internet)
· chiavi di casa
· chiavi della macchina (+ copie di riserva e chiave blocca-allarme)
· indirizzi e telefoni utili (alberghi, noleggio/officina auto, agenzia viaggio, compagnie aeree, ambasciate e consolati, Europe Assistance, amici)

Di giorno
· borsa da spiaggia e un astuccio per cellulare e cose delicate. Zaino se andate in montagna
· Un portafoglio/portamonete da usare in spiaggia
· costumi da bagno. Se prevedete di andare in piscina o alle terme, almeno uno dovrà essere di materiale sintetico, perché quelli di cotone sbiadiscono per via del cloro. In questo caso potrebbe essere necessaria anche una cuffia e delle ciabattine adatte alla piscina. Nel caso di terme potreste trovarvi comode con i costumi con reggiseno a fascia, difatti quelli normali spesso cedono quando ci si pone sotto le cascate.
· occhiali da sole, magari anche uno di scorta. Occhialini/maschera, specie se portate le lenti a contatto.
· maglietta e/o canotta (o più di una) bianca da usare in spiaggia per proteggervi, siete bianchine e/o rischiate di scottarvi. preferite magari qlcs da battaglia, da poter usare anche se dovete entrare in acqua, e che sia morbido, di un tessuto che non ‘graffi’ e abbondante come taglia.
· pareo e copricostume
· bandana, cappello, cappellino
· prodotti solari per prevenire le scottature, quindi protezioni, doposole e se volete anche gli acceleratori.
· Protezione capelli o olio districante, pettine per il mare (denti larghi)
· infradito e ciabattine carine da spiaggia, scarpe in gomma per fare il bagno se il fondale è sassoso/roccioso
· telo mare/stuoie
· spruzzino
· giochi per i bambini

Abbigliamento
· 1 jeans o pantalone lungo
· magliette & top (giorno/sera)
· pantaloncini e tenute da spiaggia
· gonne & vestitini
· sandali e scarpe stilose
· scarpe comode/da ginnastica, soprattutto se andate in posti tipo Grecia o comunque dove è probabile una gita/escursione/visita archeologica o di qualsiasi tipo. spesso in queste località c’è da scarpinare lungo scalinate e sentieri impervi.
· biancheria intima & calzini
· felpina o giacchetta per tutte le mise
· abbigliamento più pesante e scarpe da trekking se andate in montagna
· una o più cinture adatte a tutte le mise

Bellezza
Se viaggiate in aereo potrebbero farvi comodo i kit da viaggio con mini bottiglie e minijar. Li trovate da Sephora, OVS (Shaka) e in molte parafarmacie e profumerie.

Anche da Muji trovate un sacco di cose utili per il viaggio, soprattutto i portapillole che avrete senz’altro già visto nel mio post sui pigmenti :D

· shampoo/balsamo/maschera
· bagnoschiuma e sapone
· crema idratante per il viso
· crema doposole per il corpo
· spazzolino/dentifricio/collutorio (e spazzolino di scorta). Procuratevi un portaspazzolino se non l’avete
· trucco essenziale: fondotinta da usare al posto del correttore, matita nera, mascara, qualche ombretto, un gloss, browpencil
· trucco non essenziale: palettine colorate, mascara WP, rossetti, matite, blush, cipria
· smalti e acetone, kit per unghie con lima, forbicine
· struccante e dischetti di cotone
· spazzola/pettine e accessori per capelli
· mollette, pinze, elastici a go-go
· lacca, spuma, gel
· liquido per lenti, salina, occhiali da vista, portalentine, lenti di ricambio (potete anche optare per una confezione di lenti usa e getta, a questo punto serve solo la salina), collirio
· Se non portate le lenti, occhiali da vista di scorta
· spray anti-zanzare (tipo Autan), pomata per le punture (Fargan e simili), zampironi
· collane, collanine, braccialetti
· kit da cucito

· LAST BUT NOT LEAST: il kit per ‘depilazione’!! cioè: depilatore (consiglio silk epil Braun o satin perfect Philips, e relativi caricabatteria o pile), rasoio usa-e-getta o non (idem), strisce grandi e piccole, crema pre e/o post epilazione, crema depilatoria.

Parentesi rasoio: potete usare quelli usa-e-getta specifici da donna, quelli da uomo, quelli elettrici da donna. Inoltre molti depilatori come silk epil o satin perfect vengono forniti anche con testine ‘rasoio’.

Ovviamente sarebbe meglio partire con cerette varie già fatte, per cui ricordatevi di prenotare la vs. seduta dall’estetista con un po’ d’anticipo (in genere sono stra-impegnate in questo periodo), magari proprio un paio di giorni prima della partenza.

Approfittate per farvi sistemare anche unghie di mani e piedi o qualsiasi altra cosa!! :D

Altro
· libri e/o sudoku/settimana enigmistica + matite, temperino e gomme
· cellulare, cell. di scorta e relativi pin e puk
· caricabatterie per cellulare/i
· macchina fotografica/videocamera e caricabatterie per macchina fotografica; cavalletti se vi servono; SD card di scorta
· pc/ipad/DS …, caricabatteria relativi, SD/USB
· eventuali prese per attacchi differenti
· phon e piastra per capelli
· lettore mp3 e caricabatteria
· cuffiette di scorta/auricolare blutooth specie se prevedete di guidare
· custodie per tutto quanto sopra, se necessario
· pinne e maschera
· giochi da spiaggia, da tavola (carte, frisbee)
· mollette per i panni (tornano comode per appendere i costumi ad asciugare)
· pacchettini di fazzoletti

Se avete affittato una casa, ricordatevi anche
· asciugamani e lenzuola (chiedete se li forniscono o meno)
· detersivi (se non volete comprarli lì spendendo un capitale però) – magari portatene di già iniziati
· carta igienica (portatevene almeno un rotolo da casa per quando arrivate)
· spezie (portate da casa delle confezioni già iniziate di quello liofilizzato)
· sale, zucchero, olio, aceto (portate qualcosa di già iniziato)
· stracci

Se andate in un BB o mezza pensione in una zona dove non esistono stabilimenti (per es. in costa azzurra dove ci sono le spiaggie libere dove vanno le persone con i cani), potrebbe farvi comodo un coltello, dei cucchiaini e dei contenitori con tappo (uno a persona oppure molti usa&getta), un piccolo tagliere, tovaglioli e sacchetti per surgelati con laccetti, borraccia/e.
Mi è capitato infatti una volta, e grazie a questa idea abbiamo potuto farci dei panini e delle macedonie da mangiare in spiaggia.

Se avete un cane, ricordatevi
· la sua pappa, inclusi biscottini premio etc etc
· le ciotole da tenere in stanza e per la spiaggia
· le sue medicine e antiparassitari
· guinzaglio e collare di scorta
· giochi
· tappetini per la pipì (fuori casa non si sa mai)
· sacchettini per la pupù (in Francia le multe sono salatissime)
· bottiglia porta acqua e un sacchettino di plastica più piccola ciotola per le crocchette, per quando andate in giro, di giorno o di sera. Esistono anche ciotole pieghevoli, che occupano meno spazio.
· salviette umidificate/fazzolettini

Ricordate di fare:
· le vaccinazioni e il microchip, se ancora non ce l’ha è arrivata l’ora. In più potete mettergli una medaglietta col vostro numero di telefono (ricordate di far mettere il +39 davanti).
· controllate inoltre di avere i documenti necessari per andare all’estero

Inoltre in caso di spiagge libere, invece di portarvi l’ombrellone che pesa un quintale, comprate quelle ‘mezzetende’, una specie di mezzo igloo che vendono al Decathlon ma anche altrove.

Leo & Io a cagnes sur mer, in costa azzurra, nel 2009

Per vederne di altri tipi

Avrete ombra e un posto riparato dal vento e dalla sabbia (ha anche delle tasche), con poco ingombro e peso.
Se andate in una spiaggia di sassi/ghiaia, le stuoie sono indispensabili (con o senza cane).
In generale comunque la Francia è consigliata, in costa azzurra ci sono appunto spiagge libere (con sassi) aperte ai cani, nei locali ti portano la ciotola per l’acqua (a volte non devi neppure chiederla), per le strade ci sono delle aree apposite per i bisognini e i cani sono benaccetti ovunque (comunque chiedete prima).
In particolare siamo stati a Saint Laurent du Var e a Cagnes sur mer, consiglio l’Holiday Inn.
Al Cap3000 (centro commerciale) si può addirittura entrare coi cani.

Per le Emergenze
· bancomat o carta di credito, pin vari e numeri per bloccarle, chiavetta home banking e codici
· cerotti, termometro e medicinali vari (antidolorifici in primis, senza dimenticare eventuali farmaci per problemi intestinali)
· crema per scottature
· carta d’identità e documenti importanti (soprattutto se vai all’estero)
· kit di pronto soccorso

Se prendete l’aereo E’ FONDAMENTALE RICORDARSI DI:
-mettere oggetti come forbicine, taglierini, coltellini svizzeri e cose simili nel bagaglio da stiva (controllate on line se avete dubbi).
-mettere i liquidi nel bagaglio da stiva, ben chiusi e sigillati in sacchetti di cellophan; se indossate lenti etc etc tenetevi solo il portalenti con del liquido pulito nel bagaglio a mano.
-mettere almeno un cambio nel bagaglio a mano. Per esempio se partite la mattina molto presto, indossate un jeans leggero e lungo, o un abito con felpa, e nel bagaglio a mano mettete costume, infradito e qualcosa di valido sia per il giorno sia per la sera. Viceversa se partite quando fa già caldo.
-tenere occhiali da sole e altre cose importanti e di valore (macchine fotografiche, DS etc) nel bagaglio a mano, senza superare però limiti di peso e volume (controllate sul sito della compagnia aerea o chiedete al tour operator).
-avere i documenti d’identità non scaduti!!!

Potete anche vedere questo video per avere altre ispirazioni.

Penso sia davvero tutto!! Se vi viene in mente qualcosa scrivetemelo così lo aggiungo!

Buona vacanze!!

 

Essence propone una novità: i suoi profumi, formato 10ml e 50ml

Settimana scorsa ci siamo trovate in una location stupenda per scoprire la novità Essence del momento: non è trucco, non sono smalti ma come avrete intuito si tratta di profumi! E che profumi!

Nella gallery li vedete tutti: sono 6 fragranze declinate in due versioni, quella da 10ml e quella da 50ml.

Ognuna si ispira a concetti particolari, infatti i loro nomi sono:

like a first day in spring
like a trip to New York
like a day in a candy shop
like a walk in the summer rain
like a girls’night out
like a new love, che credo sia il mio preferito, anche se gli altri devo ancora analizzarli per bene.

Mi piace moltissimo il packaging scelto: boccette in vetro, tappo in plastica, in formato spray; quello grande da 50ml secondo me ricorda molto Chanel e da tenere in vista è molto carino; quello piccolo, da 10ml, è fantastico da tenere in borsetta per spruzzatine nell’arco della giornata, perchè, anche se secondo me sono abbastanza persistenti, con questo caldo qualunque profumo tende a svanire.

E voi, li avete già provati?

Ringrazio Camille per le foto, molte sono state fatte con la sua macchina fotografica :)

Forse potrebbe interessarti questo post

Trucco veloce da giorno #1

Rieccomi qua!

Come ormai saprete (se mi seguite da un po’) amo i prodotti multiuso, soprattutto perchè usando spesso il treno o la metro per andare a Milano, preferisco sfruttare il tempo passato sui mezzo pubblici per truccarmi come si deve e con calma, e quindi avere un prodotto sfruttabile in più modi mi permette di ottimizzare lo spazio in borsa (se fosse per me mi porterei mezzo trolley da lavoro…).

Quindi riprendendo la logica di quest’altro articolo in cui davo consigli generici su come affrontare l’emergenza “trucco in treno” (ci sono diveresi articoli a seconda del tempo a disposizione, vi consiglio di leggerli tutti per lo meno per trarne uno spunto), eccomi di nuovo a suggerire prodotti e tecniche adatti all’uopo (mi piace usare i ‘paroloni’ :DDD )

[Per la base rimando a quegli stessi articoli, mentre con questa serie di look vi proporrò solo il trucco occhi con prodotti nuovi sul mercato…alla fine un fondotinta è un fondotinta, le tecniche per applicarlo non cambiano e i suggerimenti dell’anno scorso saranno sempre validi.]

Il primo look è realizzato con la palette di Shiseido di cui ho già ampiamente parlato.
Non è un caso che l’abbia scelta con toni tutti rosa…vediamo perchè e come l’ho usata.

Partiamo con tracciare una riga con una matita nera vicino alla rima delle ciglia e una “outer V”

Sfumiamole per bene

Fino a che diventino così


Stendiamo poi il bianco sulla palpebra mobile…

…sull’arcata sopraccigliare

e nell’angolo interno

Dovrebbe apparire cosi

Dopodiche procedere prelevando un po’ di rosa (quello esterno, per intenderci) e tamponiamolo delicatamente nella piega…

…giusto nell’angolo esterno…

…sfumando avanti e indietro per bene

Volendo potete terminare qua…


…oppure come ho fatto io, per dare un qualcosa in più, mettete anche il terzo colore della palette, un rosa ‘rosso’…bellissimo! Risfumate, finchè non ci saranno più ‘macchie’ di colore


Tanto mascara…(qui ho usato il New Look di Dior, il sample che ho trovato in Elle, essendo un sample è minuscolo e quindi perfetto per il trucco in viaggio! E fra l’altro è anche ottimo, sia per l’effetto del bulk, la ‘crema’, sia per lo scovolino, che è piccolo come nel sample. Non so voi ma io preferisco gli scovolini piccini che mi permettono di prendere tutte le ciglia e anche di colorare quelle inferiori senza sporcarmi.)

…e via! Occhio finito!

Ma…visti i colori…perchè non approfittarne e con un bel pennello da fard…

…dare un tocco anche alle guance? (Leggere, mi raccomando! Soprattutto perchè in treno potrebbe non esserci una luce adeguata…sugli occhi un po’ più forte va bene comunque, sulle guance no!)
Io qui ho usato un pennello piuttosto grosso, ma sicuramente troverete un pennello piccino da borsetta…
vi piace?

Mi raccomando ricordatevi di avere con voi anche una matita per sopracciglia!!
Un correttore e un gloss inoltre non guastano ;) e occupano pochissimo spazio!

Alla prossima!!

Pigmenti?

Questo post vuole essere un po’ l’aggiornamento di quest’altro, scritto già un po’ di tempo fa.

Difatti avevo già parlato di idee per risolvere l’annoso problema :D degli ombretti rotti e dei pigmenti che, spesso, lasciati nelle loro confezioni originali, la volta che cadono, li hai persi per sempre sparpagliandone ogni atomo sulle piastrelle del bagno :D

Come avrete visto avevo avuto l’ispirazione trovandomi di fronte ai porta-decorazioni-per-nailart di essence, e nel tempo ne ho comprati ben 5, depositandovi per l’appunto pigmenti e ombretti rotti vari.

Qualche settimana fa invece mia suocera mi ha dato il suggerimento per delle lip-palette: usare dei portapillole/portaminuterie che facilmente si trovano nei negozi di materiale elettrico.

Ed infatti ho prontamente sciolto i miei rossetti (soprattutto quelli formato tester senza cappuccio) creando queste fantastiche palette.

rossetti depottati

Lip palette home made

Sabato sono invece capitata da Muji in via Torino: l’apoteosi della plastica a servizio di praticità, compattezza, comodità specie in caso di viaggio: minibottiglie con tappo normale o spray, beauty-case di varie forme, dimensioni, colori, barattolini per depottare creme o ciprie varie, pennelli da trucco (per quanto discutibili), scatoline, portapennelli/penne, cassettini, divisori e chi più ne ha più ne metta. (Purtroppo non avevo la macchina fotografica con me ma comunque dubito che si potessero fare foto).

Ho quindi comprato uno di questi “cosi” (sempre porta-pillole).

pills box

Già abbastanza soddisfatta dell’acquisto così come lo vedevo (7 scompartimenti), giocherellandoci scopro che…SONO INDIPENDENTI L’UNO DALL’ALTRO!! Cioè si possono staccare, riattaccare, combinare come più ci piace!!

Ecco come li ho riempiti

Ero già pentita di averne preso solo uno: ora che ho scoperto questo aspetto prevedo di prenderne molti altri!! Sabato prossimo sarò ancora all’OVS di via Torino quindi non mi sfuggiranno!! :))

Sogno di comprare dei pigmenti e di poterli mettere finalmente in qualcosa che sia un po’ più professionale dei miei…ehm…portalenti che fino ad oggi erano l’unica alternativa ai suddetti porta-decorazioni-per-nailart di essence che fra l’altro non trovo più (e che fra l’altro avendo degli slot così piccini per forza di cose un po’ di prodotto poi finiva fuori, fra gli interstizi, sporcando poi le cose con cui veniva a contatto).

NOTE POSITIVE: questo gioiellino costa solo 3.50€!! (Mi avevano parlato di questo negozio ma sinceramente non pensavo fosse così, nemmeno nei prezzi!!) È inoltre lavabile con acqua e sapone ed è infrangibile

NOTE NEGATIVE: NESSUNA!

L’unico avvertimento che vi do è di chiudere i tappi quando volete montarli o smontarli perché potreste fare un movimento brusco e quindi far uscire il prodotto.

Se non vi interessa il makeup, sono comunque sicura che troverete qualcosa che fa per voi, e, come per i case essence, se siete appassionate di fai-da-te, bigiotteria etc potrete usare questi portapillole per contenere la vostra minuteria :)

Per completezza mostro una foto di tutti i miei gioiellini fai-da-te :D

Mancano le palette magnetiche Madina ma dopotutto sono fatte apposta per i cosmetici quindi non mi sembravano neanche tanto originali da mettere…se le volete vedere ditemelo che le metto :D

Qui vi mostro invece come si agganciano gli slottini

dettaglio aggancio

ALTRE FOTO!!

Potete anche acquistare on line!!

Avete presente quando avete una riunione importante di…

Avete presente quando avete una riunione importante di prima mattina ma vi alzate tardi e non avete quasi il tempo di lavarvi i denti, figuriamoci di truccarvi?

Dopo aver letto questo articolo scoprirete come organizzare un piccolo-grande beautycase e a sfruttare quei pochi minuti che avete a disposizione in auto, sul bus o sul treno!

Inoltre questo kit diverrà il vostro principale “strumento di lavoro” anche per quando avrete molto tempo a disposizione per truccarvi, perché sarà la combinazione perfetta di ciò che preferite e di ciò che è semplice da usare.

 PREMESSE

Primo segreto: innanzitutto dovrete essere organizzate; dovrete quindi procurarvi il materiale necessario – un kit sempre pronto per le emergenze – da sfruttare in questi casi. La vostra pochette dovrà quindi essere sempre perfetta e pronta all’uso, (matite temperate e pennelli o spugnette puliti inclusi) e conterrà gli elementi base. Tenete presente che io in genere, per essere sicura al 100% di avere sempre del makeup con me, oltre al kit da borsa, tengo dei minikit anche in auto e in ufficio, e più volte mi sono stati utili se dimenticavo il kit da borsa a casa…

Secondo segreto: adottare dei prodotti multiuso o di taglia piccola (leggi anche campioncini) per ottimizzare lo spazio.

Riuscirete ad ottenere un make up impeccabile senza portarvi dietro 10kg di cosmetici. È meglio che lo abbiate sempre con voi in borsa, perché potrebbe tornarvi utile per un ritocco veloce.

Ovviamente è preferibile che alcuni step vengano eseguiti a casa, perché sarete più comode o perché avrete una luce favorevole o perché avrete necessità di usare le dita e quindi avere le mani pulite, come per esempio la crema e il fondotinta; vedremo comunque come fare anche quando non c’è tempo nemmeno per quello!

Inoltre come noterete, alcuni accorgimenti sono adatti ai lineamenti più regolari e comuni. Se avete gli occhi vicini o distanti, per esempio, dovrete riadattare la stesura dell’ombretto che ho descritto con quella che si adatta di più alla vostra forma.

Terzo segreto: bisogna imparare ad essere un po’ giocolieri, come per esempio faccio io in questa foto:

3 ombretti in una mano

3 ombretti in una mano

Gli elementi base

  • un campioncino di una crema idratante
  • il vostro fondotinta preferito, ma prendete in considerazione anche una formulazione diversa, più comoda, come potrebbe essere quella di un fondo minerale o comunque in polvere; io personalmente uso un fondo in ‘capsula’ senza specchietto, così prelevo il fondo e tolgo l’eccesso passandolo sull’altro lato.
    Una buona alternativa anche in questo caso è l’uso di un campioncino. Di solito vengono allegati nelle riviste o regalati con gli acquisti in profumeria, ed essendo distribuiti in bustine sottili, sono facili da riporre anche nel portafoglio!
  • se vi serve, il vostro correttore, di un colore neutro, o se ne avete proprio bisogno, procuratevi una palettina con più colori (es. Wet’n’Wild, Essence, Makeupforever)
  • una matita doppia, bianca e nera (es. Kiko, Essence)
  • un mascara, meglio se in minitaglia
  • una matita per sopracciglia (con tappo con pettinino, es. Broadway, che da un lato ha la mina, dall’altro la cera fissante)
  • una cipria compatta
  • un gloss, un rossetto o una matita, dipende da cosa preferite
  • ombretti (ES)
  • primer occhi
  • pennelli
  • eyeliner (EL)
  • salviettine umide, fazzoletti, veline blot

 

  • NOTA OMBRETTI BLUSH E TERRA:
  • Abbiamo diverse alternative, combinabili fra loro:

    1) Palettina di ombretti di vari colori, alcuni da usare anche come terra e fard. Considerate che ci sono palettine personalizzabili: metterete i colori che usate più spesso (che io chiamo PREDOMINANTI), ma anche il bianco e il nero per le sfumature, oppure un beige brillante e un marrone cupo opaco (che io chiamo DI SUPPORTO). Inoltre in queste palette spesso è possibile mettere delle cialde utilizzabili anche come ombretti e fard/terra. Assicuratevi di scegliere dei colori che vi stiano bene in entrambi i casi.

    Marche suggerite: Madina, Mac, Art deco
    Esempio di una nuova palettina Madina che farebbe proprio al nostro caso…

    2)    Ombretti mono o duo in diverse varianti (in cui includere anche le sfumature di supporto).

    Marche suggerite: Essence, Madina, Kiko

    3)    Ombretti in stick (tipo eyetech e kohl kiko, art deco, collistar, particolarmente comodi perché costituiti da colore e applicatore nello stesso prodotto) o dei matitoni (tipo shadestick mac o kiko). Questi ultimi sono meno consigliati d’estate perché si ‘sciolgono’ soprattutto una volta messi, mentre le polveri rimangono bene o male inalterate.

    Marche suggerite: Kiko, Art deco, Collistar, Mac.

  • NOTA PRIMER OCCHI:

Se non volete comprarne uno apposta per questo kit, procuratevi un vecchio correttore a pennellino che avete terminato o quasi e intingetelo nel vostro primer, chiudete e riponete nella pochette. Ogni volta che lo userete, vi preoccuperete di ‘ricaricarlo’ per la volta successiva.

  • NOTA PENNELLI:

Vi sconsiglio di mettere in questa pochette i vostri pennelli più costosi, perché se ne perdete uno vi scoccerà incredibilmente. Sul tipo di pennello, dipende dalle vostre abitudini. Esistono pennelli retraibili, pennelli economici ma comunque performanti. Personalmente ne porto 2 o 3 per gli occhi, più uno per il fard comunque utilizzabile anche per sfumare l’ombretto. Dipende comunque molto anche dalla vostra bravura nell’usarli, nelle mani giuste un pennello può essere molto versatile. Sta a voi stabilire di quali non potete fare a meno ed eventualmente esercitarvi per imparare a farne usi diversi.

  • NOTA EYELINER:

Vi sconsiglio di provare ad applicare l’EL su mezzi in movimento perché è complicato, potrete ovviare usando matite e ombretti (lo conoscete il trucco del collirio?) o aspettando di essere in ufficio per applicarlo con calma e mano ferma.

  • NOTA SALVIETTINE:

Può essere utile avere a portata di mano delle salviettine igienizzanti (se volete usare la mani anche sul viso) o struccanti (se pensate di averne bisogno).

I fazzoletti possono essere utili anche da mettersi in grembo per non sporcarsi i vestiti.

Le veline blot possono essere comode durante il giorno per tamponare l’eventuale unto della pelle.

COME SCEGLIERE I COLORI PREDOMINANTI

In genere consiglio di usare un trucco in contrasto col proprio colore di occhi (vedi teoria dei colori), ma a me piace anche coordinare il trucco all’abbigliamento oppure farlo in contrasto se un certo colore di ombretto non mi sta bene. Per esempio trovo che il marrone mi ‘sbatta’ un po’, visto che sono molto pallida; in questo caso uso l’oro o l’arancio.

Altre volte se mi vesto di viola, faccio il trucco verde/oro oppure verde, oro e viola.