11 consigli per venire bene in foto

Questo post è stato diviso in due sezioni (leggi la seconda) in quanto molto articolato e complesso in termini di contenuto testuale e foto :))

###

“Come fare per venire bene in foto?” è la domanda che mi fanno più spesso amiche e clienti.

[E prima che mi diciate che anche Michelle Phan ha parlato di un argomento simile vi dico sì è vero, e questo è il suo post (un video in realtà), ma noterete molte differenze.

Anzitutto il suo è su come realizzare foto di se stessi, da soli (i cosiddette selfie, o semplicemente autoscatti), con uno smartphone. Io invece vi parlerò di come venire bene, sia in fototessera, che a un matrimonio, una festa in discoteca, un incontro formale, un picnic, con qualsiasi tipo di dispositivo, da uno smartphone a una reflex da 2000 euro, sfruttando diverse armi.]

Qualche giorno fa stavo riflettendo sul fatto che da quando faccio la MUA e la blogger, ho molte più occasioni di essere fotografata e di imparare dagli addetti ai lavori determinate cose; grazie a questo nelle foto vengo molto molto meglio di prima :) (sì, sono modesta, lo so).

Quelli che oggi mi sembrano accorgimenti banali però non lo erano fino a pochi anni fa, quando ero comunque già abbastanza ‘esperta’ di trucco. Questo perchè la buona riuscita di una foto dipende anche da un buon makeup ma non solo. Ho quindi pensato di proporvi qualche trick, includendone anche alcuni su altri aspetti.

Certo, a estate quasi finita forse non è il momento migliore, tuttavia potreste voler approfittare di una tintarella non ancora sbiadita per fare qualche ultimo scatto, magari per le fototessere per l’abbonamento al tram :D o comunque potreste anche cominciare a studiarveli in vista di Halloween, Natale e Capodanno (non manca poi così tanto!)…senza contare gli eventi dei prossimi 15 giorni qui a Milano: la VFNO e la fashion weeeek :)))

Vi dico già che le foto inserite in questi post sono per l’appunto tantissime perchè ho voluto mettere sia esempi di cose da fare/da non fare sia di prodotti da usare/non usare; moltiplicatele per ciascuno dei consigli…sono 1000!!

Veniamo al dunque:

1) Scegliete principalmente colori opachi

Colori troppo shimmer

Questo è il consiglio numero uno che tutti i MUA e fotografi del mondo conoscono e rispettano. Per opaco si intende un colore che non rifletta molto (o per nulla) la luce.

In commercio troverete tantissime palette di soli opachi come questa.

Swatch dei colori…dita appena appoggiate alle cialde!! @stefymanf #Elixirmakeup #palette #nofilter #eyeshadow #makeup

A photo posted by Ilaria Previati M.U.A./blogger (@ilariamps) on

Vedete nella prima foto come la luce viene riflessa in mille punti, proprio perchè ho usato dei prodotti troppo luminosi! (I pigmenti specie i mac fanno quasi tutti così).
Questo perchè, che voi usiate un flash o meno, in foto un colore riflettente farebbe venire fuori una specie di macchia bianca. Avrete sicuramente presente le pailettes sugli abiti, le labbra glossate, le guance illuminate dagli highlighter, gli occhi spalmati di ombretti in crema metallici o glitterati…L’effetto non è molto bello. Fra l’altro lo shimmer accentua piccoli difetti tridimensionali (pori dilatati ad esempio) e ‘confonde’ i volumi, mentre gli opachi sono ‘piatti’: quelli scuri ‘affossano’ e danno profondità, quelli chiari evidenziano.
(Guardate invece il collo com’è bello ‘pulito’ e opaco).

Inoltre un colore shimmer enfatizza rughette e pelle non liscia.

Per questo, concedetevi al massimo un pizzico di shimmer come punto luce sugli occhi (arcata sopracciliare, centro o interno della palpebra mobile), sugli zigomi, al centro della bocca. Io spesso per illuminare una zona in cui normalmente userei lo shimmer, uso il bianco o il panna opaco. L’occhio non percepisce la differenza…se non in meglio!

Provate! Arco di cupido e arcata sopracciliare! Poi mi direte.

Glitter: meglio evitarli del tutto, ma, se proprio non potete farne a meno (come rinunciarvi a Natale o Capodanno?), preferite un eyeliner, e stendetene una riga sottilissima lungo la rima ciliare, come in questa mia foto.

trucco opaco con righina di glitter

2) Truccatevi con una buona luce

Avril Lavigne. Che ne dite?

Volete evitare di venire come Avril in questa foto?

Anche se non tutti hanno la fortuna di possedere una postazione con luce naturale, potete truccarvi in bagno o in camera e poi controllarvi alla luce del sole, perchè una luce sbagliata può farvi pensare di stare bene anche quando state male, o che abbiate messo troppo o troppo poco makeup (vi sarà senz’altro capitato!).

Una mossa astuta è quello di fare delle foto di prova prima di uscire (se avete tempo e se è il caso). E’ quello che faccio io con le mie sposine: sia in prova sia nel giorno fatidico, con la mia compatta faccio degli scatti e controllo. Ovviamente per loro il trucco è sempre opaco ma devo comunque usare dei punti luce: in questo modo sono certa del risultato, anche perchè se vengono bene con una compatta, con una macchina professionale verranno benissimo!

Eccovi un bell’esempio di trucco perfetto, seguito da trucchi ORRIBILI, realizzati sicuramente da mano non esperta:

Avril, trucco semplice in nero (fra l’altro opaco)

Sarah Jessica Parker…cosa notate di strano?

Pamela Anderson

JLO

Leighton

3) Usate la cipria, purchè NON HD

cipria HD-Nicole Kidman e l’effetto Nicole/cocaina

Per tamponare quei punti che tendono a lucidarsi di più (fronte, naso, mento) serve la cipria. Esistono varianti colorate: vanno bene ma sceglietene una che non sia troppo chiara o scura rispetto al vostro colore.

Evitate quelle HD (le riconoscete perchè nell’inci trovate un’alta percentuale di silica, talvolta addirittura al 100%): sono state create per i video non per le foto. Se non sapete sfumarle bene potreste incorrere nel brutto effetto anche conosciuto come “effetto Nicole Kidman”.

Non ci crederete mai, ma io mi trovo benissimo con la “Stay mat” di essence, che uso sia su di me sia per lavoro, molto pratica perchè in formato compatto.

In alternativa, volendo usare qualcosa di più professionale e fine, per le carnagioni chiarissime ne uso una di Shiseido (bianca), per le altre una di Diego dalla Palma (beige).

4) Usate un buon correttore

Carolina Crescentini

Quando, facendo una ricerca di immagini per questo post, ho trovato questa, ho riso come una pazza. E’ chiaramente fotoritoccata, non so bene per quale motivo, ma Carolina ha effettivamente occhiaie piuttosto marcate.

Mentre lei, però, rimane comunque una bellezza, e le sue occhiaie le danno anzi un’aria da donna vissuta, per tutte altre noi comuni mortali NON è COSì o almeno, non ci sentiamo alla sua altezza anche se magari lo siamo.

Molte di noi  per la quotidianità usano un goccino di correttore e via (io per prima), o lo saltano del tutto sfruttando solo l’azione del fondo. Per ‘tutti i giorni’ va bene, ma non per le foto.

Le tecniche che vi suggerisco (un mix fra il professionale e non) sono 2.

a) dopo la crema, mettete un correttore aranciato (erase paste n. 2 di Benefit o il correttore arancio di Kryolan, per esempio) in quantità minima; stendete il fondo, coprendo anche la zona occhiaie poco alla volta; aggiustate la tonalità risultante sulle occhiaie sfruttando correttori giallini-beige (o rosa qualora il vostro sottotono sia rosato), o in alternativa con il fondotinta, seguendo una forma a triangolo rovesciato (con un vertice giù, come nella foto di seguito), in modo che si sfumino gradualmente la luminosità e il chiarore.

b) dopo la crema, stendete il fondo, picchiettandolo in zona occhiaie col dito anulare in modo da sfruttarne la coprenza stratificandolo. Correggete poi, se necessario, con un buon correttore beige molto fluido e illuminante (Skinflash n. 2, Dior), eventualmente mixandolo con un correttore simile ma aranciato (per es. ne sto usando uno di Guerlain sempre in penna, n. 2). Usate il correttore illuminante anche per creare il disegno triangolare come sopra descritto.

Ricordate di mettere il fondo anche sugli occhi e il correttore anche all’angolo interno.

Imperfezioni quali rossori lievi e piccoli o brufoletti, in foto, a meno che non siano in primo piano, non dovrebbero vedersi.

Inoltre, non applicate la cipria…fino a quando non avrete finito il trucco occhi.

Triangolo per correttore

5) Ricordatevi di sopracciglia, ciglia, eyeliner

Cara Delevingne e le sue stupende sopracciglia, suo segno distintivo

E’ assolutamente indispensabile ricordarsi di questi step e io, per comodità anche mentale, procedo così (dopo aver spinzettato eventuali sopracciglia, crema, base):

-riempio le sopracciglia (procedo col trucco occhi),

-applico abbondante mascara (e se posso, piego prima le ciglia col piegaciglia)

-stendo l’eyeliner.

E’ importante scolpire le sopracciglia perchè in foto tutti i tratti, le linee e i colori vengono ‘lavati via’. Quindi procedete col metodo che preferite, ma fatele.

Ricordo che non tutte noi somigliamo a Cara Delevingne (anche se a me comunque piaccono belle intense e folte), quindi andateci piano! Anche perchè ciò che va di moda ora potrebbe non andare fra 10 anni, quando riguardandoci nelle vecchie foto ci sentiremmo tanto stupide per aver lasciato che una moda si imponesse tanto sulle nostre decisioni in fatto di look (lo stesso dicasi per quelle troppo sottili!!)

Se il disegno è già adatto alla forma del vostro occhio, riempitele usando un prodotto apposito o se proprio vi manca con una matita per occhi marrone o cenere (ma mai mai MAI nera), con mano molto molto leggera (potreste prelevare il colore anche con un pennellino sottile o cotton fiocc).

Esistono matite, mousse, ombretti, cere e browkit specifici (anche molto economici ma molto validi tipo essence o Kiko); se non li avete, per le emergenze, usate un qualsiasi ombretto marrone con un pennellino umido e sottile. Se vi sembra di aver esagerato, sfruttate lo scovolino di un vecchio mascara (pulito dai residui) o ancora un cotton fiocc per sfumare il colore.

Il mascara è meglio nero, anche se di solito lo usate marrone, perchè è più incisivo e contrasta di più col resto. Se volete usare un piegaciglia, fatelo rigorosamente prima. Potete usare anche più di un tipo di mascara, però fate asciugare fra una passata e l’altra. Non scordate le ciglia inferiori. Se vi sporcate, fate asciugare e poi fate ‘rollare’ un cotton fiocc asciutto sulla parte, e risfumate il colore.

I mascara migliori sul mercato per me sono YSL, Lancome, MAC, Elizabeth Arden. Se sapete come applicare le ciglia finte perfettamente, sfruttatele. (Altri post sui mascara: consigli e recensioni).

Se non sapete mettere l’eyeliner (sempre nero) prima di partire col trucco occhi tracciate una riga sottile di matita nera. In alternativa, tracciate l’eyeliner prima di tutto, anche non troppo bene. Potrete aiutarvi con un cotton fiocc (avete mai provato quelli con la doppia punta, da un lato acuta, dall’altra piatta e tonda? vi metto una foto sotto) per sistemarlo, specie se l’avete scelto in crema o gel, oppure semplicemente sovrascriverlo con gli ombretti o (se lo scegliete liquido) ‘sciacquarlo’ con un pennellino appena umido. E’ importante sottolineare che, in questo contesto, per riga di eyeliner non si intende quella da catwoman, ma una semplice riga infraciliare, che potete facilmente ottenere tirando l’occhio verso l’esterno (così le ciglia si aprono) e andando con la punta del ‘pennino’ a creare dei punti fra pelo e pelo. Gli eyeliner con cui mi trovo meglio io sono liquidi, in particolare da moltissimi anni uso quello di Maybelline, ma oramai tutte le case fanno ottimi eyeliner. Da un annetto uso quello di Clinique che recensirò a breve.

applicatori doppi

Per altri consigli leggete il post n° 2 :))

6 thoughts on “11 consigli per venire bene in foto

  1. Pingback: 11 consigli per venire bene in foto/parte 2 | Ilaria MPS – Makeup Personal Shopper

  2. Pingback: Come si sceglie il correttore? 7 punti che non avresti considerato | Ilaria MPS – Makeup Personal Shopper

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...