Informazioni su Ilaria Previati (IlariaMPS)

keen on makeup, pets, reading, cinema

Clarisonic Aria Sonic Skin Cleansing Brush

Clarisonic Aria Sonic Skin Cleansing Brush

Oggi vi parlo della nuovissima versione di un prodotto che sta spopolando ovunque.

Si leggono review (video di Ilenia SimplyNabiki) a destra e a manca e, per quello che ho visto io, sono tutte positive.

Premetto che non possiedo questo magico apparecchio, ma pare davvero che faccia miracoli e che sia davvero delicato.

Alla base di tutti i modelli Clarisonic (ce ne sono almeno 3, e fra l’altro sono disponibili in diversi colori) c’è il movimento ultrasonico.

Praticamente (sarò breve…non avendolo provato è inutile che provi a descriverlo) la testina non ruota su se stessa ma oscilla avanti e indietro.

Vi lascio col comunicato stampa che sarà sicuramente più esaustivo.

A presto!

Formula di detersione avanzata, La soluzione che unisce design a funzionalità

Pioniere nella tecnologia sonica scientificamente provata e in trattamenti skincare innovativi, Clarisonic presenta la sua ultima innovazione: Clarisonic Aria Sonic Cleansing Brush. Dotato di 3 velocità dalle caratteristiche altamente qualitative, Aria consente di effettuare una pulizia personalizzata ad elevata performance per soddisfare i bisogni dettati da uno stile di vita frenetico e in continua evoluzione.
La spazzola di detersione Clarisonic si è evoluta. Nata da tecnologia sonica, dotata di diversi livelli di velocità sonica, permette al consumatore di personalizzare la propria routine di pulizia per rispondere alle diverse condizioni della pelle. Concepita per pelli fragilizzate, Speed 1 è delicata e adatta anche per le pelli sensibili . “Adatta a tutti i tipi di pelle, Speed 2 offre una pulizia fino a sei volte maggiore di quella effettuata a mano incrementando del 26% il rendimento di Speed 1”.
Qualora si desiderasse un’azione d’urto per rimuovere le impurità più ostinate, Speed 3 fornisce la giusta potenza per aumentare la pulizia del 30% rispetto a Speed 2. Le oscillazioni al secondo (300+) sono invariate, mentre lo spazio in cui ogni setola si muove in
avanti e all’indietro – definito come ampiezza – è stato innovato. E’ l’ampiezza infatti che contribuisce ad aumentare la potenza di ogni velocità, determinando una forza fluida più potente in grado di ridurre i pori. La scelta di una velocità personalizzata, che varia
da delicata a potente, è concepita per offrire al consumatore una pulizia quotidiana “fatta su misura” per una pelle perfetta, come trasformata.
Un connubio perfetto tra forma e funzionalità, la sinuosità del design di Aria piace al consumatore moderno, e la sua avanzata tecnologia e il sofisticato dispositivo di velocità permettono una pulizia delicata e, allo stesso tempo, completa e accurata. Un
timer regolabile favorisce una ulteriore personalizzazione della routine di pulizia grazie alla presenza di cicli di pulizia da uno o due minuti. Un indicatore luminoso permette di visualizzare le diverse velocità a seconda dell’intensità della luce, e un indicatore di
livello di batteria avvisa in tempo reale quando la batteria è scarica. La forma compatta e pratica del supporto di appoggio di Aria rappresenta un elemento di decoro in più che rende l’ambiente bagno o doccia molto elegante . Perfetto per chi ama essere
flessibile, il carica batteria di Aria è dotato di un cavetto USB che permette una ricarica facile e semplice sia a casa che in viaggio.
Diverso da altri apparecchi rotanti, Aria Sonic Cleansing Brush oscilla in avanti e all’indietro ad una frequenza sonica con più di 300 movimenti al secondo, permettendo di asportare delicatamente le impurità della pelle dai pori. La tecnologia Sonica lavora con la
naturale elasticità della pelle e permette una pulizia sei volte superiore rispetto a quella effettuata a mano – una pulizia così efficace da rendere la pelle più ricettiva ai trattamenti applicati successivamente. I risultati dei test clinici effettuati hanno
evidenziato una riduzione della visibilità dei pori, rughe e rughette nonché un miglioramento della tonicità della pelle.

Il Kit Clarisonic Aria comprende:
• Clarisonic Aria
• Supporto di appoggio
• Carica batteria USB a pLink separabile (TM Voltaggio Universale)
• Adattatore a muro
• Testina Sensitive
• 1 campione 30 ml gel detergente rinfrescante
• Garanzia a 2 anni

Clarisonic Aria Sonic Skin Cleansing Brush è venduto in esclusiva da Sephora e sul sito http://www.clarisonic.it al presso di 199 €.
Disponibile da marzo 2014 nei colori white, pink, black.

Immagine

CLA-Aria-pink-charger-front CLA-Aria-white-front-charger tre_tipi (2) - Copia

Cosmoprof (meno 29 giorni)

Ciao ragazze!

Per la prima “puntata” di questa serie di articoli dedicati al Cosmo, vi voglio parlare di due brand per lo più sconosciuti al grande pubblico italiano ma in realtà molto apprezzati dagli appassionati.

Il primo è Elixir, il secondo è NYX.

Perché visitare lo stand di Elixir (www.elixir-london.eu

L’anno scorso sono capitata da loro per caso, verso le 17 dell’ultimo giorno (quindi ho avuto pochi minuti per conversare con lo staff), ma sono stati comunque molto gentili e disponibili.

In quel momento c’erano solo persone che parlavano inglese (o greco, ma non so quanto parliate greco :D), ma immagino che in altri momenti ci fossero degli addetti italiani.

Di questo brand ho le 2 palette che vedete nelle foto qui sotto:

palette matt elixir

1° palette

palette elixir

2° palette

quella grande ha solo colori matt (ma se guardate sul sito vedrete che ci sono anche altri finish), quella piccola invece è di colori shimmer, tutti sui toni rossi e aranciati più un bianco (di questa esistono altre varianti cromatiche), anche se la mia ha il case tutto bianco.

Sono entrambe molto valide, quella matt (codice 820) l’ho usata senz’altro di più (la uso solo per lavoro, resta fissa nel trolley). Contiene 40 cialde piuttosto grandi (non c’è scritto purtroppo, ma credo 1g. cad) e ha uno specchio bello grande.

L’altra (cod. 858d, 5 cialde da 1g. cad), vuoi per il finish (molto perlato), vuoi per i colori (sul rosso) non in linea col mio trend personale attuale (che va dai rosa/viola ai blu/verdi), l’ho usata di meno ma rimane comunque un’ottima palette.

So che in Italia c’è almeno un sito che rivende questi prodotti, quindi nel caso non troviate in fiera quello che cercate, provate a googlare oppure guardate qui http://www.elixir-london.eu/

Io personalmente ho lumato la palette dei blush :DD

palette blush elixir

palette blush elixir

Dal sito italiano si vede che i prodotti vanno da 5 a 58€, quindi ottimi prezzi!

Si troverà al padiglione: nulla, credevo di averlo invece nella lista espositori non la trovo, la metterò fra qualche giorno.

Perché visitare lo stand di NYX (www.nyxcosmetics.itwww.nyxcosmetics.com)

Chi non conosce NYX? Se anche il nome non vi dice nulla (alcuni la pronunciano en-uai-ex, altri nics) sicuramente avrete visto su internet le immagini dei loro blush e ombretti dal packaging e pattern inconfondibile (qui sotto), o dei matitoni, o avrete visto qualche youtubers/guru/beautyblogger usare o postare foto del mitico jumbo eye pencil in “MILK”, un bianco gesso opaco letteralmente adorato da tutte le makeup addicted in quanto ottima base per far risaltare qualsiasi colore (soprattutto gli opachi).

blush nyx

blush nyx

Personalmente ho usato e uso attualmente con enorme soddisfazione 3 palette, mentre uso un po’ meno 2 matitoni occhi e per nulla un matitone labbra. Ho anche un rossetto che uso principalmente per lavoro.

palette nyx esp10c05 supermodel

palette super model

Qui sopra vedete la palette “for your eyes only”, che contiene 10 cialde grandi (1.4g ciascuna), di cui una nera, 2 grigio scuro, una taupe, 2 grigio medi, 2 grigio chiari, un colore caldo chiaro indefinibile (avorio scuro? Nocciola chiaro?) e un bianco/bianco panna, doppia spugnetta e specchio. Il finish è opaco/satinato per i 4 scuri, satinato-perlato per i medi e perlato per i 2 chiari. Molto carina anche se personalmente avrei disposto i colori diversamente e avrei optato per un finish opaco anche per i chiari.

palette for your eyes only

palette for your eyes only

L’altra (qui sopra), la 10 colors eyeshadow in “supermodel”, ha un aspetto simile, cambiano solo i colori, che sono:

un panna, 2 grigi medi, un grigio scuro, un nero opaco, 3 blu scuro (sfumature diverse) glitter, un fuxia e un azzurro. I finish sono tutti diversi fra loro, non vi annoio con questi dettagli, penso che dalle foto capirete da voi.

Anche questa mi piace, ma preferisco l’altra, perché la presenza dei colori accesi (rosa e azzurro) non mi permette di fare nessun trucco acceso (avrei bisogno di altre sfumature simili per completare il trucco) e nello stesso tempo i colori scuri sono troppo perlati per fare bene la piega.

Oltre a cambiare la disposizione dei colori, avrei proprio cambiato i finish e sostituito qualche sfumatura “grigia” in favore di qualcosa di più colorato.

purple smokey look kit

purple smokey look kit

La piccolina, “purple smokey look”, è un fenomeno. Specchietto, cassettino con 2 gloss, pennellino per gloss e pennellino ombretti, racchiude ben 9 microcialdine una più bella dell’altra.

Al centro c’è il perfetto dupe di beauty marked, un ombretto mac, che è un nero opaco con glitter* rossi. Poi ci sono un nero e un blu scuro perfettamente mat, un viola leggermente giltter*, 2 rosa e 3 viola satinati. Uno spettacolo! L’unica cosa a mancare è un colore che faccia da punto luce, per esempio un bel panna opaco. Ma dopotutto nessuno è perfetto! Consigliatissima! (esiste in altre varianti cromatiche.

* I glitter in questa foto non si vedono ma vi assicuro che ci sono!!

Veniamo alle note dolenti, cioè i matitoni. Per fortuna mi sono stati regalati…perché se li avessi acquistati online sarebbe stata una bella delusione.

Come forse avrete imparato a vostre spese, quando una casa fa un prodotto con un determinato colore e a voi piace il finish, non è detto che lo stesso prodotto, in un altro colore, abbia il medesimo finish. Questa è una cosa che NON CAPISCO. E’ così difficile dare un nome diverso a un prodotto con un finish diverso? Coi rossetti lo fanno, giusto? Ci sono i velvet, i supershine, i lustre, gli sheer e tanti altri.

Ma comunque…i 2 matitoni occhi che possiedo sono un verdino (607) e un grigio chiaro (603).

Li ho usati talmente poco che…non ho nulla da dirvi in merito, non so se siano buoni o meno, di certo non sono come il mitico “milk” (sigh, sob).

Non sono brutti, vorrei precisare, solo che sono un po’ banali, inoltre il tappo è molto fragile (è di plastica trasparente) ed essendo matitoni normali (cioè non automatici) questo è un grave difetto, tendono ad essere più delicati e vanno temperati (mentre quelli automatici di solito hanno un bel tappo solido e appunto non vanno mai temperati).

Il matitone labbra (703), invece, puzza terribilmente di chimico e ha un finish perlato orribile. La sfumatura in sé non è così brutta, è un rosa chiaro, ma il finish è proprio osceno, molto primi anni ’90.

Insomma, questo è strabocciato! Magari da qui ad aprile quelli per gli occhi potrei anche provarli con un po’ più di regolarità ed aggiornarvi in merito : ))

Vi metto i link a qualche prodotto da me selezionato, quelli che più mi incuriosiscono e attirano:

Blush in stickblush a mosaicoi pigmenti, il browkitpalettine a 3 colori (questa in particolare se vi sembra di averla già vista…avete ragione, è praticamente identica a una di shiseido!), base occhi in barattolino (bianco opaco).

Da circa un anno NYX viene venduta online e presso alcuni punti vendita fisici anche nel nostro paese, anche in questo caso googlate!

Si troverà al padiglione: 30 A 17/A

Torna all’indice dei post

—-NOTE GENERALI—-

Ricordo che in fiera in teoria non si può vendere per regolamento stesso del Cosmoprof, ma molte aziende lo fanno lo stesso, o quanto meno lo fanno l’ultimo giorno.

Chiaramente chi vende sin da subito ora di lunedì potrebbe aver terminato le scorte, però è vero anche che l’ultimo giorno molti stand regalano la merce (per non doverla ricaricare e portare a casa).

Tenetelo a mente se volete venire apposta per fare acquisti!

Questi i miei prodotti di questi brand (manca il rossetto NYX)

palette nyx ed elixir

palette e matitoni jumbo

Cosmoprof: inizia il countdown! (meno un mese!)

Ciao ragazze!

Stavo guardando l’elenco degli espositori per la prossima edizione del Cosmoprof, la ormai celeberrima fiera del makeup e della bellezza in generale.

Per chi non lo sapesse, è tra le fiere più grandi del settore, con espositori di tutti i tipi, dai prodotti  professionali per parrucchieri, nail artist, makeup artist, estetiste e altro ancora.

Siccome sarò lì per lavorare, avrò a disposizione pochissime ore per visitare solo gli stand che davvero mi interessano.

Devo quindi organizzarmi per bene, selezionando i brand che mi incuriosiscono, che voglio conoscere e vedere per la prima volta o che semplicemente offrono prodotti validi.

Ho deciso quindi di condividere con voi questa mia selezione, affiancando per ognuno dei nomi scelti una breve descrizione o una veloce review dei prodotti che possiedo o conosco.

A partire da oggi quindi pubblicherò con una certa frequenza i miei post (se riesco una volta al giorno, 5 giorni a settimana), ognuno dei quali conterrà almeno 2 brand e appunto relativi commenti.

Ho deciso di spezzare in questo modo i post per poter dare spazio a tutti ma soprattutto perché se volessi mettere tutto insieme rischierei di arrivare a una settimana dal “Cosmo” senza ancora aver messo nulla online, e a quel punto non avrebbe nemmeno più molto senso.

Qui di seguito troverete i link ai singoli post (lo aggiornerò man mano, il primo post seguirà a brevissimo), così è più pratico per tutti.

Primo post

Spero che troverete utile questa mia idea, e anche che passerete a trovarmi (sarò al 34-D-4 presso Hairflairs)!

A presto!

ps. se siete BB, youtubers etc e volete acquistare il biglietto scontato, cliccate sull’immagine qui sotto!! :))

come avere il biglietto scontato al cosmoprof

info per beautyblogger

Rituals Blogger Tour, once again!

Ciao a tutti!!

Come certamente saprete domani (23 novembre) si replica!

Vi aspettiamo al negozio Rituals dell’Orio Center dalle 15 circa!

Stesse modalità dell’altra volta:

siete ancora in tempo per ‘prenotare’ la partecipazione, cosa che vi (l’omaggio e potrete usufruire dello sconto del 20%, scaricando e stampando rcard.

Potrete anche richiedere di essere truccate (stavolta al trucco c’è anche Silvia PFF!!) e oltre ad incontrare me e lei, ci saranno anche Marcy, Silvia CDM, Simona!

Vi aspettiamo!!

rituals jpg

Rituals Blogger Tour: ci incontriamo?

Ciao ragazze!!

Sì lo so, qualcuna di voi mi avrà dato per dispersa…eppure no, sono ancora qui, non vi libererete di me così facilmente! uauauaauauauah

Sono qui oggi per proporvi una cosa carina: ci incontriamo? Sì lo so, non sono nessuno, e qualcuna di voi penserà: “ehhh ma come te la meniiiii”.

In realtà la faccenda è più interessante di quel che pensiate.

Abbiamo infatti organizzato un piccolo tour in cui alcuni blogger potranno avere la possibilità di trovarsi con amici vecchi e nuovi (per cui, con voi) presso gli store Rituals.

(Per chi non conoscesse questo brand: sono negozi monomarca, la casamadre è olandese ma la filosofia cui si ispirano le sue linee ha radici nelle culture asiatiche: Cina, Giappone, India e altri paesi orientali.

Possiamo trovare intere linee, dal bagnoschiuma alla crema mani, shampoo e balsamo, dai thè ai diffusori per l’ambiente, dedicati a una determinata fragranza e persino una linea completamente dedicata al benessere dell’uomo).

Se non sapete di cosa si tratta e volete vedere coi vostri occhietti, vi rimando al post che ha pubblicato Marica in merito alla tappa del 9 novembre.

Le prossime tappe sono il 16 novembre (saremo a Brescia e a Genova) e il 23 novembre (a Bergamo).

Se volete qualche info in più, vi posso dire che abbiamo organizzato i pomeriggi in piccole “sessioni” e sarebbe molto utile per noi se, chi volesse partecipare, si iscrivesse all’una o all’altra (tramite l’indirizzo apposito o anche telefonando ai singoli store).

Non accadrà nulla di particolare in realtà, ci serve solo per capire quante persone avremo nelle varie fasce orarie, così da poterci organizzare.

Inoltre, prenotando, potrete ritirare un cadeau.

Sappiate inoltre che fino al 31/12/2013, presentando il coupon (esiste anche una versione cartacea che potete ritirare negli store Rituals prima delle relative tappe), potrete godere anche di uno sconto del 20%! Fra l’altro ho anche notato che ci sono alcuni prodotti già scontati al 20 o 30% quindi l’occasione è ghiotta!

Gli altri blogger che potrete incontrare, a seconda della tappa (controllate per sapere dove e quando potete incontrare chi :)) ), sono Marcy85brescia, Silvia di Consigli di Makeup, Silvia di Parfum for fun, Simona di Maidiremakeup, Saracosmesi, Serena-TheSerenyna.

Dato che Rituals ha anche una piccola (ma molto carina) linea di makeup, chi di voi vorrà farsi truccare potrà scegliere il proprio blogger (sempre che se la senta hihhihi) per un touch up.

Insomma non potete proprio mancare!

Noi non vediamo l’ora di incontrarvi e conoscervi e siamo tutti molto emozionati, anche perchè la tappa di Torino è andata molto bene quindi l’agitazione cresce di giorno in giorno!!

Se ho mancato di darvi qualche info chiedete pure :))

A presto

Ilaria

Esthetiworld – la mia esperienza “da dentro”

Ciao ragazze!

Vi sto scrivendo dal treno perchè ultimamente sono stata un po’ impegnata e non ho avuto modo di farlo prima.
Non sono riuscita a caricare il post dal treno e non me ne sono accorta, sorry!!

L’avventura di cui vi accennavo su instagram e gli altri social network è presto svelata:

dopo aver collaborato al Cosmoprof di Bologna con un’azienda non proprio correlata al makeup (ma sempre del mondo beauty), oggi inizierò a collaborare con un fantastico brand di makeup vero e proprio!

Mi troverete (se vorrete passare) allo stand di Mesauda (D31) in qualità di truccatrice!!

Questa è la pagina facebook: www.facebook.com/mesaudamilano

mentre il sito è: www.mesaudacosmetics.it

Sono moooolto contenta, ho potuto testare i loro prodotti già dall’anno scorso, quando ho incontrato questo marchio fino ad allora per me sconosciuto all’Intercharm.

Mi sono subito innamorata di alcuni ombretti (tutti molto pigmentati) e avevo scelto dei colori ‘fluo’, così come alcuni smalti particolari.

Oggi sono riuscita a fare un salto e ho già visto alcune new entry succulenti!

Pennelli di varie fogge, smalti dagli effetti particolari, nuovi colori di ombretti: insomma è per me un vanto poter dire di collaborare con loro!

Non vedo l’ora di arrivare!

Vi lascio alcuni link che ho pescato in giro per la rete, alcuni riportano a mie foto e video di prodotti Mesauda.

Allora, chi passa a trovarmi?

Baciooooooo

(ps per chi non lo sapesse la fiera si trova al gate 13, conviene scendere col 37 o altri bus, la metro non è vicinissima, oppure alla fermata Milano Nord Domodossola! Cercate il gate 14!)

Video smalti:
http://instagram.com/p/c__GCfqPTZ/
http://instagram.com/p/dABhzVqPXb/

Foto:

mesauda matite

matite express khol



3° edizione di Swap Party Cassano

Il 20 ottobre torna la 3° edizione di Swap Party Cassano, la festa del baratto a costo e impatto zero.

Scrivo questo post per informarvi che Domenica 20 ottobre dalle 15 alle 20 si terrà la terza edizione di Swap Party Cassano al Centro Civico di Cassano d’Adda, un’occasione per rinnovare il guardaroba gratis e con divertimento, e troverete anche me!! Leggete, leggete!!

Dopo lo straordinario successo dello scorso maggio, nel Pomeriggio di Domenica 20 ottobre 2013, presso il Centro Civico di Cassano d’Adda, si svolgerà la terza edizione di SWAP PARTY CASSANO, la festa del baratto dove scambiare vestiti, scarpe, alimentari, libri, dvd e accessori.

Lo scambio non sarà l’unica attrattiva, perché Swap Party Cassano è anche un’opportunità per rinnovare il proprio look e farsi coccolare da esperti di bellezza e benessere in maniera del tutto naturale: la truccatrice Ilaria Previati, Dorina e le sue particolari decorazioni per unghie e i massaggi shiatsu dell’Associazione Culturale Shiatsu Ai-Wa. Sempre in linea con le nostre parole chiave “consumo sostenibile, glamour e divertimento”, allestiremo lo spazio natura e riciclo dove ospiteremo i laboratori creativi di Fuorimoda, che creerà bijoux con carta e cartone, di Angela, che produrrà deliziose scatole dipinte con cartone di recupero e di Silvia alle prese con l’ecocosmesi, che ci mostrerà come fare creme e maschere di bellezza con prodotti naturali.

Per la gioia di tutti i buongustai, inoltre il cuoco Gennaro ci mostrerà alcune ricette a impatto zero e Paola ci insegnerà come fare il sale aromatizzato.

Il goloso buffet e l’intrattenimento musicale dal vivo dei Daraprì e dei Musicisti di Vicenza, vi accompagnano durante tutta la festa.

Ancora una volta, domenica 20 Ottobre, Swap Party Cassano sarà un evento ecosostenibile, dove le persone si potranno divertire e troveranno nuovi oggetti da portare a casa senza dover spendere denaro. Una giornata dove non contano i soldi, ma le relazioni personali, la voglia di stare insieme e il fascino di trovare qualcosa che si porta dietro la storia del vecchio proprietario. Una vera e propria sfida allo spreco.

L’appuntamento è dalle ore 15 alle ore 20 di domenica 20 ottobre 2013, presso il Centro Civico di Cassano d’Adda. Durante la giornata (dalle ore 11:00) lo staff dell’evento ritirerà i capi, predisponendoli per lo scambio. Per garantire la piena soddisfazione di tutti la condizione essenziale per lo scambio è la buona qualità e l’ottima fattura degli oggetti, che devono essere puliti e in ottimo stato.

Per maggiori informazioni: swapcassano@gmail.com

Centro Civico – Ingresso via Dante 4, Cassano d’Adda

 

 

11 consigli per venire bene in foto/parte 2

Eccoci con la seconda puntata, giusto appena in tempo.

Scusate il ritardo, avrei voluto postare il proseguo del post in più tranche per darvi modo di leggere ed elaborare con calma e invece sono solo 2.

Non perdiamoci d’animo! C’è tempo per riparare alle (mie) lacune :))

6) Non esagerate col trucco occhi

Definizione dell’occhio…un vero miracolo!!

Dico sempre che, eccezion fatta per difetti molto visibili, con sopracciglia fatte ed eyeliner e mascara applicati, l’80% del trucco è già fatto, ed è vero!

Ma per quelle di noi che hanno l’occhio cadente o infossato o altro…il trucco occhi non finisce lì, e bisogna procedere con qualcosaltro.

Nel post precedente ho accennato all’uso di colori opachi. E’ importante anche in questo caso, nel senso che col giusto mix di colori opachi e shimmer si riesce a dare ottima profondità e il giusto volume, con il solo uso di shimmer tutto si appiattisce.

Cercate inoltre di capire cosa vi valorizza di più: trucco a mezzaluna o smokey? (Se siete indecise, optate per quello che io chiamo smokey reverse (guarda il video). E’ una via di mezzo fra i 2, più facile dello smokey vero ma meno pesante. Nel dubbio state comunque leggere.

Se non avete voglia di guardare il mio video, sappiate che si tratta semplicemente di fare la mezzaluna con un colore “neutro” (io per neutro intendo anche i grigi, oltre al marrone e l’arancio) nella piega e un colore “pop” (verde prato, rosa fluo…) sulla palpebra mobile, panna sull’arcata.)

Procedete quindi coi soli opachi e poi, come da punto 1), concedetevi il pizzico di shimmer solo dove serve. Per quanto concerne le ombreggiature sotto la rima inferiore, lasciate perdere. Se vi comincia a colare qualcosa in foto sembrerete dei panda.

Al massimo optate per una riga nera o meglio ancora marrone. Perchè marrone? Se sbava e vi trovate a doverla correggere non vira verso il verde come una nera ;))

7) Non dimenticatevi del viso: blush e terra

Blush da Heidi…no no no

Dicevamo che le luci ‘mangiano’ i colori: vale anche in questo caso.

Partiamo da un presupposto: a me il blush piace delicato. Non dobbiamo sembrare Heidi, non mettiamone troppo nè uno troppo scuro.

Se state andando a una festa, probabilmente ora delle foto o comunque ora che entriate nel vivo dell’evento, potrebbe passare un po’, quindi a meno che non vogliate uscire di casa con 2 pomelli così di modo che ora delle foto abbiate la giusta tonalità, l’ideale sarebbe portarsi dietro un blush da ritoccare una o 2 volte in tutto.

Molte case ormai offrono prodotti tascabili a prezzi davvero low da mettere in borsetta per casi simili (devo fare ancora nomi? Kiko & Essence :DD): l’ideale per chi come me è sbadato, perde tutto, rompe spesso. Non scordate un pennello o un piumino e lo specchio per l’applicazione.

Prima di stenderlo, passate un velo di cipria, e poi, con mano delicata, procedete con cautela fino ad ottenere il giusto colore.

Piccolo trick: per far durare di più il blush stendete (al posto della cipria) un fard in crema dello stesso colore prima, poi spolverate poca cipria, che lo fisserà. E ricordate che NON dovete disegnare 2 pomelli: il ‘limite’ immaginario va considerato l’angolo esterno dell’occhio!! Potete, eventualmente, senza prelevare altro prodotto, sfumare quello che c’è sul pennello verso l’interno del viso.

Con la terra, fate un leggero contouring alle guance e se necessario alla fronte. Sceglietela fredda e senza glitter. Se non avete idea di come farlo, lasciate perdere del tutto.

Blush quasi assente…meglio così piuttosto che troppo acceso!

8) Applicate il rossetto

Keira

Rossetto. Non gloss, non burrocacao. Rossetto, più è opaco e meglio è…

Avete bisogno di qualcosa che contrasti con la pelle del viso, anche se poco (ma per favore non scegliete un color ‘correttore’). I colori forti ahimè sono difficili da gestire si sa…e anche se esco di casa con un colore strong, preferisco sempre portarmi dietro un rossettino da battaglia da riapplicare anche senza specchio. Se proprio non sapete rinunciare al tocco lucido e brillante, concedetevelo solo al centro delle labbra, appena appena. La matita può aiutarvi a delineare ancora meglio le labbra (e a far resistere di più il rossetto).

9) Rispettate le ‘palette’ rosa e arancio

Binomio arancio (occhi) rosa (labbra) BRRRR

Cioè: blush arancio, labbra arancio (in tutte le sue declinazioni); blush rosa, labbra rosa (idem), da scegliere a seconda del sottotono della pelle.

Attenzione: bisogna sì fare in modo che labbra e guance siano abbinati fra loro, ma anche che siano in armonia col trucco occhi e i vestiti, specie i capi spalla (magliette, maglioni, giacca, e anche sciarpe orecchini etc in realtà).

In armonia non vuol dire abbinati, anzi, potrebbero anche essere in contrasto.

Per esempio, con un trucco viola o blu (freddi, perchè il rosso e il blu prevalgono sul giallo, praticamente assente) prediligo la bocca aranciata piuttosto che rosata! (Poi va tutto calibrato sulla palette di colori della persona).

Con alcuni verdi (e a seconda della percentuale di giallo un verde può essere caldo o freddo) sta meglio il rosa, con altri l’arancio.

Nel dubbio, mixate un po’ di blush rosa a uno arancio, idem con gloss o rossetto. Non sbaglierete!!

Incarnato arancio, labbra rosa fluo BRRRRR

Ancora arancio e rosa insieme…giusto per uno shooting particolare!

10) Sistemate i capelli e gli accessori

Questa sono io: anche le nanette cicciottelle possono posare…angoli presenti, accessori con cui interagire idem. Trucco OK, capelli disordinatissimi as usual!! :((

I capelli dovranno avere un bell’aspetto, se li avete lisci non cercate a tutti i costi di farli mossi, probabilmente verranno male. Limitatevi a perfezionarne il finish usando se necessario una piastra lisciante ed ultimando con un siero di cristalli liquidi (sì, lo so, parliamo di siliconi, ma se usato ogni tanto non muore nessuno), che andrà a chiudere le doppie punte e a tenere a bada i capelli elettrici e svolazzanti.

Per quanto riguarda gli accessori, ricordate la regola di Chanel, guardatevi allo specchio ed eliminatene uno o cambiatelo con uno più sobrio.

Per esempio se avete una collana vistosa non sceglierete orecchini a lampadario.

Va comunque tutto visto in chiave della foto: vi state preparando per un primo piano per una fototessera o state andando a una festa dov’è probabile che verrete preso per intero o mezzo busto?

11) Imparate a posare

Prada

Trucco OK (eseguito me da tranne le labbra), posa OK, perfetta!! :))

Solo le modelle vengono sempre bene in foto (anzi, nemmeno loro ci riescono sempre). Figuriamoci noi!

Però possiamo sfruttare qualche trick che ho catturato nei backstage di set e sfilate.

Avete il doppio mento? Non ‘rientrate’ con la testa nelle spalle, lo accentuerete.

Non avete un sorriso da star? Guardandovi allo specchio imparate ‘a memoria’ quanto potete concedervi di aprire la bocca (non potete fare sempre foto musone) o quale inclinazione nasconde le imperfezioni.

Siete bassine? Nelle foto di gruppo alzatevi sulle punte come se aveste i tacchi (se già non li avete) e non piegatevi in avanti (accorciate la figura ancora di più).

Ricordate che le foto sono belle quando esprimono dinamismo: create angoli con le braccia, non tenetele ferme lungo il corpo come se aveste i sacchetti della spesa, ma abbracciate chi c’è con voi, fate qualche gesto con le mani, indicate qualcosa, alzate un bicchiere, baciate l’amica.

Attenzione però, la ‘duckface’ non è per tutti!!

Se vi fanno più foto in fila, cambiate la posa ad ogni scatto (come fanno le modelle) e non in maniera impercettibile ma proprio tanto!

Vedrete, non è così difficile! Se avete altri suggerimenti sarò lieta di aggiungerli e di taggarvi!! A presto!

Esempi di foto belle o brutte…parliamone! :))

Trucco lucido…bello se fatto bene e su un certo tipo di ragazza e se fotografato da un professionista con le giuste luci e la giusta macchina…TROPPI SE! :)

L’effetto dei glitter in una foto amatoriale

cipria hd-Eva

cipria hd-Uma

Colore leggermente shimmer…si notano le ‘imperfezioni’?

Trucco opaco facile

Trucco shimmer

Trucco con eyeliner

Trucco pappagallo

Trucco luminoso

Trucco satinato

Kim trucco blu

Arianna Forni con un trucco leggero e opaco (merito mio); angoli creati col corpo presenti…perfetta!

Labbra rosa su viso aranciato…

Trucco OK, posa anche…ma i capelli? Terribili!!

Posing…notate gli angoli creati con braccia e gambe

Qualche angolo… (Burberry)

Posing (Benetton)

Motivi

Ancora rosa+arancio: che ne dite?

Mi piacerebbe avere un confronto con voi.

E fatemi sapere se vi sono serviti o meno…

buona VFNO, Fashion week etc etc etc :)))

11 consigli per venire bene in foto

Questo post è stato diviso in due sezioni (leggi la seconda) in quanto molto articolato e complesso in termini di contenuto testuale e foto :))

 

###

Cosa fare per venire bene in foto?

E’ la domanda che mi fanno più spesso amiche e clienti.

E prima che mi diciate che anche Michelle Phan ha parlato di un argomento simile vi dico sì, questo è il suo post, ma noterete molte differenze.

Il suo è su come realizzare foto di se stessi da soli, con uno smartphone. Io invece vi parlerò di come venire bene, sia in fototessera, che a un matrimonio, una festa, un incontro formale, un picnic, con qualsiasi tipo di dispositivo, da uno smartphone a una reflex da 2000 euro, sfruttando diverse armi.

Dicevo, qualche giorno fa ci stavo ripensando, riflettevo sul fatto che da quando mi sono specializzata in questo lavoro, nelle foto vengo molto molto meglio di prima :) (sì, sono modesta, lo so). Quelli che oggi mi sembrano accorgimenti banali però non lo erano allora (prima di fare la MUA, anche se ero già comunque abbastanza ‘esperta’). Ho quindi pensato di proporvi qualche tip.

Certo, a estate quasi finita forse non è il momento migliore; tuttavia potreste voler approfittare di una tintarella non ancora sbiadita per fare qualche ultimo scatto, magari per le fototessere per l’abbonamento al tram :D o comunque potreste anche cominciare a studiarveli in vista di Halloween, Natale e Capodanno (non manca poi così tanto!)…senza contare gli eventi dei prossimi 15 giorni qui a Milano: la VFNO e la fashion weeeek :)))

Vi dico già che le foto sono per l’appunto tantissime perchè ho voluto mettere sia esempi di cose da fare/da non fare sia di prodotti da usare/non usare; moltiplicatele per ciascuno dei consigli…sono 1000!!

Veniamo al dunque:

1) Scegliete principalmente colori opachi

Colori troppo shimmer

Questo è il consiglio numero uno che tutti i MUA e fotografi del mondo conoscono e rispettano. Per opaco si intende un colore che non rifletta molto (o per nulla) la luce.

In commercio troverete tantissime palette di soli opachi come questa.
(QUI e QUI la potrete vedere meglio se vi interessa).

palette elixir opachi

Vedete nella prima foto come la luce viene riflessa in mille punti, proprio perchè ho usato dei prodotti troppo luminosi! (I pigmenti specie i mac fanno quasi tutti così).
Questo perchè, che voi usiate un flash o meno, in foto un colore riflettente farebbe venire fuori una specie di macchia bianca. Avrete sicuramente presente le pailettes sugli abiti, le labbra glossate, le guance illuminate dagli highlighter, gli occhi spalmati di ombretti in crema metallici o glitterati…L’effetto non è molto bello. Fra l’altro lo shimmer accentua piccoli difetti tridimensionali (pori dilatati ad esempio) e ‘confonde’ i volumi, mentre gli opachi sono ‘piatti’: quelli scuri ‘affossano’ e danno profondità, quelli chiari evidenziano.
(Guardate invece il collo com’è bello ‘pulito’ e opaco).

Inoltre un colore shimmer enfatizza rughette e pelle non liscia.

Per questo, concedetevi al massimo un pizzico di shimmer come punto luce sugli occhi (arcata sopracciliare, centro o interno della palpebra mobile), sugli zigomi, al centro della bocca. Io spesso per illuminare una zona in cui normalmente userei lo shimmer, uso il bianco o il panna opaco. L’occhio non percepisce la differenza…se non in meglio!

Provate! Arco di cupido e arcata sopracciliare! Poi mi direte.

Glitter: meglio evitarli del tutto, ma, se proprio non potete farne a meno (come rinunciarvi a Natale o Capodanno?), preferite un eyeliner, e stendetene una riga sottilissima lungo la rima ciliare, come in questa mia foto.

trucco opaco con righina di glitter

2) Truccatevi con una buona luce

Avril Lavigne. Che ne dite?

Volete evitare di venire come Avril in questa foto?

Anche se non tutti hanno la fortuna di possedere una postazione con luce naturale, potete truccarvi in bagno o in camera e poi controllarvi alla luce del sole, perchè una luce sbagliata può farvi pensare di stare bene anche quando state male, o che abbiate messo troppo o troppo poco makeup (vi sarà senz’altro capitato!).

Una mossa astuta è quello di fare delle foto di prova prima di uscire (se avete tempo e se è il caso). E’ quello che faccio io con le mie sposine: sia in prova sia nel giorno fatidico, con la mia compatta faccio degli scatti e controllo. Ovviamente per loro il trucco è sempre opaco ma devo comunque usare dei punti luce: in questo modo sono certa del risultato, anche perchè se vengono bene con una compatta, con una macchina professionale verranno benissimo!

Eccovi un bell’esempio di trucco perfetto, seguito da trucchi ORRIBILI, realizzati sicuramente da mano non esperta:

Avril, trucco semplice in nero (fra l’altro opaco)

Sarah Jessica Parker…cosa notate di strano?

Pamela Anderson

JLO

Leighton

3) Usate la cipria, purchè NON HD

cipria HD-Nicole Kidman e l’effetto Nicole/cocaina

Per tamponare quei punti che tendono a lucidarsi di più (fronte, naso, mento) serve la cipria. Esistono varianti colorate: vanno bene ma sceglietene una che non sia troppo chiara o scura rispetto al vostro colore.

Evitate quelle HD (le riconoscete perchè nell’inci trovate un’alta percentuale di silica, talvolta addirittura al 100%): sono state create per i video non per le foto. Se non sapete sfumarle bene potreste incorrere nel brutto effetto anche conosciuto “Nicole Kidman”.

Non ci crederete mai, ma io mi trovo benissimo con la “Stay mat” di essence, che uso sia su di me sia per lavoro, molto pratica perchè in formato compatto.

In alternativa, volendo usare qualcosa di più professionale e fine, per le carnagioni chiarissime IO uso Shiseido (è bianca), per le altre Diego dalla Palma (beige).

4) Usate un buon correttore

Carolina Crescentini

Quando, cercando foto per questo post, ho trovato questa foto, ho riso come una pazza. E’ chiaramente fotoritoccata ma Carolina ha effettivamente occhiaie peste.

Mentre lei, però, rimane comunque una bellezza, e le sue occhiaie le danno anzi un’aria da donna vissuta, per tutte altre noi comuni mortali NON è COSì o almeno, non ci sentiamo alla sua altezza anche se magari lo siamo.

Molte di noi  per la quotidianità usano un goccino di correttore e via (io per prima), o lo saltano del tutto sfruttando solo l’azione del fondo. Per ‘tutti i giorni’ va bene, ma non per le foto.

Le tecniche che vi suggerisco (un mix fra il professionale e non) sono 2.

a) dopo la crema, mettete un correttore aranciato (erase paste n 2 di Benefit o il correttore arancio di Kryolan, per esempio) in pochissima quantità; stendete il fondo, coprendo anche la zona occhiaie poco alla volta; aggiustate la tonalità risultante sulle occhiaie sfruttando correttori giallini-beige (o rosa qualora il vostro sottotono sia rosato), o in alternativa con il fondotinta, seguendo una forma a triangolo rovesciato (con un vertice giù, come nella foto di seguito), in modo che si sfumino; gradualmente la luminosità e il chiarore

b) dopo la crema, stendete il fondo, picchiettandolo in zona occhiaie col dito anulare in modo da sfruttarne la coprenza stratificandolo. Correggete poi, se necessario, con un buon correttore beige molto fluido e illuminante (Skinflash n 2, Dior), eventualmente mixandolo con un correttore simile ma aranciato (per es. ne sto usando uno di Guerlain sempre in penna, n 2). Usate il correttore illuminante anche per creare il disegno triangolare come sopra descritto.

Ricordate di mettere il fondo anche sugli occhi e il correttore anche all’angolo interno.

Imperfezioni quali rossori e brufoletti, in foto, a meno che non siano in primo piano, non dovrebbero vedersi. Non applicate la cipria…fino a quando non avrete finito il trucco occhi.

Triangolo per correttore

5) Ricordatevi di sopracciglia, ciglia, eyeliner

Cara Delevingne e le sue stupende sopracciglia, suo segno distintivo

E’ assolutamente indispensabile ricordarsi di questi step e io, per comodità anche mentale, procedo così (dopo aver spinzettato eventuali sopracciglia, crema, base): riempio le sopracciglia (procedo col trucco occhi), abbondante mascara, eyeliner.

E’ importante fare <strong>le sopracciglia</strong> perchè in foto tutti i tratti, le linee e i colori vengono ‘lavati via’. Quindi procedete col metodo che preferite. Ricordo che non tutte noi somigliamo a Cara Delevingne (anche se a me comunque piaccono belle intense e folte!), quindi andateci piano! Anche perchè ciò che va di moda ora potrebbe non andare fra 10 anni, quando riguardandoci nelle vecchie foto ci sentiremmo tanto stupide per aver lasciato che una moda si imponesse tanto sulle nostre decisioni in fatto di look (lo stesso dicasi per quelle troppo sottili!!)

Se il disegno è già adatto alla forma del vostro occhio, riempitele usando una matita apposita (mi trovo molto bene con Kiko e Pupa) o se proprio vi manca con una matita per occhi (ma mai mai mai nera), con mano molto molto leggera (potreste prelevare il colore anche con un pennellino sottile o cotton fiocc).

Esistono anche ombretti e kit specifici (tipo essence o Kiko); se non avete nè l’uno nè l’altro, usate un qualsiasi ombretto marrone con un pennellino umido e sottile. Se vi sembra di aver esagerato, sfruttate lo scovolino di un vecchio mascara (pulito dai residui) o ancora un cotton fiocc per sfumare il colore.

Il mascara è meglio nero, anche se di solito lo usate marrone, perchè è più incisivo e contrasta di più col resto. Se volete usare un piegaciglia, fatelo rigorosamente prima. Potete usare anche più di un tipo di mascara (in questo video mostro come lo applico io), però fate asciugare fra uno e l’altro. Non scordate le ciglia inferiori. Se vi sporcate, fate asciugare e poi fate ‘rollare’ un cotton fiocc asciutto sulla parte, e risfumate il colore. I mascara migliori sul mercato per me sono di Kiko, Essence, Maybelline, YSL e Lancome. Se sapete come applicare le ciglia finte perfettamente, sfruttatele.

Se non sapete mettere l’eyeliner (sempre nero) potreste trovare utile il mio video oppure, prima di partire col trucco occhi, tracciate una riga di matita nera. In alternativa, tracciate l’eyeliner prima di tutto, anche non troppo bene. Potrete aiutarvi con un cotton fiocc (avete mai provato quelli con la doppia punta, da un lato acuta, dall’altra piatta e tonda? vi metto una foto sotto) per sistemarlo, specie se l’avete scelto in crema o gel, oppure semplicemente sovrascriverlo con gli ombretti o (se lo scegliete liquido) ‘sciacquarlo’ con un pennellino appena umido. E’ importante sottolineare che, in questo contesto, per riga di eyeliner non si intende quella da catwoman, ma una semplice riga infraciliare, che potete facilmente ottenere tirando l’occhi verso l’esterno (così le ciglia si aprono) e andando con la punta del ‘pennino’ a creare dei punti fra pelo e pelo. Gli eyeliner con cui mi trovo meglio io sono liquidi (mi piace l’effetto lucido che lasciano), in particolare da moltissimi anni uso quello di Maybelline, poi da un paio di anni ho anche quello di L’Oreal e di essence. Tutti validi.

applicatori doppi

Per altri consigli leggete il post n° 2 :))

Rettifica novità Kiko – palette clics system

Giusto ieri vi ho parlato della novità nuovissima :DD di Kiko…ma subito vi devo diludere (sì, dilusione alla Joe Bastianich).

[EDIT: leggete anche il post sulle prime impressioni di Milena]

Grazie alla mia amica Milena di Sparklyflake (che a quanto pare deve avere delle azioni Kiko oppure ci lascia metà stipendio non so :DD) infatti abbiamo scoperto che “le vecchie cialde, depottate, nei buchi delle palette attuali ballano! Quindi le cialde nuove sono grandi come le vecchie, ma hanno in più un bordo di plastica nero, che permette loro di incastrarsi nella palette. Quindi, se volete prendere la palette per metterci le cialde vecchie, queste ultime balleranno all’interno,  l’effetto è proprio bruttino.”

Ecco come dire….STRADILUSIONEEEEEEEE!! BUUUUUUH!!

Già non sono magnetiche, e in più non ci possiamo mettere le TUE cialde vecchie??

Non si fa Kiko, non si fa, davvero un brutto brutto scherzo!! Pensando poi a quanto costano queste novità!!

Clics system kiko

Voi che ne pensate?

Avete già preso qualcosa?

Io mi sa che me ne guarderò bene, almeno credo!!