Avete presente quando avete una riunione importante di…

Avete presente quando avete una riunione importante di prima mattina ma vi alzate tardi e non avete quasi il tempo di lavarvi i denti, figuriamoci di truccarvi?

Dopo aver letto questo articolo scoprirete come organizzare un piccolo-grande beautycase e a sfruttare quei pochi minuti che avete a disposizione in auto, sul bus o sul treno!

Inoltre questo kit diverrà il vostro principale “strumento di lavoro” anche per quando avrete molto tempo a disposizione per truccarvi, perché sarà la combinazione perfetta di ciò che preferite e di ciò che è semplice da usare.

 PREMESSE

Primo segreto: innanzitutto dovrete essere organizzate; dovrete quindi procurarvi il materiale necessario – un kit sempre pronto per le emergenze – da sfruttare in questi casi. La vostra pochette dovrà quindi essere sempre perfetta e pronta all’uso, (matite temperate e pennelli o spugnette puliti inclusi) e conterrà gli elementi base. Tenete presente che io in genere, per essere sicura al 100% di avere sempre del makeup con me, oltre al kit da borsa, tengo dei minikit anche in auto e in ufficio, e più volte mi sono stati utili se dimenticavo il kit da borsa a casa…

Secondo segreto: adottare dei prodotti multiuso o di taglia piccola (leggi anche campioncini) per ottimizzare lo spazio.

Riuscirete ad ottenere un make up impeccabile senza portarvi dietro 10kg di cosmetici. È meglio che lo abbiate sempre con voi in borsa, perché potrebbe tornarvi utile per un ritocco veloce.

Ovviamente è preferibile che alcuni step vengano eseguiti a casa, perché sarete più comode o perché avrete una luce favorevole o perché avrete necessità di usare le dita e quindi avere le mani pulite, come per esempio la crema e il fondotinta; vedremo comunque come fare anche quando non c’è tempo nemmeno per quello!

Inoltre come noterete, alcuni accorgimenti sono adatti ai lineamenti più regolari e comuni. Se avete gli occhi vicini o distanti, per esempio, dovrete riadattare la stesura dell’ombretto che ho descritto con quella che si adatta di più alla vostra forma.

Terzo segreto: bisogna imparare ad essere un po’ giocolieri, come per esempio faccio io in questa foto:

3 ombretti in una mano

3 ombretti in una mano

Gli elementi base

  • un campioncino di una crema idratante
  • il vostro fondotinta preferito, ma prendete in considerazione anche una formulazione diversa, più comoda, come potrebbe essere quella di un fondo minerale o comunque in polvere; io personalmente uso un fondo in ‘capsula’ senza specchietto, così prelevo il fondo e tolgo l’eccesso passandolo sull’altro lato.
    Una buona alternativa anche in questo caso è l’uso di un campioncino. Di solito vengono allegati nelle riviste o regalati con gli acquisti in profumeria, ed essendo distribuiti in bustine sottili, sono facili da riporre anche nel portafoglio!
  • se vi serve, il vostro correttore, di un colore neutro, o se ne avete proprio bisogno, procuratevi una palettina con più colori (es. Wet’n’Wild, Essence, Makeupforever)
  • una matita doppia, bianca e nera (es. Kiko, Essence)
  • un mascara, meglio se in minitaglia
  • una matita per sopracciglia (con tappo con pettinino, es. Broadway, che da un lato ha la mina, dall’altro la cera fissante)
  • una cipria compatta
  • un gloss, un rossetto o una matita, dipende da cosa preferite
  • ombretti (ES)
  • primer occhi
  • pennelli
  • eyeliner (EL)
  • salviettine umide, fazzoletti, veline blot

 

  • NOTA OMBRETTI BLUSH E TERRA:
  • Abbiamo diverse alternative, combinabili fra loro:

    1) Palettina di ombretti di vari colori, alcuni da usare anche come terra e fard. Considerate che ci sono palettine personalizzabili: metterete i colori che usate più spesso (che io chiamo PREDOMINANTI), ma anche il bianco e il nero per le sfumature, oppure un beige brillante e un marrone cupo opaco (che io chiamo DI SUPPORTO). Inoltre in queste palette spesso è possibile mettere delle cialde utilizzabili anche come ombretti e fard/terra. Assicuratevi di scegliere dei colori che vi stiano bene in entrambi i casi.

    Marche suggerite: Madina, Mac, Art deco
    Esempio di una nuova palettina Madina che farebbe proprio al nostro caso…

    2)    Ombretti mono o duo in diverse varianti (in cui includere anche le sfumature di supporto).

    Marche suggerite: Essence, Madina, Kiko

    3)    Ombretti in stick (tipo eyetech e kohl kiko, art deco, collistar, particolarmente comodi perché costituiti da colore e applicatore nello stesso prodotto) o dei matitoni (tipo shadestick mac o kiko). Questi ultimi sono meno consigliati d’estate perché si ‘sciolgono’ soprattutto una volta messi, mentre le polveri rimangono bene o male inalterate.

    Marche suggerite: Kiko, Art deco, Collistar, Mac.

  • NOTA PRIMER OCCHI:

Se non volete comprarne uno apposta per questo kit, procuratevi un vecchio correttore a pennellino che avete terminato o quasi e intingetelo nel vostro primer, chiudete e riponete nella pochette. Ogni volta che lo userete, vi preoccuperete di ‘ricaricarlo’ per la volta successiva.

  • NOTA PENNELLI:

Vi sconsiglio di mettere in questa pochette i vostri pennelli più costosi, perché se ne perdete uno vi scoccerà incredibilmente. Sul tipo di pennello, dipende dalle vostre abitudini. Esistono pennelli retraibili, pennelli economici ma comunque performanti. Personalmente ne porto 2 o 3 per gli occhi, più uno per il fard comunque utilizzabile anche per sfumare l’ombretto. Dipende comunque molto anche dalla vostra bravura nell’usarli, nelle mani giuste un pennello può essere molto versatile. Sta a voi stabilire di quali non potete fare a meno ed eventualmente esercitarvi per imparare a farne usi diversi.

  • NOTA EYELINER:

Vi sconsiglio di provare ad applicare l’EL su mezzi in movimento perché è complicato, potrete ovviare usando matite e ombretti (lo conoscete il trucco del collirio?) o aspettando di essere in ufficio per applicarlo con calma e mano ferma.

  • NOTA SALVIETTINE:

Può essere utile avere a portata di mano delle salviettine igienizzanti (se volete usare la mani anche sul viso) o struccanti (se pensate di averne bisogno).

I fazzoletti possono essere utili anche da mettersi in grembo per non sporcarsi i vestiti.

Le veline blot possono essere comode durante il giorno per tamponare l’eventuale unto della pelle.

COME SCEGLIERE I COLORI PREDOMINANTI

In genere consiglio di usare un trucco in contrasto col proprio colore di occhi (vedi teoria dei colori), ma a me piace anche coordinare il trucco all’abbigliamento oppure farlo in contrasto se un certo colore di ombretto non mi sta bene. Per esempio trovo che il marrone mi ‘sbatta’ un po’, visto che sono molto pallida; in questo caso uso l’oro o l’arancio.

Altre volte se mi vesto di viola, faccio il trucco verde/oro oppure verde, oro e viola.

3 thoughts on “Avete presente quando avete una riunione importante di…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...