Pigmenti?

Questo post vuole essere un po’ l’aggiornamento di quest’altro, scritto già un po’ di tempo fa.

Difatti avevo già parlato di idee per risolvere l’annoso problema :D degli ombretti rotti e dei pigmenti che, spesso, lasciati nelle loro confezioni originali, la volta che cadono, li hai persi per sempre sparpagliandone ogni atomo sulle piastrelle del bagno :D

Come avrete visto avevo avuto l’ispirazione trovandomi di fronte ai porta-decorazioni-per-nailart di essence, e nel tempo ne ho comprati ben 5, depositandovi per l’appunto pigmenti e ombretti rotti vari.

Qualche settimana fa invece mia suocera mi ha dato il suggerimento per delle lip-palette: usare dei portapillole/portaminuterie che facilmente si trovano nei negozi di materiale elettrico.

Ed infatti ho prontamente sciolto i miei rossetti (soprattutto quelli formato tester senza cappuccio) creando queste fantastiche palette.

rossetti depottati

Lip palette home made

Sabato sono invece capitata da Muji in via Torino: l’apoteosi della plastica a servizio di praticità, compattezza, comodità specie in caso di viaggio: minibottiglie con tappo normale o spray, beauty-case di varie forme, dimensioni, colori, barattolini per depottare creme o ciprie varie, pennelli da trucco (per quanto discutibili), scatoline, portapennelli/penne, cassettini, divisori e chi più ne ha più ne metta. (Purtroppo non avevo la macchina fotografica con me ma comunque dubito che si potessero fare foto).

Ho quindi comprato uno di questi “cosi” (sempre porta-pillole).

pills box

Già abbastanza soddisfatta dell’acquisto così come lo vedevo (7 scompartimenti), giocherellandoci scopro che…SONO INDIPENDENTI L’UNO DALL’ALTRO!! Cioè si possono staccare, riattaccare, combinare come più ci piace!!

Ecco come li ho riempiti

Ero già pentita di averne preso solo uno: ora che ho scoperto questo aspetto prevedo di prenderne molti altri!! Sabato prossimo sarò ancora all’OVS di via Torino quindi non mi sfuggiranno!! :))

Sogno di comprare dei pigmenti e di poterli mettere finalmente in qualcosa che sia un po’ più professionale dei miei…ehm…portalenti che fino ad oggi erano l’unica alternativa ai suddetti porta-decorazioni-per-nailart di essence che fra l’altro non trovo più (e che fra l’altro avendo degli slot così piccini per forza di cose un po’ di prodotto poi finiva fuori, fra gli interstizi, sporcando poi le cose con cui veniva a contatto).

NOTE POSITIVE: questo gioiellino costa solo 3.50€!! (Mi avevano parlato di questo negozio ma sinceramente non pensavo fosse così, nemmeno nei prezzi!!) È inoltre lavabile con acqua e sapone ed è infrangibile

NOTE NEGATIVE: NESSUNA!

L’unico avvertimento che vi do è di chiudere i tappi quando volete montarli o smontarli perché potreste fare un movimento brusco e quindi far uscire il prodotto.

Se non vi interessa il makeup, sono comunque sicura che troverete qualcosa che fa per voi, e, come per i case essence, se siete appassionate di fai-da-te, bigiotteria etc potrete usare questi portapillole per contenere la vostra minuteria :)

Per completezza mostro una foto di tutti i miei gioiellini fai-da-te :D

Mancano le palette magnetiche Madina ma dopotutto sono fatte apposta per i cosmetici quindi non mi sembravano neanche tanto originali da mettere…se le volete vedere ditemelo che le metto :D

Qui vi mostro invece come si agganciano gli slottini

dettaglio aggancio

ALTRE FOTO!!

Potete anche acquistare on line!!

Annunci

3 minuti e pochi strumenti

Con così poco tempo, bisogna ottimizzare, saltare ciò che non è (per voi) indispensabile, giocare di fantasia, usare ciò che avete in più modi possibili, puntando su ciò che invece (sempre per voi) è importante!!

Per alcune sarà indispensabile curare la base, per un’altra sarà delineare gli occhi; per me spesso sono correttore e matita per sopracciglia…

Vi faccio alcuni esempi, basandomi su situazioni in cui mi sono trovata nonostante, come avrete letto in altri articoli, cerchi sempre di avere con me, in auto e in ufficio un kit per le emergenze.

CASO 1)

Poniamo che nel vostro cassetto della scrivania abbiate solo:

  • UN ROSSETTO O UN FARD O UNA MATITA COLORATA
  • UN CORRETTORE O UNA MATITA CHIARA
  • UN MASCARA

Saltate la base, prendete un rossetto o un fard o una matita (non bianca) e prelevate del colore con l’anulare, picchiettate solo all’esterno della piega dell’occhio e della palpebra mobile.

Se avete un correttore o una matita chiara a portata di mano, stendete il prodotto al centro e all’interno della palpebra mobile e sfumate col dito.

Nel caso, applicate del correttore anche sulle occhiaie.

Spennellate del blush sulle guance, o in alternativa, picchiettate e poi stendete con le dita del rossetto sulle guance.

Stendete del colore sulle labbra, rossetto o blush con del gloss sopra.

Minuti: 2

Date una passata di mascara.

Minuti: 1

Tempo totale: 3′

CASO 2)

Poniamo che nel vostro cassetto della scrivania abbiate solo:

  • UN MATITONE CHIARO (ROSA O ARANCIO)
  • UN MATITONE SCURO (GRIGIO, AZZURRO, BLU O VIOLA)
  • UN CORRETTORE O UNA MATITA CHIARA
  • UN MASCARA

Passate il matitone rosa o arancio nella piega dell’occhio, sfumate col dito.

Passate il matitone scuro nella V esterna dell’occhio, sfumate col dito.

Passate il matitone chiaro o la matita chiara o il correttore sulla palpebra mobile, angolo interno. Sfumate

Minuti: 2

Date una passata di mascara.

Picchiettate il matitone che più somiglia a un colore di rossetto/gloss.

Minuti: 1

Tempo totale: 3′

CASO 3)

Avete soltanto:

  • FONDOTINTA
  • MATITA SCURA
  • MASCARA

Stendete velocemente il fondo, assicurandovi però di farlo bene, cioè ripassando con le dita su tutto il viso per togliere eventuali striature.

Minuti: 1′

Passate la matita nella V esterna dell’occhio, sfumate col dito verso l’interno e nella piega. Se la matita non è nè nera nè marrone, con una quantità veramente infinitesima di fondo cercate di ritamponare sopra alla matita (perchè è strano vedere una piega verde o blu, almeno io non ce la vedo… :D ). In questo modo otterrete una piega più ‘profonda’ ma con un colore più naturale.

Mi raccomando, se il fondo non è del vostro esatto colore, partite dal centro e sfumate verso l’esterno, senza aggiungerne altro, così il distacco col collo sarà minore.

Minuti: 1′

Stendete il mascara e se avanza tempo e li avete, stendete blush o gloss o correttore o una matita chiara. In particolare, il correttore e la matita chiara li potete usare per illuminare la palpebra mobile, l’angolo interno e l’arcata sopraccigliare.

Minuti: 1′