I primer occhi: perchè sì, perchè no

primer

Ciao ragazze,

oggi voglio iniziare una discussione (nel senso migliore del termine), vi va?

Vi parlo della mia esperienza coi primer occhi, fatemi sapere la vostra!
————————————————————————————————————-
PREMESSA

L’eye-primer è un prodotto in genere cremoso, può essere di diversi colori e finish ma in genere è color ‘fondotinta’, cioè beige opaco. In alcuni casi può essere color oro brillante o lilla o altro ancora.

Il mio primo eye-primer (di Clarins) è entrato di diritto nel mio beauty case molto prima di iniziare a frequentare Facebook o Youtube. Ricordo che già nel 2008 sentivo la necessità di un prodotto che mi aiutasse a ‘bloccare’ l’ombretto sulla palpebra. A quei tempi facevo un altro lavoro, ero ovviamente già appassionata di makeup e vedere che nel pomeriggio il trucco si era tutto mescolato sugli occhi mi innervosiva e non poco. Prima di allora (parliamo di quasi 20 anni fa su per giù), più per un discorso di scrivenza, ero solita usare un correttore come base sulla palpebra: mi aiutava a far scrivere meglio sia ombretti sia certe matite un po’ durette. Inoltre, anche da solo, mi piaceva perchè uniformava e schiariva bene la palpebra e già da adolescente mi truccavo solo con correttore ed eyeliner!

———

Qualche giorno fa si è aperto un dibattito circa l’uso dei primer (occhi in particolare).

Molti professionisti (diciamo quelli che fanno questo lavoro da 10 o più anni) non lo conoscono nemmeno o almeno non lo conoscevano fino a pochi anni fa.

Tanti continuano comunque a non usarlo, preferendo altre tecniche molto valide, come quella di creare una base a matita e/o usare fondo e cipria.

Alcuni lo aborrono proprio e se un ‘comune mortale’ gliene parla, si inalberano, ripetendo a non finire che il primer è INUTILE, è un prodotto solo per i consumatori e fatto per vendere di più, che con le normali tecniche dei truccatori non c’è affatto bisogno di primer.

Volete sapere la mia?
La penso così:

Quando uso il primer occhi:

-quando mi trucco in fretta (e non ho tempo di usare la tecnica della matita o di cipria e fondo)
-quando mi trucco sui mezzi pubblici (e non ho tempo/modo di usare la tecnica della matita o di cipria e fondo…magari perchè non me li sono portati dietro per scelta, riducendo la quantità di prodotti da portare e usare, il peso della borsa e anche dello spazio necessario su treno e metro per sparpagliare le mie cianfrusaglie!)
-quando faccio una sposa, un video o comunque un trucco che deve durare il più possibile

Quando non lo uso:
-quando mi trucco giusto per (leggi: portare fuori il cane, uscire per un’oretta etc)
-quando faccio un servizio fotografico (non ho bisogno che il trucco duri moltissimo)
-quando ho tempo di impiegare tutte le altre tecniche o altri prodotti, sia su di me sia su modelle.

Se un prodotto può farmi accorciare i tempi o sostituirne altri 2 o 3, che male c’è ad usarlo??
Molti dicono: “ma contiene siliconi!”. Certo, perchè invece la matita, il fondo o la cipria o qualsiasi altra cosa è fatto di acqua di rose, vero? Ovviamente!!

Inoltre penso che non tutti siano bravi a farsi la base ‘a matita’, non tutti hanno il tempo o la voglia o la destrezza o ancora i prodotti giusti per le varie tecniche, dunque che senso ha bandire l’uso di un prodotto forse non professionale ma proprio per questo più adatto a chi professionista non è?

E’ un po’ come se un cuoco vi dicesse di non usare la pasta già fatta, che la pasta migliore è quella fatta in casa…sì certo, sarà anche così, ma voi avete il tempo, lo spazio, la destrezza, la voglia di farvi la pasta in casa??

Quindi la mia conclusione è: se non trovate niente di meglio, continuate a usarlo! :)))

Annunci

Max Factor: le novità 2013

Eccomi tornata!

Oggi vi parlo dell’evento cui ho partecipato ieri sera.

Nell’ormai nota location Spazio Bianca ci aspettava infatti Rajan Tolomei (non ha bisogno di presentazioni!!) che ci ha presentato, truccando una modella, le 3 novità che Max Factor lancerà a breve:

Fondotinta All Day Flawless 3-in-1
Ombretti Max Effect (nuove texture e nuovi colori)
Mascara Clump Defy

Vediamoli nel dettaglio:

Il fondo, nuovissimo, ha una formulazione grazie al quale potrete rinunciare a correttore e primer, avendo alta coprenza, finish opaco, potere di correzione e lunga tenuta, oltre che facilità di applicazione; inoltre prepara la pelle creando un film resistente ma leggero ed uniforme, contiene un spf 20 (protezione media) e particelle assorbenti (di sebo)…ed è stato addirittura scelto ufficialmente per le sfilate A/I 2012/2013 di Valentino!!

Se ne consiglia l’applicazione con spugnetta o pennello (sintetico) umidi (le dita ve le sconsiglio io, ma questo vale per tutti i fondi, per una questione di poca uniformità).

Non l’ho ancora provato in viso ma sul polso sì, e mi ha colpito per la ‘trasparenza’ della texture, nel senso che (come vedete dalle foto) non sembra che ci sia nulla sulla pelle, è davvero molto sottile.

Rimanete sintonizzate per una prossima review ;)

E’ disponibile in 6 colorazioni (il bello di Max Factor è che nomi e numeri delle colorazioni sono comuni ai vari tipi di fondi, per cui se sapete che il colore n. X di un fondo Max Factor vi sta bene, potete passare a un altro fondo con lo stesso numero senza nemmeno provarlo):

80 Bronze
85 Caramel
75 Golden
60 Sand (è il più chiaro ma è rosato mentre gli altri sono sui toni caldi)
50 Natural
45 Warm Almond

Per quanto concerne il nuovo mascara, il Clump Defy, sempre della famiglia False Lashes, promette di regalare ciglia dal volume eccezionale senza residui (nel senso, senza grumi), per dire finalmente basta al compromesso ciglia folte e volumizzate o ciglia definite e ‘pulite’.

Non ho ancora avuto modo di provarlo, ma mi ha colpito una cosa e cioè che, estraendo lo scovolo dal tubetto, sembra che non ci sia molto prodotto, un po’ come quando il mascara è ormai giunto al capolinea e non se ne riesca a tirar fuori di più.

Questo significa che è un mascara modulabile, ad alta definizione delle singole ciglia e che non lascia grumi.

Infatti, come vedete dalle foto, lo scovolo ha un desing particolare:
a parte il lato ‘panciuto’ che ormai abbiamo visto spesso (e che aiuta a seguire la forma delle ciglia), se guardate bene noterete che le setole sono molto ravvicinate e quindi ogni singola ciglia verrà pettinata, rivestita e ‘diretta’ dal mascara, senza che si uniscano le une alle altre.

Inoltre la formula contiene dei polimeri che formano un film flessibile che permette diverse riapplicazioni nel corso della giornata, per passare da un look sobrio a uno più sofisticato, senza appesantire le ciglia e ottenere l’effetto contrario. (Non so se avete mai provato a mettere tanto mascara al mattino e poi a ridarvelo la sera…una schifezza!)

A quanto pare Clump Defy Volumising Mascara regala alle ciglia il 200% in più di volume, massima definizione e 0% residui, oltre a garantire lunga tenuta.

E per completare il look e donare luminosità e magnetismo allo sguardo, i nuovi ombretti Max Effect Mono Eye Shadow!!!
Pack nuovo (squadrato) e colori opachi: gli scuri sono belli cupi (non ci sono colori neon/fluo), anche se alcune sfumature (per esempio il rosso e il blu) contengono micromicro glitter che li rendono molto accattivanti, mentri i chiari sono opachi ma molto luminosi.

Non ho provato sul viso nemmeno questi, ma prometto una review as soon as possible :)

Nota: il nero mi pare più un grigio scuro che un nero nero nero; il bianco invece è bianco gesso perfettamente mat.

Sono declinati in dodici bellissime sfumature (e non vedo l’ora di creare un look coi 3 che mi hanno dato):
White Satin,
Creme Champagne,
Metallic Brown,
Golden Bronze,
Soft Lilac,
Velvet Violet,
Vibrant Mauve,
Dark Plum,
Aqua Marine,
Magic Nights,
Silver Dust,
Mysterious Black

PREZZI
Fondotinta 18.90€
Max Effect Mono Eye Shadow sono disponibili al prezzo suggerito di 7.56€
Max Factor Clump Defy Volumising mascara è disponibile nei negozi a partire da Gennaio 2013; prezzo suggerito di 16,64€.

Vi lascio alle foto :))

Pigmenti?

Questo post vuole essere un po’ l’aggiornamento di quest’altro, scritto già un po’ di tempo fa.

Difatti avevo già parlato di idee per risolvere l’annoso problema :D degli ombretti rotti e dei pigmenti che, spesso, lasciati nelle loro confezioni originali, la volta che cadono, li hai persi per sempre sparpagliandone ogni atomo sulle piastrelle del bagno :D

Come avrete visto avevo avuto l’ispirazione trovandomi di fronte ai porta-decorazioni-per-nailart di essence, e nel tempo ne ho comprati ben 5, depositandovi per l’appunto pigmenti e ombretti rotti vari.

Qualche settimana fa invece mia suocera mi ha dato il suggerimento per delle lip-palette: usare dei portapillole/portaminuterie che facilmente si trovano nei negozi di materiale elettrico.

Ed infatti ho prontamente sciolto i miei rossetti (soprattutto quelli formato tester senza cappuccio) creando queste fantastiche palette.

rossetti depottati

Lip palette home made

Sabato sono invece capitata da Muji in via Torino: l’apoteosi della plastica a servizio di praticità, compattezza, comodità specie in caso di viaggio: minibottiglie con tappo normale o spray, beauty-case di varie forme, dimensioni, colori, barattolini per depottare creme o ciprie varie, pennelli da trucco (per quanto discutibili), scatoline, portapennelli/penne, cassettini, divisori e chi più ne ha più ne metta. (Purtroppo non avevo la macchina fotografica con me ma comunque dubito che si potessero fare foto).

Ho quindi comprato uno di questi “cosi” (sempre porta-pillole).

pills box

Già abbastanza soddisfatta dell’acquisto così come lo vedevo (7 scompartimenti), giocherellandoci scopro che…SONO INDIPENDENTI L’UNO DALL’ALTRO!! Cioè si possono staccare, riattaccare, combinare come più ci piace!!

Ecco come li ho riempiti

Ero già pentita di averne preso solo uno: ora che ho scoperto questo aspetto prevedo di prenderne molti altri!! Sabato prossimo sarò ancora all’OVS di via Torino quindi non mi sfuggiranno!! :))

Sogno di comprare dei pigmenti e di poterli mettere finalmente in qualcosa che sia un po’ più professionale dei miei…ehm…portalenti che fino ad oggi erano l’unica alternativa ai suddetti porta-decorazioni-per-nailart di essence che fra l’altro non trovo più (e che fra l’altro avendo degli slot così piccini per forza di cose un po’ di prodotto poi finiva fuori, fra gli interstizi, sporcando poi le cose con cui veniva a contatto).

NOTE POSITIVE: questo gioiellino costa solo 3.50€!! (Mi avevano parlato di questo negozio ma sinceramente non pensavo fosse così, nemmeno nei prezzi!!) È inoltre lavabile con acqua e sapone ed è infrangibile

NOTE NEGATIVE: NESSUNA!

L’unico avvertimento che vi do è di chiudere i tappi quando volete montarli o smontarli perché potreste fare un movimento brusco e quindi far uscire il prodotto.

Se non vi interessa il makeup, sono comunque sicura che troverete qualcosa che fa per voi, e, come per i case essence, se siete appassionate di fai-da-te, bigiotteria etc potrete usare questi portapillole per contenere la vostra minuteria :)

Per completezza mostro una foto di tutti i miei gioiellini fai-da-te :D

Mancano le palette magnetiche Madina ma dopotutto sono fatte apposta per i cosmetici quindi non mi sembravano neanche tanto originali da mettere…se le volete vedere ditemelo che le metto :D

Qui vi mostro invece come si agganciano gli slottini

dettaglio aggancio

ALTRE FOTO!!

Potete anche acquistare on line!!