YSL e D La Repubblica insieme per le vie del centro di Milano

yslha il piacere di invitarvi

al primo evento dedicato alla bellezza in collaborazione con D la Repubblica

a Milano il 10 e l’11 maggio 2014 presso la Pinacoteca e nelle boutique di Brera.

YSL sarà presente da

Robertaebasta” – via Fiori Chiari, 2

per offrirvi un make-up con le nuovissime COUTURE PALETTE!

 

Al link il mini-sito interattivo della manifestazione:

http://www.incontridibellezza.com/yves-saint-laurent-robertaebasta.html

 

LA MOSTRA

D la Repubblica espone diciotto scatti selezionati nei 18 anni di pubblicazione del magazine femminile di Repubblica.  Nelle immagini Il senso di D per la bellezza attraverso l’obbiettivo di grandi fotografi internazionali, il cui lavoro è passato sulle pagine del magazine in questi anni. I diciotto scatti saranno disposti lungo il colonnato del cortile d’onore della Pinacoteca ad abbracciare idealmente il cuore artistico di Brera.

GLI INCONTRI

La Sala Napoleonica dell’Accademia di Brera ospiterà un calendario di incontri e tavole rotonde aperte al pubblico curato per D da Enrico Regazzoni con personaggi molto diversi che daranno il loro punto di vista sulla bellezza. Il programma degli incontri prevede:

 

SABATO 10 MAGGIO

Ore 10.00 – La bellezza: essere o apparire.

Umberto  Galimberti in una conversazione con Enrico Regazzoni propone una riflessione profonda sulla bellezza come valore.

Ore 12.00 – La bellezza e il potere.

Dibattito con Ilaria D’Amico, Claudia Parzani e Cristina Scocchia moderate da Cinzia Sasso. Una giornalista, un avvocato e una top manager discutono di bellezza e potere. 

Ore 16.00 – La bellezza di avere una voce.

Linus intervista Malika Ayane, potente e bellissima voce del panorama musicale contemporaneo.

Ore 18.00 – La bellezza del riso e del pianto .

Monologo di Lella Costa. La spontaneità è bellezza, l’emozione è bellezza. Una guida alle emozioni attraverso il linguaggio teatrale.

 

DOMENICA 11 MAGGIO

Ore 10.00 – La bellezza possibile.

Isabella Ferrari, Geppi Cucciari intervistate da Natalia Aspesi. Vivere di bellezza, la bellezza possibile, lo scorrere del tempo e la bellezza saranno i temi di questa conversazione.

Ore 11.30. La bellezza della scienza.

Federica Migliardo è biofisico, studia le molecole e il modo in cui possono migliorare la vita degli esseri umani e ci racconta la bellezza della sua professione.

 

Ore 12.00 La piccola bellezza.

Nella moda, nella cucina, nel design. Tavola rotonda con Patricia Urquiola, Ilaria Venturini Fendi, la chef Viviana Varesesulla bellezza della semplicità e delle piccole cose

Ore 16.00 La bellezza secondo me.

Il vulcanico Filippo Timi in un assolo autobiografico di pensieri teatrali intorno alla bellezza

Ore 18.00 La bellezza del sublime.

Maria Perrotta rende omaggio a Chopin, con un emozionante concerto di pianoforte

 

LE ATTIVITÀ.

Nelle vie di Brera, nelle boutique storiche del quartiere artistico milanese il pubblico potrà vivere piccole esperienze di bellezza integrate nell’atmosfera unica delle botteghe di quelle vie.

Un massaggio in un negozio di antiquariato, consigli di fragranze in una bottega di the francesi .. e così via. Entrando e uscendo dalle boutique di Brera tra una esperienza di nail art e un consiglio di trucco si farà un viaggio tra i piccoli piaceri della bellezza.

Annunci

Essence e Catrice, alcune considerazioni

Eccomi qui, torno a parlare di Essence con un perchè preciso.

Anzi, i motivi sono più d’uno.

Io da un anno faccio la truccatrice e candidamente ammetto che sono circa 25 anni che mi trucco, ma penso proprio, anzi ne sono certa, di non essere l’unica ad amare questa marca in generale e alcuni prodotti in particolare.

E’ semplicemente “rivoluzionaria”.

Chi c’è dietro alle scelte di questa casa (che per inciso è Cosnova, la stessa di Catrice, leggermente più costosa di Essence e distribuita nella stessa maniera ed altrettanto rivoluzionaria, e di cui trovate foto di alcuni prodotti qui sotto) è un genio: non pensa secondo i classici schemi delle altre case, ma rompe le regole, e questo per me è quello che ci vuole per avere successo.

E qui faccio subito una premessa: oggi si parla di collezioni limitate e non, a 360 gradi.

Oserei dire che Essence sta alla cosmesi come Ikea sta all’arredamento…o come Apple sta alla tecnologia (sì, ok forse Apple non fa cose economiche però è all’avanguardia e rompe qualsiasi schema).
Perchè in rappporto al prezzo i prodotti sono (quasi tutti) qualitativamente superiori e di molto, il packaging spesso ridotto all’osso sicuramente aiuta a tenere i prezzi i bassi, la loro strategia di non mandare sample alle blogger pure e in più fanno prodotti particolari, che difficilmente si trovano nelle marche professionali (se non a prezzi davvero elevati), figuriamoci nella grande distribuzione.
(NOTA: non manda sample alle blogger ma il 3 luglio c’è stato un evento per il lancio dei profumi, altra novità rivoluzionaria quanto meno per il formato e il prezzo, al quale abbiamo partecipato in tante e ci hanno fatto scegliere gli omaggi – altro schema ‘rotto’ – nelle foto ne vedete alcuni, ma la maggior parte sono cose che ho comprato io).

Un esempio per tutti? Il browkit! (in foto)
Dotato di due colori di polvere per sopracciglia e un pennellino (che nella foto manca), quello di essence è munito anche di 3 stencil per disegnare perfettamente l’arco ad ala di gabbiano; mentre quello di Catrice ha solo le 2 polveri ma è fatto come una palettina, per cui ha lo specchio e sotto c’è un cassettino che rivela una mini pinzetta e un pennello a doppia punta, da un lato pennellino angolato, dall’altro un mini scovolino.
Per le sopracciglia potete trovare anche le matite con pettinino. Non le ho mai comprate ma le ho provate, sono molto valide, dure il giusto, ci sono in diversi colori e come al solito costano quasi niente.

Oppure il primer occhi (I love stage): valido tanto quanto quelli più costosi, questo costa solo 3/4€ (non ricordo esattamente). Ma non usatelo come correttore, sembra uguale ma non lo è.

In tema di correttori se non avete grandi problemi potreste trovarvi bene con la ‘ruota’: albicocca, beige e azzurro sono i colori con cui potreste risolvere piccoli problemi di rossori o occhiaie.
Se non vi trovate bene, non li trovate efficaci, sfruttatene comunque il formato: procuratevi dei correttori fluidi di diversi colori e spalmateli dentro. Potrete portarvela dietro per un trucco “da viaggio” o per i ritocchi (ma non scordate un pennellino). Io ho fatto esattamente così con quella di Catrice: dotata di 5 colori (di cui uno è verde e uno rosa porcellino), una volta terminati alcuni colori l’ho riempita con altri correttori, ed è talmente comoda che spesso la uso anche per lavoro, al posto di quella di kryolan.

O i mascara: ce ne sono una decina, certo non fanno l’effetto da ciglia finte di quelli da 30€, ma per il trucco da ufficio o scuola, vale la pena averne un paio, visto che costano pochissimo (idem 3/4€ credo) e sono tutti comunque molto buoni, non fanno grumi, e poi ce ne sono di colorati, waterproof, a doppia fase, e c’è anche quello trasparente sempre per sopracciglia. In foto vedete quello waterproof, quello trasparente che però ho colorato nel vano tentativo di farne un mascara colorato per ciglia, e un paio di colorati.
Una nota: spesso i mascara colorati, di qualsivoglia marca, sono poco coloranti, specie su ciglia scure. Fate una prova coi tester prima di prenderli.
Sempre in tema di ciglia, altro prodotto ‘straordinario’ a livello concettuale (non l’ho mai provato): una polvere da mettere sulle ciglia per volumizzarle. La confezione è dotata di uno scovolino che permette di applicarla.

Anche gli eyeliner sono a dir poco eccezionali, per il colore, il finish e la varietà: ne troviamo infatti di waterproof, di glitterati, di colorati. Ovviamente non dimentichiamo quelli in gel, che io trovo ancor meglio se usati come base ombretto per trucchi un po’ fashion/fotografici (ce l’ho in verde e viola, ma esiste anche nero, grigio e marrone, e uno o 2 anni fa c’era anche la minipalette, che ovviamente ho, che aveva delle minicialde con diversi colori). Naturalmente esistono anche gli ombretti in crema, che però non hanno conquistato il mio cuore. Oltre all’azzurro che vedete in foto, della collezione limitata holographyc, ho anche un grigio della collezione permanente. Ma diciamo che è colpa mia, non ho scelto colori abbastanza pop per i miei gusti…perchè in fatto di qualità ci siamo.

Ora…le ciglia finte? Le avete mai provate? In foto ne vedete un modello, le fancy. Io non le ho ancora provate ma le ho appoggiate sulle mie, mi hanno detto che sono flessibili e tali mi sono sembrate.

I pennelli: parliamo dei pennelli…(foto)
Io li ho praticamente tutti credo, anche quelli della collezione ’50 dell’anno scorso…quelli a parte, validi ma non più in vendita, gli altri sono ottimi; adoro lo smoky, quello per eyeliner e quelli da viso. Di alcuni ne possiedo più d’uno.

In fatto di mani e smalti invece…ce n’è davvero di tutti i colori, solo di top coat e base coat c’è da impazzire su quale scegliere (effetto opacizzante o lucidante?), effetto magnetico, per nailart (con speciale pennellino ultrasottile), glitterato, perlato, opaco, il 3 in 1, i kit per la french e poi gli accessori: adesivi, strass, lunette per la french, kit per stampare disegnini, lime, bastoncini per cuticole, trattamenti vari.
Non ho messo nessuna foto perchè farò un articolo a parte.

I miei preferiti però sono gli ombretti…io li adoro letteralmente. In foto ne trovate alcuni ma non tutti.
A un prezzo ridicolo, ma per davvero, vendono eyeshadow molto pigmentati e dalla cialda a base ferrosa, il che vuol dire che potete metterli nelle palette magnetiche (che purtroppo essence non fa).
Mi piacciono tutti i finish, satinati, opachi, glitterati e infatti li ho praticamente tutti!
Molti devo ancora provarli nonostante li abbia da più di una settimana!
Il fatto che siano ferrosi poi mi intrippa ancor di più, perchè li stacco e li metto nelle varie palette magnetiche, per l’appunto. In foto ne vedete una nera: è una semplice palette di una cipria di Zara cui ho attaccato 4 magneti per poterla utilizzare, ma ovviamente ne ho molti altri in altre palette che uso per lavoro.

Una cosa che non amo particolarmente (ma perchè è un prodotto che non amo in generale) è il rossetto o il gloss.
Difatti ne ho preso solo uno l’anno scorso e mi piace molto il suo sapore (di gelato al cioccolato), la texture non è appiccicosa, però non essendo un prodotto che uso è una cosa che non compro mai, di nessuna marca, e quelli che uso per lavoro sono quasi tutti dei regali.
Ma sappiate comunque che c’è di tutto e di più, colori neutri o forti, rossi, rosa, beige, marroni, sheer o meno, rossetti, gloss e matite per il contorno…dovete solo armarvi di pazienza e cercare bene.

Riguardo le matite, di alcune sono proprio pazza, altre non mi dicono molto, ma io non sono una fanatica di matite…
La preferita di sempre è la blackmania, morbida e nerissima, credo di averne 3 o 4 fra il materiale da lavoro e il mio personale, mentre la duo bianco/nera mi piace come mi piacciono tutti i prodotti con più di un uso; credevo di averla anche verde/verde scuro ma o non la trovo o l’ho regalata o me la sono sognata; comunque esiste in più colori.

In foto vedete anche una palettina di bronzer: è sfiziosissima e anche se il marrone non è il mio colore preferito mi è capitato di usarla per un trucco veloce. Alla fine meglio una palpebra illuminata da un bronzer (che poi essendo multisfumatura è anche gradevole) che completamente nuda, almeno per me :D Inoltre il bianco è ottimo anche per l’arcata sopraccigliare.

Non mancano fondotinta e correttori classici, ma non li ho ancora provati, mentre la cipria che vedete in foto ce l’ho da molto poco e non me la sento di recensirla, magari più avanti (iscriviti per essere aggiornato).

Insomma, se c’è ancora gente che non conosce Essence o Catrice…be’, vi dico che vi state perdendo qualcosa di veramente valido e se vi stavate chiedendo quali sono i miei ‘must have’ di queste marche ora lo sapete!

Essence propone una novità: i suoi profumi, formato 10ml e 50ml

Settimana scorsa ci siamo trovate in una location stupenda per scoprire la novità Essence del momento: non è trucco, non sono smalti ma come avrete intuito si tratta di profumi! E che profumi!

Nella gallery li vedete tutti: sono 6 fragranze declinate in due versioni, quella da 10ml e quella da 50ml.

Ognuna si ispira a concetti particolari, infatti i loro nomi sono:

like a first day in spring
like a trip to New York
like a day in a candy shop
like a walk in the summer rain
like a girls’night out
like a new love, che credo sia il mio preferito, anche se gli altri devo ancora analizzarli per bene.

Mi piace moltissimo il packaging scelto: boccette in vetro, tappo in plastica, in formato spray; quello grande da 50ml secondo me ricorda molto Chanel e da tenere in vista è molto carino; quello piccolo, da 10ml, è fantastico da tenere in borsetta per spruzzatine nell’arco della giornata, perchè, anche se secondo me sono abbastanza persistenti, con questo caldo qualunque profumo tende a svanire.

E voi, li avete già provati?

Ringrazio Camille per le foto, molte sono state fatte con la sua macchina fotografica :)

Forse potrebbe interessarti questo post

Windows shopping #2

Un po’ di tempo fa ero in Rinascente a Milano e ho fotografato la collezione per la primavera di Dolce&Gabbana, e subito dopo non poteva mancare un altro saltino da Shu Uemura per vedere le novità!

Eccovi la gallery!