Smashbox, i primer e gli shooting

Oggi prendo la palla al balzo e vi parlo di 2 “cose” in una.

La prima è una “prime impressioni” su alcuni prodotti Smashbox, la seconda è un’iniziativa interessante (trovi il link in fondo al post) promossa da questo brand in collaborazione con le profumeria La Gardenia, unico rivenditore autorizzato del marchio.

smashbox primers

smashbox

Come forse saprete Smashbox è diventata da subito famosa nel settore del makeup professionale grazie ai suoi primer.

Ne esistono infatti di tutti i tipi: per pelli giallastre, Continua a leggere

Annunci

I primer occhi: perchè sì, perchè no

primer

Ciao ragazze,

oggi voglio iniziare una discussione (nel senso migliore del termine), vi va?

Vi parlo della mia esperienza coi primer occhi, fatemi sapere la vostra!
————————————————————————————————————-
PREMESSA

L’eye-primer è un prodotto in genere cremoso, può essere di diversi colori e finish ma in genere è color ‘fondotinta’, cioè beige opaco. In alcuni casi può essere color oro brillante o lilla o altro ancora.

Il mio primo eye-primer (di Clarins) è entrato di diritto nel mio beauty case molto prima di iniziare a frequentare Facebook o Youtube. Ricordo che già nel 2008 sentivo la necessità di un prodotto che mi aiutasse a ‘bloccare’ l’ombretto sulla palpebra. A quei tempi facevo un altro lavoro, ero ovviamente già appassionata di makeup e vedere che nel pomeriggio il trucco si era tutto mescolato sugli occhi mi innervosiva e non poco. Prima di allora (parliamo di quasi 20 anni fa su per giù), più per un discorso di scrivenza, ero solita usare un correttore come base sulla palpebra: mi aiutava a far scrivere meglio sia ombretti sia certe matite un po’ durette. Inoltre, anche da solo, mi piaceva perchè uniformava e schiariva bene la palpebra e già da adolescente mi truccavo solo con correttore ed eyeliner!

———

Qualche giorno fa si è aperto un dibattito circa l’uso dei primer (occhi in particolare).

Molti professionisti (diciamo quelli che fanno questo lavoro da 10 o più anni) non lo conoscono nemmeno o almeno non lo conoscevano fino a pochi anni fa.

Tanti continuano comunque a non usarlo, preferendo altre tecniche molto valide, come quella di creare una base a matita e/o usare fondo e cipria.

Alcuni lo aborrono proprio e se un ‘comune mortale’ gliene parla, si inalberano, ripetendo a non finire che il primer è INUTILE, è un prodotto solo per i consumatori e fatto per vendere di più, che con le normali tecniche dei truccatori non c’è affatto bisogno di primer.

Volete sapere la mia?
La penso così:

Quando uso il primer occhi:

-quando mi trucco in fretta (e non ho tempo di usare la tecnica della matita o di cipria e fondo)
-quando mi trucco sui mezzi pubblici (e non ho tempo/modo di usare la tecnica della matita o di cipria e fondo…magari perchè non me li sono portati dietro per scelta, riducendo la quantità di prodotti da portare e usare, il peso della borsa e anche dello spazio necessario su treno e metro per sparpagliare le mie cianfrusaglie!)
-quando faccio una sposa, un video o comunque un trucco che deve durare il più possibile

Quando non lo uso:
-quando mi trucco giusto per (leggi: portare fuori il cane, uscire per un’oretta etc)
-quando faccio un servizio fotografico (non ho bisogno che il trucco duri moltissimo)
-quando ho tempo di impiegare tutte le altre tecniche o altri prodotti, sia su di me sia su modelle.

Se un prodotto può farmi accorciare i tempi o sostituirne altri 2 o 3, che male c’è ad usarlo??
Molti dicono: “ma contiene siliconi!”. Certo, perchè invece la matita, il fondo o la cipria o qualsiasi altra cosa è fatto di acqua di rose, vero? Ovviamente!!

Inoltre penso che non tutti siano bravi a farsi la base ‘a matita’, non tutti hanno il tempo o la voglia o la destrezza o ancora i prodotti giusti per le varie tecniche, dunque che senso ha bandire l’uso di un prodotto forse non professionale ma proprio per questo più adatto a chi professionista non è?

E’ un po’ come se un cuoco vi dicesse di non usare la pasta già fatta, che la pasta migliore è quella fatta in casa…sì certo, sarà anche così, ma voi avete il tempo, lo spazio, la destrezza, la voglia di farvi la pasta in casa??

Quindi la mia conclusione è: se non trovate niente di meglio, continuate a usarlo! :)))

Forse non tutti sanno che…(storia del makeup)

L’altra sera, all’evento Max Factor, si parlava di questo e quel brand, ed è venuto fuori che il primo a creare i primer viso sia stata proprio Smashbox.

Al che mi sono ricordata di aver letto (a quanto pare sono stata l’unica fra i presenti :-) ) la pagina Wiki su questo brand (purtroppo c’è solo in inglese): ve la riassumo in italiano (solo la parte rilevante e relativa al makeup).

Davis Factor e Dean Factor, pronipoti della leggenda (per la cosmesi) di Hollywood Max Factor, hanno fondato Smashbox Studios nel 1990. L’azienda si è espansa fino ad includere uno studio fotografico, un’agenzia di modelle, una casa di produzione, una linea d’abbigliamento, e, nel 1996, una linea cosmetica chiamata Smashbox Cosmetics. La linea cosmetica è stata poi venduta ad Estée Lauder nel 2010.

Vi interessano altre chicche sulla cosmesi nella storia?

Se sì, potrei pubblicare qualcosa di tanto in tanto…a me piace approfondire e conoscere anche questo genere di informazioni, e a voi? :)

Max Factor: le novità 2013

Eccomi tornata!

Oggi vi parlo dell’evento cui ho partecipato ieri sera.

Nell’ormai nota location Spazio Bianca ci aspettava infatti Rajan Tolomei (non ha bisogno di presentazioni!!) che ci ha presentato, truccando una modella, le 3 novità che Max Factor lancerà a breve:

Fondotinta All Day Flawless 3-in-1
Ombretti Max Effect (nuove texture e nuovi colori)
Mascara Clump Defy

Vediamoli nel dettaglio:

Il fondo, nuovissimo, ha una formulazione grazie al quale potrete rinunciare a correttore e primer, avendo alta coprenza, finish opaco, potere di correzione e lunga tenuta, oltre che facilità di applicazione; inoltre prepara la pelle creando un film resistente ma leggero ed uniforme, contiene un spf 20 (protezione media) e particelle assorbenti (di sebo)…ed è stato addirittura scelto ufficialmente per le sfilate A/I 2012/2013 di Valentino!!

Se ne consiglia l’applicazione con spugnetta o pennello (sintetico) umidi (le dita ve le sconsiglio io, ma questo vale per tutti i fondi, per una questione di poca uniformità).

Non l’ho ancora provato in viso ma sul polso sì, e mi ha colpito per la ‘trasparenza’ della texture, nel senso che (come vedete dalle foto) non sembra che ci sia nulla sulla pelle, è davvero molto sottile.

Rimanete sintonizzate per una prossima review ;)

E’ disponibile in 6 colorazioni (il bello di Max Factor è che nomi e numeri delle colorazioni sono comuni ai vari tipi di fondi, per cui se sapete che il colore n. X di un fondo Max Factor vi sta bene, potete passare a un altro fondo con lo stesso numero senza nemmeno provarlo):

80 Bronze
85 Caramel
75 Golden
60 Sand (è il più chiaro ma è rosato mentre gli altri sono sui toni caldi)
50 Natural
45 Warm Almond

Per quanto concerne il nuovo mascara, il Clump Defy, sempre della famiglia False Lashes, promette di regalare ciglia dal volume eccezionale senza residui (nel senso, senza grumi), per dire finalmente basta al compromesso ciglia folte e volumizzate o ciglia definite e ‘pulite’.

Non ho ancora avuto modo di provarlo, ma mi ha colpito una cosa e cioè che, estraendo lo scovolo dal tubetto, sembra che non ci sia molto prodotto, un po’ come quando il mascara è ormai giunto al capolinea e non se ne riesca a tirar fuori di più.

Questo significa che è un mascara modulabile, ad alta definizione delle singole ciglia e che non lascia grumi.

Infatti, come vedete dalle foto, lo scovolo ha un desing particolare:
a parte il lato ‘panciuto’ che ormai abbiamo visto spesso (e che aiuta a seguire la forma delle ciglia), se guardate bene noterete che le setole sono molto ravvicinate e quindi ogni singola ciglia verrà pettinata, rivestita e ‘diretta’ dal mascara, senza che si uniscano le une alle altre.

Inoltre la formula contiene dei polimeri che formano un film flessibile che permette diverse riapplicazioni nel corso della giornata, per passare da un look sobrio a uno più sofisticato, senza appesantire le ciglia e ottenere l’effetto contrario. (Non so se avete mai provato a mettere tanto mascara al mattino e poi a ridarvelo la sera…una schifezza!)

A quanto pare Clump Defy Volumising Mascara regala alle ciglia il 200% in più di volume, massima definizione e 0% residui, oltre a garantire lunga tenuta.

E per completare il look e donare luminosità e magnetismo allo sguardo, i nuovi ombretti Max Effect Mono Eye Shadow!!!
Pack nuovo (squadrato) e colori opachi: gli scuri sono belli cupi (non ci sono colori neon/fluo), anche se alcune sfumature (per esempio il rosso e il blu) contengono micromicro glitter che li rendono molto accattivanti, mentri i chiari sono opachi ma molto luminosi.

Non ho provato sul viso nemmeno questi, ma prometto una review as soon as possible :)

Nota: il nero mi pare più un grigio scuro che un nero nero nero; il bianco invece è bianco gesso perfettamente mat.

Sono declinati in dodici bellissime sfumature (e non vedo l’ora di creare un look coi 3 che mi hanno dato):
White Satin,
Creme Champagne,
Metallic Brown,
Golden Bronze,
Soft Lilac,
Velvet Violet,
Vibrant Mauve,
Dark Plum,
Aqua Marine,
Magic Nights,
Silver Dust,
Mysterious Black

PREZZI
Fondotinta 18.90€
Max Effect Mono Eye Shadow sono disponibili al prezzo suggerito di 7.56€
Max Factor Clump Defy Volumising mascara è disponibile nei negozi a partire da Gennaio 2013; prezzo suggerito di 16,64€.

Vi lascio alle foto :))

Essence e Catrice, alcune considerazioni

Eccomi qui, torno a parlare di Essence con un perchè preciso.

Anzi, i motivi sono più d’uno.

Io da un anno faccio la truccatrice e candidamente ammetto che sono circa 25 anni che mi trucco, ma penso proprio, anzi ne sono certa, di non essere l’unica ad amare questa marca in generale e alcuni prodotti in particolare.

E’ semplicemente “rivoluzionaria”.

Chi c’è dietro alle scelte di questa casa (che per inciso è Cosnova, la stessa di Catrice, leggermente più costosa di Essence e distribuita nella stessa maniera ed altrettanto rivoluzionaria, e di cui trovate foto di alcuni prodotti qui sotto) è un genio: non pensa secondo i classici schemi delle altre case, ma rompe le regole, e questo per me è quello che ci vuole per avere successo.

E qui faccio subito una premessa: oggi si parla di collezioni limitate e non, a 360 gradi.

Oserei dire che Essence sta alla cosmesi come Ikea sta all’arredamento…o come Apple sta alla tecnologia (sì, ok forse Apple non fa cose economiche però è all’avanguardia e rompe qualsiasi schema).
Perchè in rappporto al prezzo i prodotti sono (quasi tutti) qualitativamente superiori e di molto, il packaging spesso ridotto all’osso sicuramente aiuta a tenere i prezzi i bassi, la loro strategia di non mandare sample alle blogger pure e in più fanno prodotti particolari, che difficilmente si trovano nelle marche professionali (se non a prezzi davvero elevati), figuriamoci nella grande distribuzione.
(NOTA: non manda sample alle blogger ma il 3 luglio c’è stato un evento per il lancio dei profumi, altra novità rivoluzionaria quanto meno per il formato e il prezzo, al quale abbiamo partecipato in tante e ci hanno fatto scegliere gli omaggi – altro schema ‘rotto’ – nelle foto ne vedete alcuni, ma la maggior parte sono cose che ho comprato io).

Un esempio per tutti? Il browkit! (in foto)
Dotato di due colori di polvere per sopracciglia e un pennellino (che nella foto manca), quello di essence è munito anche di 3 stencil per disegnare perfettamente l’arco ad ala di gabbiano; mentre quello di Catrice ha solo le 2 polveri ma è fatto come una palettina, per cui ha lo specchio e sotto c’è un cassettino che rivela una mini pinzetta e un pennello a doppia punta, da un lato pennellino angolato, dall’altro un mini scovolino.
Per le sopracciglia potete trovare anche le matite con pettinino. Non le ho mai comprate ma le ho provate, sono molto valide, dure il giusto, ci sono in diversi colori e come al solito costano quasi niente.

Oppure il primer occhi (I love stage): valido tanto quanto quelli più costosi, questo costa solo 3/4€ (non ricordo esattamente). Ma non usatelo come correttore, sembra uguale ma non lo è.

In tema di correttori se non avete grandi problemi potreste trovarvi bene con la ‘ruota’: albicocca, beige e azzurro sono i colori con cui potreste risolvere piccoli problemi di rossori o occhiaie.
Se non vi trovate bene, non li trovate efficaci, sfruttatene comunque il formato: procuratevi dei correttori fluidi di diversi colori e spalmateli dentro. Potrete portarvela dietro per un trucco “da viaggio” o per i ritocchi (ma non scordate un pennellino). Io ho fatto esattamente così con quella di Catrice: dotata di 5 colori (di cui uno è verde e uno rosa porcellino), una volta terminati alcuni colori l’ho riempita con altri correttori, ed è talmente comoda che spesso la uso anche per lavoro, al posto di quella di kryolan.

O i mascara: ce ne sono una decina, certo non fanno l’effetto da ciglia finte di quelli da 30€, ma per il trucco da ufficio o scuola, vale la pena averne un paio, visto che costano pochissimo (idem 3/4€ credo) e sono tutti comunque molto buoni, non fanno grumi, e poi ce ne sono di colorati, waterproof, a doppia fase, e c’è anche quello trasparente sempre per sopracciglia. In foto vedete quello waterproof, quello trasparente che però ho colorato nel vano tentativo di farne un mascara colorato per ciglia, e un paio di colorati.
Una nota: spesso i mascara colorati, di qualsivoglia marca, sono poco coloranti, specie su ciglia scure. Fate una prova coi tester prima di prenderli.
Sempre in tema di ciglia, altro prodotto ‘straordinario’ a livello concettuale (non l’ho mai provato): una polvere da mettere sulle ciglia per volumizzarle. La confezione è dotata di uno scovolino che permette di applicarla.

Anche gli eyeliner sono a dir poco eccezionali, per il colore, il finish e la varietà: ne troviamo infatti di waterproof, di glitterati, di colorati. Ovviamente non dimentichiamo quelli in gel, che io trovo ancor meglio se usati come base ombretto per trucchi un po’ fashion/fotografici (ce l’ho in verde e viola, ma esiste anche nero, grigio e marrone, e uno o 2 anni fa c’era anche la minipalette, che ovviamente ho, che aveva delle minicialde con diversi colori). Naturalmente esistono anche gli ombretti in crema, che però non hanno conquistato il mio cuore. Oltre all’azzurro che vedete in foto, della collezione limitata holographyc, ho anche un grigio della collezione permanente. Ma diciamo che è colpa mia, non ho scelto colori abbastanza pop per i miei gusti…perchè in fatto di qualità ci siamo.

Ora…le ciglia finte? Le avete mai provate? In foto ne vedete un modello, le fancy. Io non le ho ancora provate ma le ho appoggiate sulle mie, mi hanno detto che sono flessibili e tali mi sono sembrate.

I pennelli: parliamo dei pennelli…(foto)
Io li ho praticamente tutti credo, anche quelli della collezione ’50 dell’anno scorso…quelli a parte, validi ma non più in vendita, gli altri sono ottimi; adoro lo smoky, quello per eyeliner e quelli da viso. Di alcuni ne possiedo più d’uno.

In fatto di mani e smalti invece…ce n’è davvero di tutti i colori, solo di top coat e base coat c’è da impazzire su quale scegliere (effetto opacizzante o lucidante?), effetto magnetico, per nailart (con speciale pennellino ultrasottile), glitterato, perlato, opaco, il 3 in 1, i kit per la french e poi gli accessori: adesivi, strass, lunette per la french, kit per stampare disegnini, lime, bastoncini per cuticole, trattamenti vari.
Non ho messo nessuna foto perchè farò un articolo a parte.

I miei preferiti però sono gli ombretti…io li adoro letteralmente. In foto ne trovate alcuni ma non tutti.
A un prezzo ridicolo, ma per davvero, vendono eyeshadow molto pigmentati e dalla cialda a base ferrosa, il che vuol dire che potete metterli nelle palette magnetiche (che purtroppo essence non fa).
Mi piacciono tutti i finish, satinati, opachi, glitterati e infatti li ho praticamente tutti!
Molti devo ancora provarli nonostante li abbia da più di una settimana!
Il fatto che siano ferrosi poi mi intrippa ancor di più, perchè li stacco e li metto nelle varie palette magnetiche, per l’appunto. In foto ne vedete una nera: è una semplice palette di una cipria di Zara cui ho attaccato 4 magneti per poterla utilizzare, ma ovviamente ne ho molti altri in altre palette che uso per lavoro.

Una cosa che non amo particolarmente (ma perchè è un prodotto che non amo in generale) è il rossetto o il gloss.
Difatti ne ho preso solo uno l’anno scorso e mi piace molto il suo sapore (di gelato al cioccolato), la texture non è appiccicosa, però non essendo un prodotto che uso è una cosa che non compro mai, di nessuna marca, e quelli che uso per lavoro sono quasi tutti dei regali.
Ma sappiate comunque che c’è di tutto e di più, colori neutri o forti, rossi, rosa, beige, marroni, sheer o meno, rossetti, gloss e matite per il contorno…dovete solo armarvi di pazienza e cercare bene.

Riguardo le matite, di alcune sono proprio pazza, altre non mi dicono molto, ma io non sono una fanatica di matite…
La preferita di sempre è la blackmania, morbida e nerissima, credo di averne 3 o 4 fra il materiale da lavoro e il mio personale, mentre la duo bianco/nera mi piace come mi piacciono tutti i prodotti con più di un uso; credevo di averla anche verde/verde scuro ma o non la trovo o l’ho regalata o me la sono sognata; comunque esiste in più colori.

In foto vedete anche una palettina di bronzer: è sfiziosissima e anche se il marrone non è il mio colore preferito mi è capitato di usarla per un trucco veloce. Alla fine meglio una palpebra illuminata da un bronzer (che poi essendo multisfumatura è anche gradevole) che completamente nuda, almeno per me :D Inoltre il bianco è ottimo anche per l’arcata sopraccigliare.

Non mancano fondotinta e correttori classici, ma non li ho ancora provati, mentre la cipria che vedete in foto ce l’ho da molto poco e non me la sento di recensirla, magari più avanti (iscriviti per essere aggiornato).

Insomma, se c’è ancora gente che non conosce Essence o Catrice…be’, vi dico che vi state perdendo qualcosa di veramente valido e se vi stavate chiedendo quali sono i miei ‘must have’ di queste marche ora lo sapete!

Voglia di Primavera (trucco per occhi cadenti)

Ciao ragazze!!

Avete anche voi voglia di primavera??!! IO TANTISSIMAAAAAAAAA!

Per questo ho voluto fare un trucco primaverile per ieri sera…

Potete trovare il Tutorial fotografico sulla mia pagina!

Fatemi sapere se si capisce, vi piace o meno…e se avete domande, postatele direttamente lì! :))

Baciiiiii

ilaria

30 giorni di makeup

A questa pagina ho trovato il seguente elenco di domande. Mi è sembrato subito molto carino e quindi…qui trovate anche le mie risposte!

GIORNO 1: IL PRODOTTO COSMETICO INDISPENSABILE NEL TUO MAKE-UP 

Il correttoreeee

GIORNO 2:IL PRODOTTO COSMETICO DI CUI POTRESTI FARE A MENO O NON USI PROPRIO 

rossetti, specie se troppo accesi o colorati, ma anche la cipria, la uso proprio poco.

GIORNO 3:IL TUO MARCHIO PREFERITO 

difficile dirne solo uno…kiko, madina, mac, inglot, kryolan, mufe, urban decay…

GIORNO 4:IL MARCHIO CHE PIù TI HA DELUSA 

NEVEMAKEUP!! (cercate l’articolo relativo sul mio blog)

GIORNO 5:IL TUO PACKAGING PREFERITO 

quello semplice! voglio pagare il prodotto per la qualità degli ingredienti, non per il packaging figo!!

GIORNO 6:LA TUA LIMITED EDITION PREFERITA 

non ne ho, non amo le collezioni

GIORNO 7:IL TUO MARCHIO LOW COST PREFERITO 

essence e kiko, ma anche madina milano

GIORNO 8:IL TUO CORRETTORE PREFERITO 

al momento non posso rispondere, quello perfetto non l’ho ancora trovato. però ne sto usando 2 ottimi di sephora, un arancino chiaro e un bianco, molto validi.

GIORNO 9:IL TUO FONDOTINTA PREFERITO 

mah…ora come ora ce ne sono tanti che mi sembrano validi…

GIORNO 10:LA TUA CIPRIA PREFERITA 

come dicevo non la uso molto, cmq per lavoro uso quella di ELF

GIORNO 11:IL TUO BLUSH,TERRA O BRONZER PREFERITO 

una terra di aveno, ha tipo 20 colori in un astuccio di dimensioni normali, è perfetto per il contouring. ma anche il blush in crema di mufe, l’HD

GIORNO 12:IL TUO OMBRETTO PREFERITO 

Non ne ricordo il nome, è il rosa della fun palette di UD

GIORNO 13:IL TUO MASCARA PREFERITO 
ciglia finte di YSL

GIORNO 14:IL TUO ILLUMINANTE PREFERITO 
non lo uso! odio gli illuminanti

GIORNO 15:IL TUO LIP BALM PREFERITO 
idem…non credo nei ‘balm’. però uso il burro alla melaleuca di Erbolario

GIORNO 16:IL TUO ROSSETTO PREFERITO 

se proprio proprio…amo il 999 di Dior, rosso diavolo! ma non su di me…

GIORNO 17:IL TUO GLOSS PREFERITO 
quelli di mufe, sanno di marmellata di albicocca!

GIORNO 18:IL TUO PENNELLO PREFERITO(occhi/viso/labbra) 

mmm, considerando che ne ho 2, nonostante il prezzo, direi il mac 219 (penna).

GIORNO 19:IL TUO STRUCCANTE PREFERITO 
acqua micellare di Biosensitive

GIORNO 20:IL MARCHIO SOPRAVVALUTATO 

mah…molte case “di lusso”

GIORNO 21:IL MARCHIO SOTTOVALUTATO 

essence e kiko!!

GIORNO 22:IL PRIMO PRODOTTO CHE HAI ACQUISTATO ONLINE 
mai acquistato on line

GIORNO 23:IL TUO PRIMER PREFERITO 
per ora, i love stage di essence!

GIORNO 24:IL TUO IDOLO DI MAKE-UP(guru,make-up artist,modella,attrice,cantante etc) 

lisa eldridge

GIORNO 25:L’ULTIMO PRODOTTO CHE HAI ACQUISTATO 
doubleglam viola e verde, la n. 5

GIORNO 26:IL TUO PROSSIMO ACQUISTO 
spero sarà fra molto, perchè ho molto da smaltire…prevedo di acquistare dei fondi PRO, probabilmente MAC o Armani. Vorrei anche una palette labbra e un trolley.

GIORNO 27:UN PRODOTTO CHE DESIDERERESTI AVERE 
vedi la n. 26

GIORNO 28:IL PRIMISSIMO MARCHIO CHE HAI ACQUISTATO 
ehm sono passati quasi 22 anni…chi si ricorda?? però forse…un rossettino arancio chiaro di rimmel

GIORNO 29:LA TUA PALETTE PREFERITA 
la fun palette di UD, ma anche il suo ‘clone’ economico di H&M non è male!!

GIORNO 30:IL MIGLIOR ACQUISTO CHE TU ABBIA MAI FATTO 

Un’altra ottima palette di H&M con molti colori neutri, mi ha salvato quando di neutri quasi non ne avevo!