Ma è già primavera?

Siamo a fine maggio. Normalmente a questo punto dell’anno io, che d’inverno sono una specie di zombie, di solito ho una leggere doratura, per lo meno nella parte alta del corpo.

Quest’anno ovviamente no, perchè da me piove copiosamente per settimane, lasciando uscire il sole giusto per qualche ora o per un giorno o un giorno e mezzo.

Quindi, per la prima volta, mi sono trovata già svariate volte nella situazione in cui avendo un evento, il giorno prima pioveva a dirotto, ma il giorno X c’erano cielo terso, un sole da Sahara e 25 gradi.

Dunque oggi vi svelo i trucchetti che ho adottato per non sembrare proprio una mozzarellina e fare una modesta figura :))

Ovviamente è tutto in chiave ‘blogger’ quindi immagino siano altre blogger a trarre il maggior vantaggio dalla lettura di questo post :))

Powershot sx210 is (Canon)

Powershot sx210 is (Canon)

Scegliete cosa mettere – PRIMA DI TUTTO IL RESTO – per sapere esattamente su cosa dovrete concentrarvi ed assicuratevi di avere messo in carica tutti i vostri dispositivi, nonchè di avere le schede SD vuote e pronte all’uso. Se non fossero carichi   o se aveste bisogno di svuotare le SD, il tempo necessario alla preparazione potrebbe essere sufficiente per farlo, quindi non saltate questo step.

sandalo Michele Santella

sandalo Michele Santella

Per l’outfit, ricordate di partire dalle scarpe che avete intenzione di mettere, e controllate che siano pronte all’uso: tacco, laccetti, fascette, suola etc etc. Provatele, accertatevi che siano in ordine e che ‘ce la possiate fare’ in termini di altezza tacco etc e di avere una borsa da abbinare, sufficientemente grande a seconda dell’occasione (v. anche ultimo paragrafo).

Raccogliete i capelli in modo che un’eventuale piega fatta la sera prima non si rovini. Se li avete stirati potete usare una fascia per capelli e un mollettone, se li avete arricciati, usate dei becchi per tirare su 4 o 5 ciocche attorcigliate (così una volta sciolte saranno belle definite) e gli altri capelli con un elastico o mollettone.

Infilatevi in doccia con un buon gommage da corpo da passare sulle gambe umide.

Se non ne avete uno da corpo o avete la pelle delicata, optate per uno da viso; in questo caso magari non bagnate più di tanto le gambe, altrimenti lo scrub, già molto fine (visto che è per la faccia) non funziona bene.

Passatelo bene sulle zone ‘difficili’ e spesse, di solito le ginocchia.

Se non avete un esfoliante, per lo meno bagnatele, anche se avete fatto la doccia da poco: quando i peli sono umidi (NON BAGNATI solo umidi) tendono a stare più diritti e a facilitare la ceretta o il passaggio della lama. (Se non avete voglia di entrare in doccia, passate un asciugamano umido sulla pelle, funzionerà comunque). Approfittate per passarlo anche sui talloni.

Asciugate le gambe ma non troppo, per conservare l’umidità.

Subito dopo, passare all’ “allisciamento” delle suddette: non c’è mai il tempo per una vera ceretta, ma per una veloce passata di rasoio sì.

satinperfect philips

Procedete quindi col rasoio. Io uso il Satin Perfect Philips con la testina apposita (quella in foto è la testine epilatrice, invece). Lo adoro perchè si può usare anche senza filo, visto che ha una batteria interna ricaricabile che dura tantissimo (se volete una recensione completa sarò felice di farla…lasciatemi un commento!). In più, a differenza dei rasoi con lama, siete sicure di non ferirvi…vi immaginate? Gambe pallidine e in più, per giunta, piccole macchiette rosse…BRRRR.

Se dovete fare le ascelle, invece, asciugatele (in ogni caso) con del borotalco, che assorbe sudore e acqua.

Son sincera, questo è un punto dolente – anche in senso fisico. Sono operazioni che fanno perdere del gran tempo e se usi l’epilatore o la cera, anche dolorose. Chissà se prima o poi per Natale mi arriverà uno di quei bei macchinari per farsi la luce pulsata a casa? [messaggio subliminale per fidanzato e parenti…]

nee 367

Se avete optato per scarpe aperte, passate una crema per piedi sulle dita e sui talloni, di solito screpolati, e sistemate le unghie. Scegliete uno smalto del colore che volete ma perlato, perchè eventuali difetti nell’applicazione si vedranno meno. Inutile dire che uno smalto chiaro e neutro sarà più facile da mettere: se sborderete praticamente non si vedrà.

Io di solito uso il Nee 367, una via di mezzo fra l’oro e l’argento (qua sembra molto più giallo/verdognolo che dal vivo), molto discreto ma che comunque dà alle unghie un aspetto curato.

Se dovete farvi anche le mani, pensate prima a loro e poi ai piedi, così mentre li farete le unghie delle mani si asciugheranno. E non preoccupatevi di rovinarlo. Di solito anche se abbiamo lo smalto fresco, se lo dobbiamo applicare da qualche altra parte si riesce a non rovinarlo perchè stiamo facendo un tipo di operazione dove abbiamo sempre le mani sott’occhio. Optate per lo stesso smalto, ovviamente.

Una volta fatto questo passaggio, con lo smalto asciutto, cercate un prodotto per dare un pizzico di colore alla pelle delle gambe, specie se siete chiare come me e/o avete qualche venuzza verde/blu che traspare dalle pelle.

Al supermercato dovreste trovare ancora la crema Venus che ho io, del quale però non gradisco particolarmente il profumo (come capita spesso con questo tipo di crema) quindi ho deciso di fare altrimenti:

erborian BB cream

mac-to-the-beach-bronze-body-oil

mac-to-the-beach-bronze-body-oil

uso il bronzer liquido di MAC (che non ha pigmenti ma solo microglitter oro-bronzo) miscelato alla BB cream Erborian (che comunque è troppo arancione per il mio volto).

In questo modo il colore della BB viene mitigato dalla trasparenza del bronzer e ottengo una coprenza minore.

play Givenchy – latte per il corpo (questo in foto è il profumo)

bb essence

In alternativa optate per una BB cream qualsiasi, magari miscelatela con una qualsiasi crema corpo per non dare troppa coprenza.

Ho provato per esempio quella di essence e l’ho miscelata con il lait pour le corps Play di Givenchy che ha un ottimo profumo.

Un pizzico di uno e dell’altro nel palmo della mano e comincio a stenderlo sul polpaccio, scendo fino al collo del piede, sfumandolo bene, e poi su verso il ginocchio, senza dimenticare anche la parte davanti della gamba. Eventuali imperfezioni, anche un po’ evidenti, NON VANNO COPERTE come fareste con una discromia sul viso. Rischiate l’effetto macchia. Non dobbiamo avere gambe da copertina, vanno giusto scaldate un po’ e rese un po’ meno mozzarelline :)

Notare che USO LE MANI. Sicuramente non userò una spugnetta che darebbe un finish troppo compatto e uniforme e facendo sembrare le gambe davvero truccate. Si potrebbe usare un pennello piatto ma temo che ci vorrebbe troppo e farebbe delle striature. Forse un pennello tondo sarebbe l’ideale. Ma in questi casi ho fretta, e faccio così :)

Fate asciugare e intanto, procedete col trucco.

Una volta a casa facevo solo, **SOLO** (e solo se avevo voglia) la base: crema, fondo e correttore, e facevo tutto il resto in treno o metro. Il risultato era che quando incontravo l’omino per comprare il biglietto, mi guardava strano: avete presente come siete con solo la base fatta? Peggio che struccate. Sì, perchè praticamente si annullano quasi tutti i tratti. Un obrobrio. (Ma la cosa più buffa erano le facce dei controllori che passavano, assistendo ai vari step del makeover :DDD ).

Poi, una volta che non volevo portarmi dietro la solita valanga di prodotti, ho fatto così: ho messo tutto tranne matita/e, ombretti, mascara e forse ho messo un gloss, non ricordo.

Morale: una ‘gnocca’ paura. A parte che, avendo i capelli belli vaporosi (me li ero fatti mossi) e un bel vestitino, stavo bene di default :D

Era un trucco “naturale” ma non nel senso classico (non avevo ombretti marroncini per l’appunto…non avevo proprio truccato gil occhi): il viso mi piaceva perchè era oggettivamente più bello senza che si scorgesse che fossi truccata, e gli occhi…be’ erano i miei, nè più nè meno. Ma, modestamente parlando, se con il trucco occhi che mi faccio io mi vedo strabenissimo, senza trucco non è che mi veda male…mi vedo normale. Non so se ho reso l’idea :DD

Quindi se volete truccarvi in metro o in treno come faccio io, ma non volete spaventare nessuno :D procedete così:

1) a casa, applicate crema, correttore per occhiaie, correttore per imperfezioni, fondotinta

2) fate le sopracciglia e stendete il primer occhi

3) spolverate blush, terra, e, opzionali, illuminante e cipria (opzionali nel senso che non cambia molto metterli a casa o dopo, chi vi guarda non noterà certo che siete senza cipria), spruzzate acqua termale o fix plus (per fissare).

palettine e cipria essence

Scegliete quindi il trucco per gli occhi e mettete i prodotti in una pochette. Ricordate di inserire anche i pennelli necessari, uno specchio, un correttore, un gloss o un rossetto, possibilmente dal colore neutro oppure trasparente, di modo che sia facile fare un touch up anche senza specchio o senza una buona luce. Anche un blush da ritoccare potrebbe essere utile, così come un elastico e/o una molletta, una spazzola o un pettine da borsetta, un campione di profumo, dei fazzoletti e/o salviette umide.

Torniamo alle gambe. Potete scegliere (è opzionale) di fissare o comunque colorare ulteriormente le gambe con delle polveri: magari con la cipria colorata troppo chiara per il viso, quel blush che non vi piace etc. Forse mescolandoli tra loro otterrete qualcosa di valido. Ma ecco, non è questo il momento di fare esperimenti quindi fatelo solo se avete tempo in più :) e comunque sempre con mano MOOOOLTO leggera.

Potete anche decidere di applicare qualcosa (se non lo stesso mix fatto per le gambe) sul decolletè in modo da illuminarlo MA NON ESAGERATE e state su toni più chiari, nel dubbio.

Se sul decolletè avete le lentiggini e un brufolino e cercate di mascherarlo, attenzione: la zona intorno sarà uniforme e il resto no. Quindi usate qualcosa di veramente light e trasparente.

multicurl

Controllate i capelli e, se avete ancora del tempo a disposizione o se fosse necessario, sistemateli. Spesso per queste occasioni amo farmeli mossi.

Di solito ci penso la sera prima con la Multicurl Imetec (mia adorata, mi ha salvato in un sacco di occasioni, private o lavorative – nel senso che la uso anche sui set o per le spose) che è davvero il top perchè fa risparmiare un sacco di tempo, visto che una volta accesa ci mette 3 secondi ad essere pronta e che non ha tempo di posa.

Faccio così: raccolgo i capelli davanti e arriccio i capelli dietro. Poi li sciolgo poco a poco in modo simmetrico (una ciocca a destra, una a sinistra, più o meno uguale) e le arriccio, e così via. Alla fine, passo un po’ di crema fissante (di Kerastase) da metà delle lunghezze fino alle punte, per dare definizione, togliere il crespo e fissare in modo morbido. Ho questo prodotto da tanti anni, non so nemmeno se la facciano più ma sicuramente potete farvi consigliare dal parrucchiere qualcosa di simile (è un prodotto professionale preso in un salone).

Il giorno seguente ritocco 2 o 3 ciocche con la Multicurl (o per l’appunto, con i becchi o qualche bigodino adesivo che metto sin da subito).

vestitino maggie jeans

Vestitevi, mi raccomando, se l’evento è di giorno non scegliete qualcosa di troppo vistoso. E’ vero che non si è mai troppo eleganti però se andate a un evento beauty con altre blogger e vi presentate con abito da sera in paillette alle 10 del mattino…

Idem per la scollatura e lunghezza dell’abito.

Controllate l’effetto finale sulle gambe allo specchio, non scordate un coprispalle o una giacchetta (io adoro i coprispalle perchè li posso legare alla borsa e trattare come degli ‘straccetti’, persino perderli, perchè sono capi notoriamente economici, facili da lavare, leggeri e poco impegnativi, ma che a un certo orario possono venir comodi per coprirsi da quella punta di freddo che inevitabilmente arriva).

sony xperia J

Controllate di avere tutto il necessario in borsa: macchina fotografica con SD, cellulare, agenda, una penna, indirizzi da raggiungere, bigliettini da visita, portafoglio, soldi. Prendete gioielli e bijoux che volete indossare e infilateli in borsa, li potrete mettere senza perdere tempo inutilmente, una volta in auto o sui mezzi pubblici.

hmprod

Quando vado a questi eventi, specie se sono più di uno e sono in punti della città che non conosco o se so già che dovrò camminare un po’, insomma praticamente sempre, infilo in borsa un paio di ballerine. Anzi, esco con le ballerine e i tacchi li metto in borsa. In particolare ne possiedo un paio di H&M pagate meno di 10€. Sono estremamente leggere, morbide, poco ingombranti.

Ambra Caleidos

Attenzione, la borsa deve contenere tutto comodamente. Non cercate di riempire ogni buco per uscire con una pochette quando volete portare con voi mille oggetti. Rischiate di romperla o peggio di perdere qualcosa. Usate una borsa forse meno glam ma capiente il giusto (anzi, pure di più). Nulla vi impedisce, fra l’altro, di usare un ‘borsone‘ e di inserirvi una clutch. Una volta arrivate all’evento, se c’è un guardaroba (di solito c’è), mollate il ‘borsone’ con scarpe, acqua, agenda e tenete solo la clutch con cellulare, soldi, gloss. Può essere utile lasciare a casa il mega portafoglio (io ne ho uno davvero enorme) a favore di una bustina/porta monete/portafoglino di Hello Kitty :D

Mettete dentro l’indispensabile e via.

images

Non dimenticate gli occhiali da sole con la loro custodia e una bottiglietta d’acqua, a girare viene sempre una gran sete!

Spero che questo post vi sia stato utile!

Invito tutti ma soprattutto le blogger, a contribuire coi vostri commenti:

Voi come fate? Quali suggerimenti dareste a una blogger alle prime armi? :D

Annunci

Palette magnetica Sephora – da 3 slot a…

palette sephora magnetica

Ciao ragazze!
Eccomi tornata dopo un mare di tempo!

Ho avuto, fortunatamente, un periodo intenso fra matrimoni, prove di matrimoni futuri ed eventi…(vari press day, lanci, etc etc…dei quali non ho ancora pubblicato nulla se non su fb, instagram e twitter).

Ho voluto cominciare da questo argomento perchè se ne sta parlando molto e soprattutto perchè c’è la remota possibilità (da Sephora nessuna news ufficiale) che questo prodottino spettacolare, al momento prezzato 50€cent (sì, 50 centesimi), salga e di parecchio!
Quindi non ho voluto dedicarmi ad altro se non a lei, la mitica palette magnetica Sephora!!
(info ufficiali)

EDIT del 28 maggio 2013: oggi ho scoperto che invece le palettine non sono più in vendita separatamente. Si saranno accorti dell’autogol…visto che a quanto pare a loro costano 3€. Oggi, se volete una di queste palette, dovete comprare (almeno) 2 ombretti e aggiungere un euro!! :(((

Come vedete dalle immagini è una palette dalle dimensioni contenute (9cm x 9cm x 1,2cm) e che prevede 3 ‘slot’ (spazi) per altrettante cialdine (anche se sul sito Sephora pare che ce ne sia una da 6 slot), tenute ferme da una base magnetica e protette da un supporto gommoso. Il tutto associato a una simpatica chiavetta che permette di sollevare agevolmente le cialde per poterle sostituire o togliere.

“Fantastico!” direte voi.
Invece no.
Perchè le cialde che può contenere sono quelle da 3cm.
“Cacchio” direte voi “ci stanno solo quelle di MAC allora!”
Invece no.

Cioè quelle di MAC ci stanno di sicuro ma anche quelli di altre marche (tipo Royal Effem) ma soprattuto: se togliete il supporto gommoso rimane solo la base magnetica, e quindi guadagnate spazio per mettere TUTTO CIò CHE VOLETE – o meglio – tutto ciò che ci sta.

Non dovete fare altro che mettere due dita sotto a uno dei ‘cerchi’, sollevando la parte gommosa, si toglierà facilmente, senza lasciare residui collosi o altro, poi mettete le vostre cialde preferite et voilà!!
Io per ora ne ho preso solo una ma prevedo di comprarne altre visto che ho alcuni ombretti mono che vorrei raggruppare in un’unica palettina, perchè, a mio parere, è un prodotto valido, soprattutto visto il prezzo! Chissà se quella da 6 slot arriverà anche in Italia?

Di seguito qualche immagine per capire meglio com’è fatta.

Ovviamente se non desiderate togliere il supporto gommoso potrete riempire la palette anche con le nuove cialdine Sephora che costano 9€.

Ci sono diversi finish e alcuni colori sono davvero strepitosi!

A breve un post su questo prodotto!

Se qualcosa non vi torna chiedete pure! :)

a presto!

Un brand ‘incompreso’: IT Style

Care amiche e amici,

quest’oggi vi parlo di un brand che mi piaciucchia, nel senso che ha diverse cose molto molto interessanti e dal prezzo talvolta molto abbordabile, talvolta un po’ meno.

Come avrete capito dal titolo, si tratta di It Style, un negozio monomarca approdato nel centro commerciale dove di solito mi rifornisco per la spesa settimanale ;)

Vorrei fare delle considerazioni in merito rivolte più che altro al management (e, per chi non ci fosse mai stato, faccio una breve – per quanto possibile – descrizione di negozio e prodotti) perché davvero mi dispiace che ‘nessuno’ consideri e parli di questo brand che come dicevo a me non dispiace affatto!

Punto primo: pur avendo un’immagine molto sobria, espositori semplici, ordinati e dal design ‘pulito’ e colori che richiamano brand parecchio PRO o molto ben definiti (parliamo di bianco e nero, a me ricorda molto Sephora o anche Inglot e MAC), le ragazze che lavorano all’interno mi hanno spesso detto che la gente tende a confonderlo con Kiko; addirittura qualcuno chiede se siano la linea low cost di questo brand (ancora più low cost di Kiko??)

QUINDI: sarebbe mica il caso di cambiare qualcosa nell’immagine di questa marca?? Magari organizzando ogni tanto delle sedute di trucco free, con qualche makeup artist professionista che possa spiegare le qualità di questo brand?

Punto secondo: ci sono diversi pennelli a prezzi stratosferici e solo qualcuno si salva in termini di qualità.

Se ti chiami Dior puoi anche mettere fuori un kabuki sintetico a 25€, altrimenti evita.

QUINDI: fatevi un esame di coscienza e un confronto con altre case che fanno pennelli. Non ne faccio una questione di qualità…ma davvero credete di essere tanto conosciuti da potervi permettere pennelli con i prezzi di make up for ever o mac? Il prezzo va pensato anche in considerazione di questo…

Punto terzo: ci sono prodotti a non finire.

Smalti e smaltini di varie misure e ‘modelli’: crackle, magnetici, glitterati etc
Palettine occhi molto accattivanti e con bei colori accesi
Ombretti mono, cotti e non (peccato, li han fatti col coperchio opaco e pure senza specchio…tanto valeva farli trasparenti no?)
Rossetti e gloss con vari finish, lunga durata etc anche in barattolino
Matite occhi e labbra, anche automatiche
Brow marker (!)
Ombretti in crema che potrebbero non essere malaccio, secondo me saranno sul livello di Essence
Gel glitterati
Fondi con diverse performance
Ciprie con diverse funzioni, anche una con altissima percentuale di silica (la HD di MUFE è 100% silica)
Fard e terre
Correttori stick o in crema
Per non parlare delle 2 nuove matite: contorno labbra trasparente e quella color burro
I prezzi sono ragionevoli: rossetti sui 5€, fondi sui 6/7€, matite sui 4€…non male no!?

Questo lo so io, lo sanno le ragazze che ci lavorano, lo sa qualche cliente che magari, visto che in questo centro commerciale non c’è Kiko né Sephora e bisogna ‘accontentarsi’ di Bottega Verde, Douglas, La Gardenia, H&M, entra in cerca di qualcosaltro, e basta (sì ok ora lo sapete anche voi).

QUINDI: sarebbe mica il caso di cambiare qualcosa nella comunicazione?
Un po’ di pubblicità classica, non dico su Vogue ma su un teen magazine magari, un po’ di digital PR (mai sentito parlare di facebook e twitter, di blogger?), un po’ di direct marketing, magari una tessera fedeltà, così raccogli nominativi cui mandare sconti mirati (come fa Bottega Verde e anche Sephora) richiederebbero un investimento certo, ma se non spendi per farti conoscere l’investimento che hai fatto per aprire mille miliardi di negozi in tutta Europa lo perdi comunque…

Detto questo, se come me siete sempre alla ricerca delle novità, magari di quelle che possono farvi risparmiare, vi invito a cercare il negozio più vicino a voi e di fargli visita.
Se poi avete voglia di farmi sapere che ne pensate, mi farebbe piacere un confronto con voi :)

Vi lascio a qualche foto fatta proprio ieri delle novità più succulente :))

A prestoooooooo!!

APPUNTAMENTI PER LA VFNO – MILANO (6 settembre 2012)

Ciao ragazze!
Se volete aggregarvi l’appuntamento è alle 19 in Largo Cairoli, di fronte al Decathlon.
Questo il calendario degli APPUNTAMENTI PER LA VFNO – MILANO:
  • BLUMARINE – Via della Spiga 48
  • Douglas – nei punti vendita Douglas di Milano, C.so V. Emanuele e Via Manzoni, il 6 settembre 2012 in occasione della Vogue Fashion’s Night Out 2012 ci saranno due appuntamenti di bellezza davvero imperdibili, con due partner d’eccezione: Clinique e Dior (dalle 19 alle 24).
  • Limoni Profumerie – Limoni egalerà un make up personalizzato gratuito nelle  profu-merie di Corso Vercelli e Via Dante dalle 20.00 alle 23.00.
  • Penny Black con Alice Venturi in veste di MUA, presso Corso Vittorio Emanuele ang. Piazzetta Liberty 2.
  • OVS – in Via Torino, lo store OVS dalle 19.00 festeggerà con un pigiama party il lancio della  nuova  collezione  Autunno/Inverno  Ti  Per  Te  by  Kristina  Ti,  creata  in esclusiva da Cristina Tardito.
    La  designer  ha  realizzato  per  l’occasione  una  canotta  in  limited  edition caratterizzata  dallo  stile  delicato  e  femminile  che  contraddistingue  i  capi  Ti Per Te by Kristina Ti. Parte del ricavato della vendita sarà devoluto ai terremotati
    dell’Emilia.
    Dalle  22.00  saranno  protagoniste  la  musica  e  l’energia  dell’affascinante  Bob Sinclar. Il dj e produttore francese salirà infatti in consolle per un imperdibile dj set.
  • Chanel – all’interno dell’Espace presso La Rinascente Duomo verrà presentata in anteprima assoluta la nuova fragranza femminile della maison francese: Coco Noir. Oltre alla scoperta delle note sensuali e femminili del nuovo arrivato in casa Chanel, ci sarà anche un cadeau profumato per chi interverrà. Non saranno invece in vendita gli smalti Le Vernis e i rossetti Rouge Allure Velvet limited edition LES TWIN SETS, che saranno destinati alle VFNO dei paesi esteri.
  • Sephora – sponsor della serata, avrà il compito di creare il look delle fashioniste, seguendo il trend del “Ciglia party“. Saranno proprio le ciglia le vere protagoniste e i make up artist di Sephora realizzeranno un “Purple look” con focus sulle ciglia, muniti di piegaciglia, mascara e ciglia finte. Nel maxistore in corso Vittorio Emanuele.
  • MAC Cosmetics – il brand canadese ha organizzato per la VFNO ben tre appuntamenti nei principali punti vendita per presentare l’ultima collezione “MAC Styleseeker”: nel PRO Store in via Fiori Chiari, 12 verrà presentata la prima collezione di smalti del brand – saranno 30 e di 3 finish diversi. Nel corner presso La Rinascente Duomo vi attenderà una performance del Senior Artist Michele Magnani ispirata ai colori della nuova collezione. Ultima tappa infine nello Store di via Torino, 18 dove potrete provare i prodotti della nuova collezione, posare per una fotografia e ritirare il vostro passaporto da “fashion trotter”, ricevendo consigli di stile internazionale da esperti.
  •  Aveda – se volete scoprire i prodotti Aveda e la interessante filosofia alla base del brand ecco i tre luoghi dedicati alla bellezza: presso Aveda Excelsior Galleria del Corso, 4 e presso Aveda Vertigine corso Garibaldi, 39 i make up artist vi daranno la possibilità di provare i prodotti della nuova collezione “Passion Flower”, mentre presso Banana Republic in corso Vittorio Emanuele, 24 oltre ai make up artist, vi attenderanno anche gli hair stylist per realizzare acconciature, secondo il trend autunnale “Neo Goth”.
  • L’Occitane – in vendita esclusiva un cofanetto per profumare di Provenza la propria casa, contenente una candela profumata, un diffusore e un profumo per ambienti. Disponibile nelle boutique di via Dante,12 e via Solferino, 12 al prezzo di €43,50.
  • La Prairie – il lussuoso brand svizzero di skin care partecipa alla VFNO con il Kit Night Deluxe, un cofanetto contenente un trattamento notte da sogno, al prezzo simbolico di €60. Troverete il kit e le skin expert La Prairie ad attendervi al corner presso La Rinascente Duomo.
  • Estée Lauder – unghie multicolor con i colori della collezione A/I 2012 allo stand Estée Lauder presso La Rinascente Duomo ed una foto ricordo direttamente on line, oltre ad una sorpresa, per le partecipanti.
  • Fabi – la boutique in via Montenapoleone collabora con il beauty brand Eva Garden per la VFNO 2012
  • Madina – nella boutique di corso Venezia, i make up artist Madina vi attendono per rinfrescarvi il look durante la serata con una selezione di prodotti, illuminante, smalto e matita occhi, racchiusi in una deliziosa pochette oro a forma di cuore, in vendita esclusiva durante la serata.
  • KIKO – una pratica bag in limited edition contenente tre prodotti ready to go: un gloss volumizzante per le labbra, una matita occhi ed un ombretto in stick, al prezzo di €16,90. Ecco la proposta Kiko, disponibile nello store di corso Vittorio Emanuele.
  • Pupa – le web tutors della Pupa Nail Academy replicano il successo dello scorso anno e invitano tutte a scoprire le novità Smaltomania A/I 2012 con la Fashion Nail Academy presso lo store Bershka in corso Vittorio Emanuele. Tutte le partecipanti verranno omaggiate di uno sconto del 20% fruibile da Sephora per l’acquisto di prodotti Pupa mani e unghie.
  • Diego dalla Palma – al Make Up Studio di via Madonnina, 15 i make up artist Diego dalla Palma vi offriranno una prova trucco gratuita, mostrandovi in anteprima la collezione A/I 2012, vi daranno anche consigli di hair stylist e ci sarà un cadeau per le partecipanti.
  • Zoya – se volete provare gli smalti Zoya, ecco la vostra occasione: la manicuriste vi offriranno una prova smalto gratuita delle nuove colorazioni Zoya Color Lock presso il Conti Café in via Montenapoleone, 19.
  • Revlon – presso la boutique Alviero Martini in corso Matteotti,1 i Kiss Artist  realizzeranno labbra perfette con i nuovi rossetti Revlon, tra la musica del dj set e i cocktail a tema.
  • Naughty Dog – all’interno della boutique Mega Fashion in via della Spiga, 36 Naughty Dog propone uno smalto rosa “California fever”, venduto al prezzo simbolico di 8€.
  • Sermoneta Gloves & Nails – lo storico negozio di guanti di lusso in via della Spiga, 46 per la VFNO abbina il colore dei suoi guanti mezzedita agli smalti più trendy. Un’occasione benefica per abbinare dei guanti di qualità agli smalti più colorati.
  • Coccinelle – Il negozio di via Manzoni ci aspetta per un cocktail benefico
  • Givenchy – presso lo store Sephora CVE ci sarà la possibilità di provare il nuovo profumo e di farsi truccare da un MUA Givenchy
  • Tezenis – Elena Schiavon, dalle 21, sarà nello store Tezenis di Corso Vittorio Emanuele ospite di Debby, che farà delle sorprese e dei regali firmati Debby. Il  blog è elenaschiavon.com.

Aggiornerò questa lista ogni volta che potrò, quind STAY TUNED!!

Stai usando il pennello giusto?? (Analisi pennelli #2 – generico)

 

[scroll down for English release]

Grazie alla segnalazione di Katjusa (che a sua volta ha tratto ispirazione da quest’altro blog) ho finalmente trovato lo spunto che cercavo da tanto per parlare di pennelli in maniera più articolata rispetto al post sui pennelli da fondo.

Nelle immagini qui sotto trovate quindi una panoramica dei pennelli più comuni con le descrizioni.

(Dove ho potuto ho mantenuto la didascalia originale (in inglese) e ho aggiunto quella in italiano. Nell’ultima trovate l’immagine originale completa. Cliccate per ingrandire le immagini e leggere tutto).

Ovviamente esistono mille altre varianti. Mancano per esempio il kabuki, il piatto da sfumatura (vedi mac 217 ad esempio), quello da blush con taglio angolato e molti altri, più o meno necessari…ma diciamo che con un set del genere ci si può fare comunque un bel lavoro!

Inoltre non tutti rispettano pedissequamente le indicazioni qui date dal produttore (Zoeva, se non erro).

Per esempio ho un pennello simile all’E40, un po’ più grande, che uso anche per il contouring o la cipria, a seconda di come mi gira. L’E65 e l’E05 li uso anche per le labbra.

Certo, dipende anche dalle vostra capacità; inoltre, se si parla di strumenti di lavoro, è necessario avere questi (o per lo meno alcuni) pennelli in quantità, perchè se capita (e capita) di truccare più di una persona al giorno, non si può certo aspettare di lavarli e asciugarli…

E voi, che ne dite? Vi si sono chiarite le idee? Avete domande? In caso, sono qui per voi!

A presto!

[scroll down for English release]

Thanks to Katjusa (who saw the picture here) I’ve finally found what I was looking for…an image that helped me to talk about brushes in a more general manner than I did in this post, and that could point out the overall use of the most used ones.

Pics below: overview of the most common and captions.

(Click to enlarge).

Of course there are many many more.

E.g. we dont see kabuki, the flat blending one like mac 217, the one for blusher with an angled cut, and others, more or less important…but let’s day that with a similar kit we can get a good job!

Moreover, many MUA/MU addicted dont use brushes like this (captions given by the manufacturer, Zoeva, if I’m not wrong).

E.g. I’ve got a brush similar to E40, a bit larger maybe, that I use also for contouring or loose powder, it depends on the day. And E65s, E05s, I use them also for lips.

Sure, it depends on your skills, and, if you’re a MUA, you need much more than this, at least a bigger quantity (at least for some of them), because if you need to makeup more than one person in a day (and of course it happens most of the time!), you cant wait to wash and dry them!

What do you think? Do you agree? Should you have any questions, feel free to ask!

See you soon!

 

11 TAG!

AHHAHAAHHAAAAAAAAAAAAAAAAA

Sono stata taggata!!
Dal post 11 TAG!

eccovi “Le regole del tag:
– rispondere alle domande della persona che vi ha taggato
– taggare altre 11 blogger che dovranno rispondere a 11 nuove domande pensate da voi”

Io come al solito non ho capito nulla di quanto sopra e quindi ho risposto anche alle domande fatte a Chicmakeup (che mi ha taggato)…vabbè…avrete qualcosa in più da leggere:

1. Qual è il tuo colore che ti sta meglio addosso (makeup o abbigliamento)
Tutti i toni su viola-rosa fino al rosso, ma anche verdi-blu. Questo perché avendo gli occhi verde scuro (verde fuori, sull’arancio all’interno), i colori che dovrebbero farli risaltare di più sono i violetti, i rosa, insomma quelli ad alto contenuto di rosso, in realtà anche colori come il verde ottanio e certi azzurri mi stanno bene e li evidenziano! Boh!? :D

2. Tendi più a truccarti per piacere o per piacerti?
Per piacere, anche se negli ultimi anni ho capito che mi piace più truccare gli altri!!

3. Nude look o bold colours?
Mai e poi mai nude color, almeno su di me. Sugli altri dipende.

4. Quel è il pennello a cui non rinunceresti mai e poi mai?
Il 14s di make up for ever! Anche se nella comparazione fra pennelli penna con il 219 che avevo fatto sul mio blog aveva perso…ma il fatto è che il 14s è estremamente versatile, mentre il 219 è solo un pennello penna!

5. Quanto tempo impieghi, in media, a truccarti?
dipende: se devo andare da qualche parte, anche solo per lavoro, minimo 40 minuti (ma come saprete mi trucco in treno o metro e quindi ho minimo 40 minuti a disposizione). In altre occasioni vario da 2 a 10!

6. Make up tradizionale o minerale?
Non possiedo molto trucco minerale…anzi quasi zero.

7. Focus on: occhi o labbra?
Occhi, tutta la vita. Un bel trucco occhi può cambiare tantissimo l’espressione del viso, la sua fisionomia, le labbra non reggono il confronto.

8. Qual è il prodotto che brami da millenni ma non ti decidi mai ad acquistare e perché?
Parlando di accessori, medito da diverso tempo su un trolley o una valigetta PRO, ma non sono ancora convinta, forse pesa troppo, e così anche per vari astucci portapennelli e case trasparenti visti da make up for ever. In termini di prodotti veri e propri, vorrei farmi una palette di ombretti PRO (per es MUFE).
Anche le palette Inglot mi attirano e non poco, ma mi blocca il fatto che le cialde siano quadrate e che quindi possa metterci solo le loro (forse ci stanno anche le catrice), inoltre vanno comprate già ‘piene’, mentre le altre case le vendono a parte e poi le riempi pian piano (e poi molte hanno gli slot da 3.6cm o sono del tutto vuote, quindi puoi metterci quello che vuoi).

9. La più grande delusione cosmetica?
Anch’io, come Chicmakeup, sono rimasta delusa da Chanel: qualche anno fa mia suocera mi regalò diversi prodotti per Natale…Il mascara non era granchè e si è seccato subito, il duo di ombretti (rosa-viola) nulla di che, la matita deludente (infatti non ho ancora finito nessuno dei 2).

10. Il *tuo* stile (di trucco, abbigliamento…)
Idem come sopra, come Chicmakeup, dipende dai giorni e da come mi sento. Se devo lavorare ‘in proprio’ sto sul classico nero e sportivo, se lavoro in negozio, nero elegante. Nel tempo libero tanti jeans, felpe, magliette…anche se un po’ mi manca lo stile ricercato e un pizzico più elegantino che usavo quando lavoravo in ufficio (ma il pensiero di dover essere tutti i giorni inappuntabile mi fa passar la voglia). Ovviamente agli eventi cerco di essere più in tiro, mi piacciono molto gli abitini, hanno “quel non so che” che rende subito più raffinato il look.

11. Recentemente MAC sta avendo un successo pazzesco anche in Italia: fama meritata oppure no?

Mac è sicuramente sinonimo di qualità però sicuramente tanti si fanno abbindolare!! Forse è meritata perché in italia sono arrivati prima di MUFE/Shu Uemura/Inglot e quindi si sono presi la fetta di mercato disponibile in quel momento, ma sinceramente quando vado da MAC non impazzisco (colpa della disposizione?). Esco di testa invece dai suoi concorrenti…che fra l’altro hanno una gamma di prodotti molto più ampia.

Queste le domande di Chicmakeup con le mie risposte:
1. Qual è l’elemento di make-up di cui non fareste a meno?
Matita per sopracciglia.

2. Qual è invece un prodotto che non usate mai?
Uso pochissimo la cipra e il rossetto, la matita per labbra l’ho rivalutata solo ultimamente.

3. Cura della pelle: il tuo prodotto preferito?
Olii vegetali, un po’ tutti.

4. Il colore di ombretto che usi più di frequente?
Come detto sopra: viola-rosa-rosso-verde-blu

5. Gloss o rossetto, cosa preferisci?
Gloss tutta la vita, per ritoccarlo non uso nemmeno lo specchio.

6. Il profumo: indispensabile o trascurabile?
Abbastanza indispensabile, infatti cerco di averne sempre con me uno, in auto o in borsa, anche in forma di fialetta.

7. Leggi riviste specifiche di trucco, nail art, capelli…?
No, ma dovrei. Comunque resto aggiornata tramite il web ;)

8. Colore di smalto più usato?
Non sono una fan degli smalti, comunque i verdi/azzurri.

9. Prodotto low-cost che ti ha piacevolmente stupito?
I brow kit di essence e catrice, gli eyeliner e gli ombretti di essence e catrice (e una marea di prodotti kiko).

10. Matita per occhi nera o marrone?
Mmm, ne ho una marrone e non la uso quasi mai…non ci penso proprio, vado diretta sulla nera o sulle colorate!

11. Qual è il prodotto più “antico” che hai nel beauty case? (Confessa!!!)
Cavoli. Sgamata!! Penso un ombretto di colors&beauty azzurro, tipo pigmentino. Ce n’è ancora una quantità industriale eppure l’ho usato molto (ho passato anni ad usare solo l’azzurro sulla palpebra mobile e sotto la rima inferiore, applicato dopo la matita nera).
Però forse anche un pennellino labbra…

ECCO LE MIE DOMANDE:

1. hai prodotti Inglot? Quali consigli?
2. hai prodotti Inglot? Quali Sconsigli?
3. hai prodotti MUFE ? Quali consigli?
4. hai prodotti MUFE? Quali Sconsigli?
5. c’è una marca valida di cui però non senti mai parlare on line ma che merita? Perché? (parlo soprattutto di marche low cost vendute quasi solo localmente).
6. i tuoi must have di KIKO (menziona anche il colore).
7. per te, contouring e blush sono indispensabili?
8. i tuoi must have di Sephora e marche esclusive (UD, Benefit, too faced…)
9. usi spesso le ciglia finte?
10. ti ritrovi mai a spiegare qualcosa alle commesse delle profumerie?
11. trucco in spiaggia sì o no? Se sì, cosa usi?

E ORA CHI TAGGO?? In ordine assolutamente casuale:
1.misatosan
2.mele
3.teresa – annisenzafine
4.cccmihaela
5.arianna-aru
6.martina
7.swlabrmakeup
8.missumetta
9.giovanna
10.mary
11.themakeupartistry

e…anche se sono già undici…poteva mancare Laura , una delle prime follower e delle prime blogger che ho conosciuto dal vivo??

Spero vi siate divertite!
Sentitevi libere di riprendere il tag anche se non vi ho taggato (e fatemelo sapere, così lo leggo!)

Baci,
Ila

I motivi per essere una beauty blogger?

Ho preso spunto per questo post da quello della mia amica e blogger Alessandra Versaci, che ci spiega i suoi motivi qui

I miei invece sono i seguenti (ho preso spunto da quelli di Alessandra, ma alcuni li mantengo, altri li cambio):

La bellezza è importante, ma credo fermamente che intelligenza e cuore lo siano di più

Nella mia trousse si trovano ombretti con 15 tonalità diverse di marrone

almeno 10 tonalità diverse di verde e di viola.

Ho 6 smalti verdi e mi chiedo perchéHo una 60-70ina di smalti e non li uso: sono quasi tutti regali di case cosmetiche

Fotografo ossessivamente mani, braccia occhi e labbra il mio occhio sinistro, è più fotogenico del destro.

Mi sporco di trucco per fare swatches molto più adesso che con i pennarelli a 5 anni

Evito di comprare trousse complete perché c’è più gusto nel comprare i singoli prodotti tanto non mi soddisfano mai, non ci sono mai i colori che vorrei, tutti insieme.

Vivrei da Sephora

Amo girare per altri beauty blog in cerca di recensioni di nuovi prodotti da provare

So cosa vogliono dire i termini Mat, Shimmer, Finish, Lustre e Palette

Per me il Kabuki non è una forma di teatro giapponese, ma un pennello da trucco

Guardo tutorial su Youtube e li riproduco davanti allo specchio…mentre il fidanzato sbuffa perché ha fretta di uscire
Guardo i tutorial delle altre, anche delle meno professioniste, perchè c’è sempre da imparare. Registro video ma poi non li monto nè li carico :D

MAC è MAC Mac è Mac: però che strazio, ogni mese una collezione ed è uguale a quella dell’anno precedente; è ora di smetterla e di abbassare i prezzi!!

Compro prodotti economici ma a volte cedo alla tentazione delle grandi marche cercando imitazioni delle grandi case …e poi cerco conforto sul blog

Compro online e attendo ansiosamente che arrivi il pacchetto Non compro online per non aspettare ansiosamente che arrivi il pacchetto, a me piace guardare, toccare, paciugare subito i miei nuovi acquisti

Una volta al giorno guardo i siti delle aziende di make up per informarmi sulle nuove collezioni

Una volta a settimana vado a guardare dal vivo le novità, e le fotografo di sgamo per pubblicare i post.

…e se una collezione mi piace scrivo un bel post!

Vado all’Oviesse solo per comprare Essence

Vado all’Oviesse solo per comprare Essence e guardare altri marchi, vado al Coin per Essence e Catrice

Partecipo e creo giveawayNon partecipo a giveaway perchè ho la casa piena di cosmetici da regalare. Non ne creo perchè non voglio multe dalla guardia di finanza!

In ogni review commento scrivenza e pigmentazione Non seguo uno stile specifico per le review, scrivo quello che mi passa per la testa.

Kiko e Madina sono i miei migliori amici

Chi mi ama mi PUPA!

Lo ammetto… almeno una volta ho comprato dei cosmetici di cui non avevo bisogno perché avevano una bella confezione!Non mi faccio condizionare dalle belle confezioni, ma solo dalla resa e dal colore. Al massimo mi può attrarre una confezione pratica.

Sono attratta da tutto ciò che luccica

Appena esce un nuovo smalto di Chanel ne trovo immediatamente uno uguale… a 15 euro in meno

Non sono una fanatica di nessun marchio in particolare, ma sono affezionata a una decina.

Il mio ragazzo mi guarda con rassegnazione ogni volta che torno a casa con un nuovo pacchettino di profumeriaFaccio in modo che il mio ragazzo non sappia/veda che sono stata in profumeria :D

Il mio blog mi dà felicità

Non sono in competizione con le altre beauty blogger, anzi, le stimo!!

INOLTRE AGGIUNGO:

Fra facebook, twitter e linkedin avrò un migliaio di contatti di persone che operano nel settore.

VOILà!

E VOI? Dite la vostra!

(Windows) Shopping per Milano – Novità del momento

Munita di un trench simil Burberry (molto simil e poco Burberry) e della mia fedele compatta digitale, modello agente segreto zerozerosette zerozerotette (vista la mia taglia di reggiseno), mi sono recata solo per voi nei meandri di Coin e Upim (di piazzale Loreto in particolare) per scattare foto alle novità del momento che più mi hanno ingolosito…ed eccovele qua!

(Catrice e Shiseido sono acquisti veri e propri, inoltre ho aggiunto un paio di foto scattate a Leroy Merlin settimana scorsa) deborah debby maybelline l’oreal catrice shiseido

Pigmenti?

Questo post vuole essere un po’ l’aggiornamento di quest’altro, scritto già un po’ di tempo fa.

Difatti avevo già parlato di idee per risolvere l’annoso problema :D degli ombretti rotti e dei pigmenti che, spesso, lasciati nelle loro confezioni originali, la volta che cadono, li hai persi per sempre sparpagliandone ogni atomo sulle piastrelle del bagno :D

Come avrete visto avevo avuto l’ispirazione trovandomi di fronte ai porta-decorazioni-per-nailart di essence, e nel tempo ne ho comprati ben 5, depositandovi per l’appunto pigmenti e ombretti rotti vari.

Qualche settimana fa invece mia suocera mi ha dato il suggerimento per delle lip-palette: usare dei portapillole/portaminuterie che facilmente si trovano nei negozi di materiale elettrico.

Ed infatti ho prontamente sciolto i miei rossetti (soprattutto quelli formato tester senza cappuccio) creando queste fantastiche palette.

rossetti depottati

Lip palette home made

Sabato sono invece capitata da Muji in via Torino: l’apoteosi della plastica a servizio di praticità, compattezza, comodità specie in caso di viaggio: minibottiglie con tappo normale o spray, beauty-case di varie forme, dimensioni, colori, barattolini per depottare creme o ciprie varie, pennelli da trucco (per quanto discutibili), scatoline, portapennelli/penne, cassettini, divisori e chi più ne ha più ne metta. (Purtroppo non avevo la macchina fotografica con me ma comunque dubito che si potessero fare foto).

Ho quindi comprato uno di questi “cosi” (sempre porta-pillole).

pills box

Già abbastanza soddisfatta dell’acquisto così come lo vedevo (7 scompartimenti), giocherellandoci scopro che…SONO INDIPENDENTI L’UNO DALL’ALTRO!! Cioè si possono staccare, riattaccare, combinare come più ci piace!!

Ecco come li ho riempiti

Ero già pentita di averne preso solo uno: ora che ho scoperto questo aspetto prevedo di prenderne molti altri!! Sabato prossimo sarò ancora all’OVS di via Torino quindi non mi sfuggiranno!! :))

Sogno di comprare dei pigmenti e di poterli mettere finalmente in qualcosa che sia un po’ più professionale dei miei…ehm…portalenti che fino ad oggi erano l’unica alternativa ai suddetti porta-decorazioni-per-nailart di essence che fra l’altro non trovo più (e che fra l’altro avendo degli slot così piccini per forza di cose un po’ di prodotto poi finiva fuori, fra gli interstizi, sporcando poi le cose con cui veniva a contatto).

NOTE POSITIVE: questo gioiellino costa solo 3.50€!! (Mi avevano parlato di questo negozio ma sinceramente non pensavo fosse così, nemmeno nei prezzi!!) È inoltre lavabile con acqua e sapone ed è infrangibile

NOTE NEGATIVE: NESSUNA!

L’unico avvertimento che vi do è di chiudere i tappi quando volete montarli o smontarli perché potreste fare un movimento brusco e quindi far uscire il prodotto.

Se non vi interessa il makeup, sono comunque sicura che troverete qualcosa che fa per voi, e, come per i case essence, se siete appassionate di fai-da-te, bigiotteria etc potrete usare questi portapillole per contenere la vostra minuteria :)

Per completezza mostro una foto di tutti i miei gioiellini fai-da-te :D

Mancano le palette magnetiche Madina ma dopotutto sono fatte apposta per i cosmetici quindi non mi sembravano neanche tanto originali da mettere…se le volete vedere ditemelo che le metto :D

Qui vi mostro invece come si agganciano gli slottini

dettaglio aggancio

ALTRE FOTO!!

Potete anche acquistare on line!!

Inglot: nuove foto prodotti

Galleria

Questa galleria contiene 23 immagini.

Una mia amica (truccatrice) mi ha gentilmente passato le foto delle sue cosine inglot :))) yu-uuuuuuu!! Ve le posto!! Purtroppo non ci sono i codici dei colori ma se ne avete bisogno glieli chiederò e aggiornerò il post! Vi piacciono?? … Continua a leggere

Vota: