Letterina per Babbo Natale

gloss costosi

Caro Babbo Natale,

quest’anno ti vorrei parlare di una cosa che mi preoccupa da un po’,  e in questi giorni la sento anche di più. (Leggi anche questo post)

Vorrei che tu facessi capire a tutte le ragazze che arrivano sul mio blog (o forse sono i loro parenti, chissà) tramite termini di ricerca quali:

-dipendenza da makeup

-malattia da makeup

-ossessione da makeup

che il makeup è “inutile”.

Detto da me, che di mestiere faccio la makup artist, può sembrare un ossimoro.

Ma lasciami spiegare.

In determinati casi, con determinati presupposti, il makeup serve, eccome.

Se ti sposi, se fai la modella, se hai problemi gravi (rosacea, angioma, etc), il makeup è assolutamente indispensabile.

Se fai la makeup artist ti serve per poterlo applicare su modelle, spose, clienti varie.

Se fai altri lavori serve comunque, però diciamocelo in minore quantità.

Serve per farci sentire in ordine e a posto, perché corregge piccoli difetti, illumina zone d’ombra, schiarisce le occhiaie, definisce l’occhio, regala profondità etc etc.

Quindi NO, il makeup non è inutile, tutt’altro.

Però lo diventa quando si cerca ossessivamente quel punto di lilla o di verde che, siamo sicure, una volta applicato farà risplendere i nostri occhi di una luce mai vista.

Quando si crede ciecamente che quel rossetto donerà alle nostre labbra un colore magico, che farà cadere ai nostri piedi tutti gli uomini che incontreremo.

Quando ci si convince che un certo blush illuminerà le nostre gote, quel fondotinta levigherà la pelle facendo scomparire tutte le rughe e minimizzare i pori, e potrei andare avanti degli anni…

Ma non è cosi!!

O meglio, alcuni prodotti sono ottimi e se messi con le dovute maniere, con i giusti strumenti, fanno davvero la differenza rispetto ad altri simili, ma, lasciatemelo dire, nella vita di tutti i giorni, nessuno si accorgerà della differenza, perché nessuno ti viene a guardare le zampette di gallina intorno all’occhio, o i pori dilatati sulla guancia, semplicemente perchè normalmente nella VITA VERA ci si occupa di altro, si lavora, si studia, si corre e ovviamente è importante essere in ordine e presentabili (vale per entrambi i sessi) ma non è necessario essere truccati come delle modelle o delle spose sull’altare.

Anch’io ho passato anni a cercare il punto perfetto di rosa di ombretto, comprando tutti gli ombretti rosa che trovavo sulla mia strada. E indovinate, ogni volta che arrivata a casa lo provavo, normalmente rimanevo delusa, non era quello giusto.

E ti dirò, caro Santa Claus, spesso capita anche oggi di vedere un dato prodotto, immaginare come mi starà una volta indossato (magari testandolo su mano o viso e gradirne l’effetto) ma poi arrivata a casa capire che è uguale a mille altri, insomma l’ennesimo matitone verde prato, l’ombretto azzurro acquamarina, etc etc.

A volte mi capita anche di bramare qualcosa visto online, alla fine riuscire a comprarlo o addirittura riceverlo gratuitamente e sul momento è…una sorta di scarica di adrenalina (se avete letto “I love shopping” sai di che parlo) e poi…lasciarlo da parte una settimana prima di provarlo, oppure provarlo e lasciarlo lì, perché è UGUALE a tanti altri.

Non uguale nel senso di IDENTICO, ma nel senso di “non cambia nulla”.

Cioè, ovviamente se metto un fondotinta totalmente sbagliato per il mio tipo di pelle o per il colore si vede. Ma nella vita reale, quella dove ti alzi alle 7, alle 9 inizi a lavorare, alle 18 se va bene esci dall’ufficio, se è appena più chiaro o più scuro quasi nessuno se ne accorgerà, fidati.

Se invece trovo quello perfetto per me, quello che mi fa una pelle stupenda come finish e proprio del mio colore, certo, mi farà stare meglio, mi sentirò meglio, più sicura di me, e stai sicuro che in una occasione speciale, senza bisogno che sia il mio matrimonio, si vedrà.

E questo il punto: si vedrà, e basta.

Cioè: il trucco non fa miracoli (ad eccezione di problemi gravi, acne severa, voglie etc), non mi trasforma da Ilaria a Charlize Theron o Adriana Lima.

Ci trasforma in una versione migliore di noi, magari (magari sì, perché bisogna vedere se sappiamo truccarci ;) ) ma NON FA MIRACOLI. (Senza contare che spesso si capisce che si spende anche molto tempo per realizzare un look da tutti i giorni, cosa impensabile se si vive una VITA REALE).

E questo vorrei dire alle ragazze, forse troppo giovani, che su Facebook postano wishlist varie e sottili richieste ai propri familiari circa il makeup, Babbo Natale, che spendono e spandono non appena trovano una review o un video in cui si millantano i mille benefici dell’ultima palette, dell’ultima matita, dell’ultimo mascara:

     Basta, finitela, mollate il colpo.

     Come spesso accade, non è quello che si ha ma come lo si usa a fare la differenza.

    Imparate a sfruttare quello che avete, e magari terminatelo prima di comprare un’altra cosa simile. (Qualche idea su come fare?)

    Cercate di organizzare la vostra routine quotidiana in modo da usare gli stessi tot prodotti, in questo modo li finirete prima e vi specializzerete nel realizzare il medesimo look in pochi minuti. Potrete sempre diversificare utilizzando rossetti diversi o accessori. Lasciate libero sfogo al vostro estro solo nel weekend e per serate speciali.

     Provate a mixare fra di loro matite e ombretti, blush rosa e aranciati, un correttore troppo scuro per il contouring e un fondo troppo chiaro come illuminante, magari aggiungete un pizzico di ombretto shimmer chiaro.

     Vi stupirete nello scoprire le infinite combinazioni possibili!!

E poi diciamocelo: dopo che avremo l’ennesima “ultima” palette di tale marca, l’ennesimo ombretto della limited edition di PincoPallino, cosa ci rimarrà?

Lo so che in tante penseranno che il trucco, per tante, me compresa, è fondamentale per sentirsi a posto, ci mancherebbe.

Spesso mi capita di essere in giro vestita così-così, ma se ho un bel trucco e un paio di orecchini carini mi sento in pace con lo specchio, anche con 10 chili di troppo e i capelli non freschi di parrucchiere, quindi davvero, le capisco benissimo.

Però ecco, c’è un limite di prodotti che si possono indossare tutti insieme :DDD almeno senza sembrare dei clown.

Quindi piuttosto vorrei consigliare a queste ragazze di farsi regalare qualcosaltro: un paio di orecchini appunto, un paio di scarpe, una seduta dal parrucchiere, una borsa o magari un bel libro, un corso di inglese, un abbonamento in palestra. (Perché l’ultima palette forse ci può aiutare con un look supersexy, ma coi chili di troppo no: la palestra è senz’altro più efficace).

Ma soprattutto, caro Santa Claus, sai cosa? Io se potessi ti chiederei, per me, di farmi stare vicino ai miei cari, di far tornare qui con me chi non c’è più, di far tornare la cagnolina di una mia amica, la mamma di un’altra, il papà di un’altra ancora. Perché darei via tutto quello che ho, trolley da lavoro compreso, per poter stare ancora con chi amo ma non c’è più.

E non mi dispiacerebbe nemmeno se potessi far cessare tutte le cose brutte che stanno accadendo: lo sai che tengo molto agli animali e vorrei che cose come quelle successe a Marius, la giraffina danese, e a Daniza, la mamma orsa del Trentino non ci siano mai più.

Ah, e un’altra cosa caro Babbo Natale: sarebbe possibile far sapere loro che, oltre alle foto ufficiali dei vari look dei brand cosmetici, anche molte di quelle che girano in rete realizzate da beautyblogger/mua sono stramegaritoccate?? Forse ancora di più di quelle usate in pubblicità!!!!

Una mia foto LEGGERMENTE filtrata (non ritoccata)

pictorial

Grazie Babbo Natale!!

(Ultimissima cosa, giuro giuro: glielo dici tu che molti uomini – non tutti – gloss e rossetti non li gradiscono, se non addirittura li odiano, perché non possono baciare le loro amate?)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...