VFNO: i miei consigli per affrontarla al meglio

Care amiche,

oggi vi scrivo per darvi qualche suggerimento su come affrontare le prossime VFNO.

Eh sì, perché anche se non ne ho mica fatte granchè (2, a Milano, GUARDA LE FOTO) mi sento di poter dare dei consigli, soprattutto per quelle di voi che ancora non ne hanno mai fatta una.

Partiamo subito:

  1. Piantina: se potete, stampate la mappa del centro della città ed evidenziate le vie in cui ci sono gli eventi. In alternativa disegnatela voi, tanto basta avere un’idea di posizioni e distanze.

Non dimenticate di segnare gli indirizzi dei negozi, completi di numero civico (a meno che non sappiate esattamente dov’è il tal negozio o che la via non sia estremamente corta), altrimenti rischiate di girare in lungo e in largo saltando dall’inizio alla fine di una via più volte per cercarli.

Mappa di Roma.

Pagina ufficiale per Firenze.

  1. Persone: inutile organizzare con 30 persone, è impossibile non perdersi ed essere d’accordo su tutto il tragitto. Inoltre, se siete anche voi blogger, potrebbe esser meglio andare con una sola amica, meglio se blogger pure lei, o addirittura da sole.  (Ps. ricordatevi i bigliettini da visita!)
  1. Pianificazione: cercate uno o più siti con l’elenco degli eventi (spero di pubblicare quelli per Roma e Firenze a breve sul mio blog), controllate bene gli orari di inizio/fine di un dato evento, a che ora arriva la tale blogger, a che ora parte la musica col dj famoso, fino a che ora si può andare a farsi fare le unghie etc etc. Considerate che nello stesso store potrebbero esserci più eventi contemporaneamente (es. Douglas, La Rinascente etc).
  1. Programmazione e controllo: fate un programma in base agli eventi che non volete mancare (alcuni inizieranno anche molto presto, verso le 19) cercando di ottimizzare il percorso sulla base delle location. Ovviamente questo va fatto in concerto con le vostre amiche.

Se gli appuntamenti sono troppi (non riuscirete mai a vedere tutto ciò che vi interessa) e troppo distanti, dividete la città in zone e valutate quella che ne offre di più e optate per quella.

Io (che non avevo bisogno della mappa precisa) ho fatto così: ho stampato l’elenco degli appuntamenti dal mio blog, ho evidenziato gli indirizzi e in fianco ad ognuno ho scritto CVE (per Corso Vittorio Emanuele), Mnapo (per Montenapoleone, Via Manzoni, Spiga, Etc), Dante e Torino (per Via Dante E Via Torino), di modo che per esempio in CVE mi fossero chiari tutti gli eventi in zona.

  1. Pioggia e vento: controllate anche il meteo e vestitevi adeguatamente (un coprispalle non guasta mai). Se mettete i tacchi, rinunciate alla clutch in favore di una borsa capiente e metteteci le ballerine.
  1. Punto di ritrovo: le comunicazioni via cellulare tendono ad essere impossibili a causa del grande assembramento di persone nella stessa zona, quindi date appuntamento alle vostre amiche in un punto ben preciso; cercate inoltre di non perderle e nel caso avvenisse, decidete un punto di ritrovo (uno per ogni zona).
  1. Parcheggio: pensate a un parcheggio dove poter lasciare l’auto, preferibilmente gratuitamente, o in alternativa a pagamento, e ovviamente al modo per raggiungere il centro città e ritorno.
  1. Prezzo: ovvero i soldi di quello che eventualmente vorrete comprare più un extra per le emergenze, fra cui un taxi per tornare a casa o per raggiungere l’auto.
  1. Portafogli: meglio lasciare a casa il portafogli ufficiale, grosso e vistoso, in favore di un borsellino da battaglia con lo stretto indispensabile: i soldi di cui sopra, il bancomat, la carta d’identità, il biglietto del bus. Situazioni come queste possono favorire gli scippi.
  1. Prodotti: non sono i saldi. Non ci sono sconti. Casomai ci sono edizioni limitate di alcuni capi/accessori.

A meno che non sia questo il caso, evitate di comprare il casco di Armani come ha fatto un mio amico, col risultato di doversi portare in giro per tutta la serata un ingombrantissimo sacchettazzo.

Se avete intenzione di comprare, cercate almeno di stare su qualcosa di piccolo e portatevi una borsa adeguata in modo da non avere mille sacchettini per le mani.

  1. Puntualità: scordatevela. Né voi né le vostre amiche sarete puntuali sull’appuntamento che vi darete. Fatevene una ragione. Ma cercate per lo meno di essere puntuali agli appuntamenti che non volete perdervi.
  1. Pictures: portatevi una macchina fotografica, controllate che ci sia la SD card e che la batteria sia carica. Fate foto ai negozi etc etc ma un paio di scatti di voi con le vostre amiche sono un bel ricordo ;)
  1. Panino: sin da subito nei negozi vi offriranno drinks più o meno alcolici; siate previdenti, portatevi un panino da casa, se vi fermate a un bar qualunque vi spennano e aspettate delle ore. Ovviamente non deve mancare dell’acqua!
  1. Passeggini, bambini e cagnolini: evitate. Non è una passeggiata di piacere, è un vero caos. Coi  passeggini fate fatica voi e vi insulteranno, i bambini in grado di camminare si annoieranno e rischieranno gomitate nei denti, i cagnolini rischiano di peggio. Andate altrove o aspettate la sera dopo!

Divertitevi!

One thought on “VFNO: i miei consigli per affrontarla al meglio

  1. Pingback: VFNO 2014 – gli eventi di Milano | Ilaria MPS – Makeup Personal Shopper

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...